SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 21 giugno 2010

AGGIORNAMENTO

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va? Probabilmente se siete lettori dei miei fumetti nelle ultime settimane avrete fatto i conti (per l'ennesima volta) con una domanda che ha cominciato a fare su e giù come un boccone indigesto: " Adesso che fine ha fatto Troy?"... Domanda alla quale, poco dopo, ha fatto seguito anche la domanda: "E il sito di Robin Hoog che fine ha fatto?"... Quindi ora cercherò di spiegarvi cosa è successo a me, a Troy e a Robin Hoog. Per prima cosa il sito di Robin Hoog è saltato perchè era su un server che ospitava anche altri siti gestiti dallo stesso webmaster/gestore, che ha fatto un mezzo pasticcio facendoli saltare tutti...
Da quel che mi ha detto adesso è indaffaratissimo a rimettere le cose a posto, e probabilmente rimetterà online Robin Hoog per ultimo, visto che era l'unico sito di cui aveva fatto un back-up (sperando che sia proprio così e che non arrivino altre sorprese strada facendo!). Quando lo avrà rimesso a posto (conoscendo i suoi impegni non so proprio quando potrà essere) dovrebbe ripartire sul serio... Anche se devo ammettere che quando è saltato tutto ho ringraziato il cielo di non averlo fatto ripartire prima, perchè in quel caso adesso la situazione mia e vostra sarebbe infinitamente più irritante e frustrante. Questo è quanto.

Per quel che riguarda Troy la situazione è un po' più complessa. Prima di partire con il secondo capitolo volevo vedere che piega prendevano le cose, quante copie vendevo, ecc... Allora: due giorni fa ho venduto la centoquarantesima copia, e quindi - guadagnando 70 centesimi per ogni download - ho superato la soglia psicologica dei cento euro. Voglio essere onesto: cento euro da soli NON coprono il tempo e l'impegno necessari per realizzare oltre trenta striscie di fumetto. Tra le altre cose si era creato un malinteso col gestore di popkorn: infatti lui aveva capito che la storia censurata sul sito non me l'avrebbe pagata (anche se in effetti la gente che andava sul suo sito per leggerla ci andava lo stesso, ma in linea di principio posso capire il suo ragionamento), quindi da questo primo numero di Troy non ho avuto gli introiti che avevo calcolato.
Tuttavia sono convinto che abbia un grande potenziale e quindi andrà avanti (e fra poco sperimenterò anche la versione in inglese del primo capitolo, sempre acquistabile tramite lulu.com), anche se - per ovvi motivi - Thorak avrà la precedenza (visto che dovrebbe essermi retribuito regolarmente): alla luce di tutti questi sviluppi ho dovuto ripensarlo quasi daccapo nella forma e nei contenuti (e questo spiega la "pausa" delle ultime settimane). I risultati di tutto questo spremimento di meningi promettono bene e stanno portando a un fumetto realizzato in maniera diversa da tutti quelli che ho realizzato finora, e che peraltro recupererà alcuni elementi narrativi dalla prima versione di TROY. Thorak non avrà censure, ma per quelli che diventeranno i suoi fans ho già in mente qualcosa di speciale...
Intanto potrebbe farvi piacere sapere che ho ripreso a collaborare stabilmente con Coniglio Editore, che in questi giorni sta per lanciare in edicola una nuova rivista bimestrale dedicata all'erotismo che si chiamerà Touch. Il mio contributo, per ora, consisterà in un trafiletto fisso in ogni numero (che si intitolerà Queer Eye e che offrirà qualche spunto di riflessione dal mondo gay) e in qualche articolo, ma non è detto che in futuro non ci scappi qualcos'altro. Si comincia dal poco, e comunque considerando la situazione italiana tanto poco non è, visto che praticamente nelle edicole italiane non ci sono spazi dichiaratamente gay che vadano al di là di qualche rivista di annunci. In ogni caso, se vi interessa l'erotismo a 360°, qui sotto potete vedere in anteprima la copertina del primo numero di Touch...
Per finire volevo segnalarvi che dalle Edizioni Voilier mi dicono che la campagna promozionale relativa all'edizione italiana Black Wade (che gli ho messo in mano io) sta dando dei frutti inaspettati, visto che il fumetto andrà in stampa fra tre mesi ma ci sono già un centinaio di prenotazioni. Tutto considerato non è male, e l'editore dice che - se le cose andassero bene - si potrebbe pensare di fare uscire altri volumi omoerotici (ovviamente rivolgendosi al sottoscritto e ai suoi contatti). Nel frattempo io dovrei animare la presentazione del volume che si dovrebbe tenere a Lucca Comics & Games 2010 (che quest'anno inizia venerdì e dura fino al lunedì successivo!)... Il condizionale è d'obbligo, ma sarebbe una bella soddisfazione.
Come vedete nonostante le apparenze non getto la spugna, anche se dovendo fare tutto da solo e - dovendo fronteggiare imprevisti e incombenze di vario tipo - di tanto in tanto può sembrare il contrario. Il punto è che ho scelto una strada impervia e abbastanza insidiosa, soprattutto in una realtà come quella italiana, ma siccome sono cocciuto e idealista non mi arrendo e vado avanti, anche se a volte non sembra...
Alla prossima .

2 commenti:

Luca ha detto...

buona fortuna per gli sviluppi!

Nel frattempo ci dici qualcosa di più su Thorak? per ora ci sono solo 4 vignette...

Jacopo ha detto...

sigh