SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 8 maggio 2015

RITORNO ALLE ORIGINI

Ciao a tutti, come va?

Negli ultimi tempi gli appassionati di bara manga erano rimasti leggermente preoccupati dal fatto che proprio Gengoroh Tagame, che è diventato un po' il faro del genere, potesse virare definitivamente verso fumetti gay senza contenuti erotici, anche perchè alcune sue recenti dichiarazioni lasciavano trapelare una certa sfiducia nei confronti degli sviluppi del mercato bara manga nel prossimo futuro (CLICCATE QUI)...

Ora, però, potrebbe averci ripensato.

Intendiamoci: le (prime) sette puntate della sua prima serie non erotica  弟の夫 (Il marito di mio fratello) hanno avuto un'accoglienza abbastanza buona, e il relativo volumetto che le raccoglie uscirà alla fine di maggio (e ovviamente mi auguro che possa avere un'edizione italiana quanto prima)...

Tuttavia il buon Tagame ha già ripreso a serializzare una storia per il mensile BADI, che a partire dal numero di giugno presenterà Kin-yô No Yoru Wa Yotsunbai De (Venerdì notte a quattro zampe), che a giudicare dalle anteprime promette di riprendere pienamente le tematiche per cui Gengoroh Tagame è diventato famoso...



Forse il Maestro Tagame si è davvero ricreduto e/o ora considera nuove possibilità per i bara manga, e per quelli realizzati da lui in particolare? Considerando che proprio in questi giorni è impegnato in un tour con varie tappe negli USA e in Canada (foto sotto) non lo escluderei... Anche perchè il crescente interesse dei bara manga in occidente probabilmente rappresenta un territorio tutto da esplorare, che potrebbe offrirgli una serie di nuove motivazioni...

C'è da dire che, anche alla luce delle pessimistiche opinioni che ha espresso sulla situazione degli editori giapponesi che tradizionalmente pubblicano bara manga, non è da escludere che la sua decisione di provare ad autoprodurre una raccolta dei suoi schizzi (la cui prima tiratura è già esaurita) sia da vedere alla luce del desiderio di battere nuove strade per verificare se c'è un margine di recupero al di fuori del mercato tradizionale...




E forse non è neanche un caso che in occasione del suo attuale tour verrà proposta l'edizione occidentale di una sua storia un po' più... Come dire... Intensa, rispetto alla media di quelle che gli sono state pubblicate al di fuori del Giappone... Quella, cioè, incentrata su un prode guerriero che finisce per essere messo incinto (in senso letterale) da un Minotauro...

La suddetta storia verrà presentata durante la sua tappa alla Toronto Comic Art Fair (CLICCATE QUI), che NON è una fiera di fumetti nel senso tradizionale del termine, ma un vero e proprio festival culturale dislocato in vari punti della città e che pone l'accento sui fumetti un po' più alternativi e d'autore. Qualcosa di vagamente simile al festival Bilbolbul di Bologna, per intenderci.

Forse Gengoroh Tagame ha riflettuto anche sul fatto che, se anche queste sue storie più "intense" venissero accolte bene al di fuori del Giappone, varrebbe la pena di rivedere la sua posizione sul futuro del bara manga? Magari ripensandolo come un genere che potrebbe avere una copertura più internazionale?

Certo è che, considerando come ragiona il giapponese medio, se Gengoroh Tagame riuscisse a ritagliarsi una nicchia di mercato anche in Europa e in nord america, probabilmente molti suoi colleghi si sentirebbero incentivati a seguire le sue orme, o perlomeno a rivedere le loro aspirazioni per il futuro, e questo sarebbe sicuramente positivo...

Anche se poi, ovviamente, in questo periodo di continua rivoluzione multimediale, bisognerebbe anche studiare il modo migliore per sfruttare questo rinnovato entusiasmo.

Staremo a vedere.

Alla prossima!

P.S. Vi ricordo che in cima a questo blog (nella versione web che potete visualizzare dal browser e non in quella per cellulare) potete votare per il PREMIO GLAD (Gay e Lesbiche Ancora Denigrati: trovate tutti i dettagli cliccando sull'apposito banner) 2015. Partecipate e spargete la voce!

3 commenti:

Manuel ha detto...

Giusto una precisazione superflua, ma letteralmente il titolo originale 金曜の夜は四つん這いで significa "Venerdí notte a carponi", non "per tutti". Assai piú esplicito della traduzione, che presumo venga da un titolo internazionale inglese...

Wally Rainbow ha detto...

Corretto! Grazie mille! :-P

Giovanni ha detto...

È uscita la versione italiana de "Il marito di mio fratello" Panini Comics