SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

giovedì 6 luglio 2017

PARODIE CHE AVANZANO...

Ciao a tutti, come va?

Il 7 luglio debutta, per i tipi della MEN.COM, una nuova porno parodia gay (che, come è avvenuto in passato, sarà probabilmente divisa in diverse parti)... E questa volta, siccome alla MEN.COM stanno sempre sul pezzo, è il turno di Spider-Man...

In realtà non è proprio la primissima volta che l'industria della pornografia gay prende spunto da Spider-Man, visto che nel 2013 la Staxxus se ne era uscita con un DVD abbastanza imbarazzante... A partire dal costume economico del protagonista, recuperato probabilmente in qualche svendita di Halloween... Un costume che rendeva il tutto ancora meno credibile di quanto già non fosse, considerando gli attori non erano proprio calati nei personaggi, senza contare la totale mancanza di una sceneggiatura che potesse creare un minimo di atmosfera...

Diciamo, quindi, che la parodia della MEN.COM è parecchi gradini più in alto, anche perchè gli interpreti (a partire dal Will Braun, che è il protagonista) perlomeno provano a risultare credibili, anche sei stratta di una produzione con un budget risicatissimo e praticamente priva di veri effetti speciali... Come da prassi nel caso delle parodie della MEN.COM, che vengono appaltate alla sussidiaria spagnola ALTER SIN (ne ho parlato QUI).

La differenza che si nota mettendo a confronto le due produzioni di cui sopra, ancor più considerando che sono separate solo da quattro anni, indica qualcosa? Difficile dirlo... Quel che è certo è che, al giorno d'oggi, una parodia realizzata in totale economia come quella della Staxxus non sarebbe più competitiva, e sicuramente le parodie realizzate dalla MEN.COM hanno determinato il nuovo standard in questo tipo di produzioni a tema parodistico... E indietro non si torna (per fortuna).

Tuttavia, siccome è giusto dare a Cesare quel che è di Cesare, è innegabile che la qualità delle parodie pornografiche legate all'immaginario pop (e in particolare al mondo dei supereroi) realizzate per l'utenza eterosessuale sono di una qualità molto più alta, a partire dalla cura dei dettagli e dagli omaggi ai fumetti originali...

E queso penso sia determinato dal fatto che chi si occupa di realizzare le parodie etero è un appassionato all'ultimo stadio, mentre chi realizza le parodie di MEN.COM conosce questi personaggi solo attraverso le trasposizioni cinematografiche... Con tutti limiti che ne conseguono a livello di spunti e situazioni...

Tant'è che questa nuova parodia di Spider-Man prende palesemente spunto dal primo, storico, film di Sam Raimi, come potete intuire anche dando un'occhiata al trailer...
Tecnicamente non si tratta di un  limite in senso assoluto, ma è innegabile che parlando di parodie di eroi dei fumetti è abbastanza evidente che per sfruttarne a dovere il loro potenziale bisognerebbe aver euna certa dimestichezza col soggetto originale... Cosa che ALTER SIN ancora non è in grado di fare, a quanto sembra.

E la sensazione è che alla MEN.COM, oltre a non essere propriamente ferrati in fatto di fumetti, non siano nemmeno particolarmente nerd in senso lato... Visto che di recente hanno realizzato una porno parodia gay de I PIRATI DEI CARAIBI che ha potuto contare su costumi bellissimi, una vera imbarcazione in alto mare e un'isola caraibica piena di paesaggi suggestivi... Per non parlare delle riprese subacquee

Scivolando poi sulla proverbiale buccia di banana, dato che di fatto si è trattato di un ottimo prodotto ad ambientazione piratesca, che però aveva poco e niente a che fare con il franchise a cui dichiarava di ispirarsi... E sarebbe bastato davvero quel poco di cura in più nei dettagli (ad esempio utilizzando dei performer di colore, o perlomeno latini, nella parte degli indigeni) per trasformare questa produzione in qualcosa di memorabile, anche perchè - già così com'è - resta probabilmente la migliore produzione pornografica gay ad ambientazione piratesca mai realizzata finora...
Morale della favola: in fatto di parodie pornografiche gay sono stati indubbiamente fatti dei passi avanti, ma di strada da fare ce n'è ancora molta.

In ogni caso penso che sia abbastanza evidente che chi si occupa pornografia gay ha iniziato a considerare sempre di più la categoria degli omosessuali appassionati di immaginario pop... Che fino a pochi anni fa, praticamente, non esistevano. Se, al contrario, adesso si pensa che abbiano un potenziale commerciale tale da creare una sezione a parte per le relative parodie erotiche, come sta facendo la MEN.COM, allora potrebbe avere senso aspettarsi ulteriori sviluppi in futuro... E forse una sempre maggiore ricerca della qualità... Con crescente soddisfazione da parte degli appassionati, presumo...

Se poi tutto questo segnala anche una maggiore integrazione degli appassionati di immaginario pop nel più ampio ambito della comunità, e della cultura, gay forse è un po' presto per dirlo, ma generalmente la pornografia gay non sceglie i suoi riferimenti a caso, quindi sarà molto interessante seguire gli sviluppi della situazione nei prossimi anni...

Alla prossima.

Nessun commento: