SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 29 aprile 2013

INTERRUZIONI, RIPARTENZE E CANDIDATURE

Ciao a tutti, come va?
A volte il mondo del fumetto seriale americano opera per vie misteriose, in un continuo ribollire di aperture, chiusure, stravolgimenti narrativi ed esperimenti vari... E forse è meglio così, visto che - giusto per citare un esempio a caso - in Italia abbiamo serie che proseguono ininterrottamente da una quarantina d'anni rimanendo fondamentalmente uguali... E i risultati di questa situazione tendente all'immobilità (che forse, a ben guardare, riflettono anche il clima culturale e politico del nostro paese in senso lato) sono sotto gli occhi di tutti. Così può capitare che Peter David, che si è da poco ripreso da un brutto ictus, abbia annunciato che è prossima anche la chiusura di X-FACTOR, che chiuderà col numero 262 (e dopo una serie di cambiamenti abbastanza radicali che hanno segnato i suoi protagonisti nel corso degli anni)...
La serie era diventata di particolare interesse per chi segue questo BLOG da quando, qualche anno fa, due dei suoi protagonisti di punta (Rictor e Shatterstar) avevano fatto coming out come coppia gay, scelta che aveva dato la possibilità di approfondire tutta una serie di interessanti spunti narrativi... E di ispirare anche qualche cosplayer alle fiere del fumetto...
In ogni caso Peter David ha giurato che stavolta la chiusura della serie era stata pianificata da tempo e che, una volta tanto, non è un problema di vendite. Sia come sia è altamente probabile che i membri di questa squadra si rivedranno presto altrove, compresa la super coppia gay di cui sopra... Quindi poco male. Un po' più curiosa è la notizia dell'uscita di un nuovo numero della serie fantastica A DISTANT SOIL, realizzata come sempre da Colleen Doran.
Perchè questa uscita viene segnalata qui, vi chiederete voi? Intanto perchè questa serie, che vide la luce nell'ormai lontano 1987, è stata una delle prime ad introdurre con una certa disinvoltura personaggi e situazioni dai risvolti omosessuali...
In secondo luogo perchè il numero 39 della serie esce a distanza di quattro anni dal numero 38... Che infatti venne pubblicato nel 2007! Morale della favola: con i fumettisti che si autoproducono non bisogna mai perdere la speranza (aemh...), anche se bisogna avere una santa pazienza. E d'altra parte spesso sono proprio gli autori che si autoproducono, e che lavorano a prodotti un po' sperimentali, quelli che lasciano il segno... E sembra dimostrarlo anche la candidatura di NO STRAIGHT LINES nella categoria di migliore antologia per i prestigiosissimi Eisner Awards...
Questa antologia altro non è che una raccolta di quanto ha prodotto il fumetto a tematica LGBT indipendente dagli anni '70 ad oggi (ad esclusione delle opere prettamente omoerotiche)... Con dozzine di autori, quasi tutti omosessuali dichiarati, che spesso hanno cercato di farsi largo in un mercato di nicchia e senza scendere a compromessi... E infatti in Italia sono praticamente sconosciuti (o quasi)... Ovviamente l'augurio è che questo libro si porti a casa l'ambito premio... Non sia mai che in quel caso qualche editore italiano decida di tradurlo anche da noi...
Alla prossima!

Nessun commento: