SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

sabato 24 giugno 2017

FIORI DI GIUGNO

Ciao a tutti, come va?

Di solito non mi occupo di gossip, però ci sono delle notizie che secondo me sono gossip solo all'apparenza, e che - siccome spesso non vengono diffuse come dovrebbero - mi sento assolutamente in dovere di riportare. Tutto questo per dire che ieri a Bologna si è celebrata l'Unione Civile del megadirettore editoriale della Panini Marco M. Lupoi col suo suo compagno (nonchè fan dei miei fumetti) Andrea Pizzamiglio :-) Tanti auguri e tanta felicità :-)

E, al di là del fatto che li conosco e sono felice per loro, ne parlo qui perchè si tratta di un evento che ha un certo peso simbolico... Nel senso che è la prima volta che un nome così rappresentativo nella scena dell'editoria a fumetti italiana compie questo passo e decide, una volta per tutte, di rompere ufficialmente un tabù che più o meno tacitamente pesava sul mondo fel fumetto da sempre... E cioè quello che ha sempre portato tutta una serie di nomi di spicco nel settore a vivere certi aspetti della propria vita nell'ombra e senza condividerli pubblicamente con nessuno.

Quindi è molto bello vedere che le cose possono cambiare, e che probabilmente sono destinate a cambiare sempre di più... Nonostante tante spinte in senso contrario che cercano (e sperano) ancora di impedire l'inevitabile.

Ovviamente non posso sapere se la giornata di ieri influirà direttamente sull'editoria a fumetti italiana, ma sicuramente - nel suo piccolo - contribuirà a modificare un clima che - in certi ambiti - tende ancora ad essere un po' troppo maschilista e sottilmente pregiudizievole verso il mondo LGBT.... E sono abbastanza convinto che questo sarà un bene (anche se probabilmente l'effetto si noterà solo nel lungo periodo).

Tra l'altro non vorrei sbagliarmi, ma credo che una volta tanto sia l'Italia ad avere il primato di un direttore editoriale che convola a nozze col suo compagno... Quindi tanto di cappello.

Staremo a vedere cosa accadrà... Anche se il fatto che la suddetta notizia di costume (che a suo modo è abbastanza importante) non sia stata riportata praticamente da nessuno è abbastanza indicativa di tutta la strada che bisogna ancora percorrere.

Comunque è davvero curioso: nel giugno del 1986 ero un bimbetto che si comprava il numero uno di MARVEL edito dalla Labor Comics, con i primi redazionali di M.M. Lupoi (che, lo ammetto, sono stati estremamente formativi)... Mai e poi mai mi sarei aspettato che l'avrei conosciuto e che un giorno mi sarei felicitato con lui per la sua Unione Civile (e per il matrimonio che si celebrerà oggi)...

Morale della favola: mai dire mai.

Alla prossima.

Nessun commento: