SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 14 agosto 2009

COSE DELL'ALTRO MONDO

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Ammetto che sono andato un po' in crisi pensando a cosa inserire la vigilia di Ferragosto... Anche perchè a parlare di cose importanti c'era il rischio che non le leggesse nessuno, e a parlare di cose troppo leggere c'era il rischio di scontentare chi a Ferragosto non faceva niente. Così alla fine mi sono detto che magari ci stava bene un post fra il serio e il faceto. Lo spunto mi arriva da una nuova webserie (ovvero un serial amatoriale realizzato giusto per essere visto su youtube e siti simili). Il suddetto serial, dai toni da sit-com, è realizzato nella fumetteria Zeus Comics di Dallas (in Texas) ed è incentrato sulle vite dei quattro ragazzi che ci lavorano e dei loro clienti. Già di per sè lo spunto è interessante per gli appassionati di fumetti e fumetterie, ma la cosa davvero divertente - e che dà un tocco particolare al tutto - è che gli attori interpretano personaggi ispirati a sè stessi (tant'è che mantengono il loro veri nomi) e che due protagonisti su quattro sono gay dichiarati... Carina come cosa, vero? E soprattutto abbastanza verosimile considerando quanti gay bazzicano intorno al magico mondo dei fumetti... La webserie si chiama VARIANTS (un gioco di parole fra le "variazioni", ovvero le copertine alternative dei fumetti per collezionisti, e le "variazioni" che gli attori fanno partendo dalle loro vere vite). Qui di seguito vi metto la prima puntata, ne dovrebbe uscire una al mese e se vi va le posterò regolarmente su questo blog...

Simpatica come trovata, vero? E a me sembra anche un modo alternativo e intelligente per sdoganare l'omosessualità in ambiti in cui ufficialmente rimane un argomento abbastanza marginale (anche se, ripeto, per la mia esperienza personale, so che il mondo del fumetto pullula di persone omosessuali). Qualcuno potrà dire che fa tanto "trovata pubblicitaria", però - anche se così fosse - che male ci sarebbe a farsi pubblicità in questo modo? Oltretutto il Texas non è che sia esattamente lo stato più gay-friendly degli USA, ed esporsi in questo modo mi sembra una notevole scelta di campo. Che poi, rimanga fra me e voi, per essere dei commessi di fumetteria recitano pure benino, no? Comunque, se siete appassionati di fumetti (e in particolare di fumetti americani) potrete cogliere anche tutta una serie di citazioni "colte" supplementari, e anche questo non è poco. Che dire? Complimenti a questi ragazzi di Dallas che hanno scelto di mettersi in gioco in questo modo... Qualche fumetteria italiana con commessi gay (e ne conosco diverse) se la sente di prendere esempio??? Mhhh... Qualcosa mi dice che è un po' improbabile... Oltretutto, mentre negli USA il mondo del fumetto diventa sempre più gay-friendly, in Italia è appena successo qualcosa che promette di andare in una direzione diamentralmente opposta... A cosa mi riferisco? Avete presente il concetto di "tempesta perfetta"? Siccome non voglio rovinarvi il Ferragosto ve ne parlerò un'altra volta. A proposito...
BUON FERRAGOSTO! :-)
IMPORTANTE: Se guardate in alto a destra troverete, proprio in cima e in bella vista, degli annunci pubblicitari. Cliccandoci sopra ogni volta che passate di qui potete contribuire al mantenimento di questo sito senza spendere nulla. GRAZIE.

1 commento:

Pedroxy ha detto...

Peccato che sia un ignorante in inglese/americano, e non ci capisco nulla, però idea coraggiosa!