SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

sabato 29 settembre 2012

IL VIDEO DELLA SETTIMANA

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Anche questa settimana sono qui a segnalarvi un cantante apertamente gay che in Italia non arriverà tanto facilmente, anche perchè i suoi brani electro-pop hanno temi decisamente gay, visto che parliamo di un giovane cantautore che si ispira alla propria vita e alle sue esperienze nella comunità gay di Boston. Infatti stiamo parlando di Michael Hensley...
Di lui non si sa ancora molto, anche perchè ha iniziato a farsi conoscere da pochissimo tempo, quel che è certo è che ammette di avere un debole per la musica degli anni '80 e in particolare per  Depeche Mode, Pet Shop Boys e Madonna, anche se apprezza in maniera incondizionata anche i pionieri dell'electro pop contemporaneo (tant'è che li segnala volentieri anche sul proprio sito personale). In realtà ho scelto di segnalarvi questo cantante proprio oggi per un motivo un po' personale. Forse sapete che vivo a Piacenza, dove sono il presidente di una piccola associazione gay locale. Ogni anno a Piacenza si tiene il Festival del Diritto, una manifestazione con vari incontri che affrontano le varie sfaccettature della legge italiana e internazionale, e ogni anno la mia associazione si fa avanti per inserirsi nell'evento proponendo un incontro che abbia a che fare col mondo gay. Il Festival del Diritto si tiene proprio questo week end, e anche quest'anno siamo riusciti ad inserirci, anche se - come ogni anno - ci hanno scartato un argomento che ci starebbe molto caro: i diritti dei figli delle coppie omosessuali...
Non parliamo degli omosessuali che vogliono figli, ma proprio di quelli che li hanno già avuti in qualche modo e che in Italia non risultano entrambi genitori (con tutta una serie di complicazioni sgradevoli). Quest'anno abbiamo ripiegato sul matrimonio gay, ma penso sia interessante notare come - ancora oggi - accostare omosessualità e minori, anche quando si tratta di genitori e figli, è visto come un tabù di cui è meglio non parlare... Per evitare di passare per quelli che sono dalla parte degli abusi sessuali o magari della diffusione dell'omosessualità... Visto che, purtroppo, c'è ancora tanta gente che suppone che i bambini lasciati agli omosessuali rischiano automaticamente di essere abusati o "convertiti" all'omosessualità. Tutta questa introduzione mi serviva per spiegare che il video musicale di oggi coglie abbastanza bene questo clima, visto che Michael Hensley ha pensato proprio ad un brano che vuole dimostrare - in maniera un po' provocatoria - quanto sono ridicoli questi pregiudizi...
A questo punto non posso davvero fare a meno di pensare che non solo in Italia mancano i cantanti apertamente gay, ma fra quei pochi che si sono dichiarati mancano quelli che raccontano davvero cosa vuol dire essere gay, magari rispedendo certi pregiudizi al mittente.
Purtroppo questa mancanza si fa sentire...
Alla prossima.

Nessun commento: