SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

giovedì 25 maggio 2017

CONFERME TEDESCHE

Ciao a tutti, come va?

Siccome in Italia non ne sta parlando davvero nessuno volevo segnalarvi che proprio oggi parte il Comic Festival di Monaco di Baviera, che magari non sarà il festival del fumetto più grande d'Europa, ma che comunque ha un profilo di tutto rispetto, tant'è che quest'anno sono arrivati apposta dall'Italia (e ovviamente in veste di ospiti) Zerocalcare, Mirka Andolfo, Enrico Marini e Matteo Lolli. Comunque se vi parlo di questo festival oggi non è per la presenza degli italiani, ma per il fatto che uno degli ospiti d'onore è il sempreverde Ralf Konig, a cui è stato dedicato (in parte) anche il manifesto ufficiale (prego notare la situazione in cui si trova Spirou)...

E non è un caso. Infatti, anche se in Italia è da un bel po' che non si vedono in circolazione nuove pubblicazioni di Ralf Konig (e prima o poi bisognerebbe cercare di capire il perchè, dato che iniziava a costruirsi uno zoccolo duro di estimatori anche da noi), questo autore continua a sfornare titoli su titoli... L'ultimo, uscito proprio il mese scorso, potrebbe tradursi come "L'autunno del deretano" e affronta il non proprio facile tema dell'invecchiamento nel mondo gay...

Quindi, se pensavate che Ralf Konig fosse sparito dalla circolazione in Italia per via di qualche problema a monte potete rasserenarvi: non solo sta bene, ma ultimamente sta andando su e giù come un pazzo per fare interviste, presentazioni e sessioni di autografi. Tra l'altro, proprio quest'anno, ricorre il trentennale di una delle sue opere più celebri: quel TUTTI LO VOGLIONO da cui è stato tratto anche un film di successo (visto anche in Italia) e una serie TV (che da noi è rimasta inedita)... E, per l'occasione, a partire da agosto questo fumetto diventerà anche un MUSICAL, proposto al Thalia Theater di Amburgo... Nel caso vi interessasse e/o vi trovaste in zona in quel periodo potete già prenotare un biglietto CLICCANDO QUI.

Morale della favola, anche se in una recente intervista (che trovate QUI) il buon Ralf Konig ammette di non essere più veloce come trent'anni fa (nello stesso anno di TUTTI LO VOGLIONO realizzò anche IL CONDOM ASSASSINO e LISISTRATA, a loro volta diventati due film), sicuramente continuerà a sfornare delle perle ancora per molto tempo... Anche se - come dicevo prima - la sua latitanza sul suolo italico - oltretutto in un periodo in cui l'omosessualità inizia davvero ad essere un tema trendy e in cui le librerie di varia iniziano a diventare un circuito distributivo molto interessante per gli autori alternativi, lascia perlomeno perplessi... Anche solo per il fatto che la maggior parte delle sue produzioni, in Italia, restano ancora inedite... Ed è un peccato.

Comunque tanto di cappello ad un autore che, in trent'anni, non ha mai fatto venire meno la sua verve comica ed è sempre riuscito a restare sulla cresta dell'onda... Estendendo gradualmente la sua azione satirica dal mondo gay alla società in cui i gay si muovono, senza mancare di affrontare anche temi molto delicati e importanti... Iniziando, peraltro, in un'epoca in cui non andava affatto di moda farlo, men che meno dal punto di vista gay.
A maggior ragione se qualcuno in Italia volesse iniziare a rilanciarlo come si deve non sarebbe male, e probabilmente questo sarebbe il periodo giusto per farlo...

Editore avvisato, mezzo salvato.

Alla prossima.

1 commento:

ineterno ha detto...

Lui è un grande! A Berlino vidi una mostra a lui dedicata. E' impressionante scoprire quanto sia importante per la cultura tedesca.
Da noi è sottovalutato ed è un vero peccato. Tra l'altro sono sicuro che una stampa/ristampa delle sue opere in modo cronologico e per un mercato ampio avrebbe riscontri notevolissimi.