SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

giovedì 29 agosto 2013

Archie Comics vs. Russia

Ciao a tutti, come va?
Ormai dovreste sapere tutti che in Russia è passata una legge abbastanza orrenda che, di fatto, impedisce agli omosessuali di far valere le proprie ragioni e il proprio diritto ad esistere, con tutte le conseguenze del caso... Tra cui la relativa impunità di chi si aggira in squadre punitive a caccia di omosessuali da pestare a sangue. Ovviamente la cosa sta iniziando a turbare molto le realtà più progredite in fatto di diritti gay, e qualche primo segnale di disappunto inizia a trasparire anche dal mondo del fumetto americano. E quale poteva essere la prima casa editrice a prendere ufficialmente posizione, se non quella che ultimamente - nel suo ambito - sta osando di più? Ovviamente mi riferisco alla Archie Comics...
Vista la sua recente presa di posizione dichiaratamente gay friendly, con il lancio di Kevin Keller e tutto quello che ne è seguito, ha deciso di rivedere i suoi piani editoriali proprio alla luce dell'attuale situazione russa. Infatti Dan Parents (atore della Archie e creatore di kevin Keller) ha dichiarato in una recente intervista che da diverso tempo stava lavorando ad una miniserie in cui i ragazzi di Riverdale avrebbero attraversato l'Europa, e in cui era programmata anche una tappa in Russia.
Ebbene: la suddetta tappa russa non ci sarà, e non ci sarà perchè - cito testualmente Dan Parents - "gli amici di Kevin non possono e non vogliono. Gli vogliono bene e lo supportano". E non solo loro: vi faccio notare che sulla copertina della nuova raccolta delle sue avventure l'editore ha messo ben in evidenza la sua vittoria del suo primo premio GLAAD (ormai sapete tutti cos'è un premio GLAAD, vero?)
La dichiarazione di Dan Parents - che sembra una vera e propria dichiarazione di boicottaggio - vuole forse dire che in questa miniserie si accennerà esplicitamente alla situazione russa e alla sua politica omofoba? A questo punto non mi stupirebbe. Certo è che, visto che un numero della miniserie rimane un po' sguarnito, suggerirei a Dan Parents una bella tappa in Italia, con qualche accenno all'assurda situazione dei diritti gay nel nostro paese... Mhhh... Quasi quasi se recupero il suo indirizzo glielo suggerisco in senso letterale...
Comunque direi che anche stavolta la Archie Comics ha fatto la sua bella figura...
Ma un editore italiano che ricominciasse a fare seriamente fumetti per preadolescenti e iniziasse a tradurre i fumetti della Archie?
É davvero chiedere l'impossibile?
Bah...

3 commenti:

NINO ha detto...

Valerià, purtroppo neanche rispondono dalla Archie comics. Credimi che Kevin Keller è uno dei titoli a cui sto puntando. Ma, ahimè, niente!

Wally Rainbow ha detto...

Strano... Anni fa qualcuno provo a pubblicare in italiano le avventure di Sabrina la strega... Forse alla Archie hanno avuto una brutta esperienza in Italia (tipo diritti non pagati) e adesso sono prevenuti??? Non sarebbe il primo caso...

Fabrizio MAZZOTTA ha detto...

Kevin Keller in Italiano? :P
Gioia & tripudio!
Incrocio le dita! Anche quelle dei piedi!