SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 5 luglio 2010

NEWS

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Per prima cosa oggi volevo segnalarvi che è stato presentato ufficialmente l'attore che interpreterà Spider-Man nel nuovo ciclo di film che inizierà nel 2012 (facendo ripartire la storia daccapo). Si tratta del semi sconosciuto Andrew Garfield (niente a che vedere con il gatto arancione), e devo ammettere che non riesco a capire se sia una scelta azzeccata oppure no... Fisionomicamente direi che è molto più centrato del suo predecessore Tobey Maguire, però mi sembra un po' troppo longilineo e un po' troppo... Come dire... Fashion... Aemh...
Staremo a vedere, anche perchè questo sarà il primo film di Spider-Man gestito direttamente dai Marvel Studios, e sicuramente non vogliono giocarsi il loro personaggio di punta... Parlando di cose più pertinenti a questo blog: forse avrete notato che in Italia le iniziative per la valorizzazione e la promozione dell'arte a tematica GLBT (omoerotica e non) sono un po' scarse, e anche d'estate - quando in teoria il Gay Pride dovrebbe dare una spinta supplementare - le cose non vanno tanto meglio. Inutile dire che altrove le cose vanno in maniera diversa, e oggi volevo giusto segnalarvi che è partita l'ennesima esposizione di arte omoerotica a New York, questa volta presso la galleria d'arte FEATURE INC., che proprio in questi giorni (la mostra durerà fino alla fine di luglio) sta esponendo i lavori originali di una trentina di artisti da tutto il mondo... Che ovviamente saranno anche messi in vendita...
La cosa interessante è che, fra gli artisti presenti (tra i quali, ovviamente, non poteva mancare Tom of Finland, che dà anche il titolo all'esposizione), è presente anche Gengoroh Tagame. Che io sappia è la prima volta che Genforoh Tagame espone negli Stati Uniti e sicuramente si tratta di un segnale molto positivo per il mondo dell'arte omoerotica occidentale, che evidentemente sta guardando con crescente interesse a quello che viene prodotto in oriente, e in particolare in Giappone. Probabilmente la strada per sdoganare i bara manga è ancora lunga, ma sicuramente il contributo di Gengoroh Tagame e del suo tratto un po' ibrido sta velocizzando le cose... Anche in questo caso staremo a vedere, anche se qualcosa mi dice che - per come vanno le cose negli USA - manca davvero poco alla "scoperta" dei bara manga... In ogni caso, a proposito di contaminazioni giapponesi, la FUNimation (che in america distribuisce serie giapponesi cult come Dragon Ball) e la software house BioWare hanno annunciato la produzione di un film d'animazione, previsto direttamente per l'home video nel 2011, che sarà ispirato alla serie di giochi di ruolo "Dragon Age"... E se avete una buona memoria vi ricorderete che nel videogioco Dragon Age è compresa anche l'opzione "rapporto gay"...
I produttori del cartone animato avranno il coraggio di accennare alla cosa? È presto per dirlo, ma d'altra parte tutto è possibile... Nel frattempo, a proposito di Giappone e videogames, concludo il post di oggi segnalandovi un'iniziativa interessante che arriva dal Giappone. Infatti, in occasione del lancio del bara game OKINAWA SLAVE ISLAND (di cui avete un assaggio qui sotto), è stato pubblicato un libro a tiratura limitata, con una gran quantità di contenuti speciali e inediti...
Che io sappia è la prima volta che si fa un esperimento di questo tipo, quindi sono portato a credere che sia un segnale di come, pian piano, il mercato che gira attorno al mondo dei bara manga e dei bara game si stia ampliando... Sicuramente il libro in questione (che vedete nell'immagine sotto) non fa ancora gridare al miracolo, ma probabilmente la sua pubblicazione indica che la nicchia degli appassionati di bara sta crescendo e che sta motivando nuovi tipi di investimento editoriale...
Se, come e quando questa voglia di sperimentare si rifletterà nel mercato occidentale (e in particolare in quello italiano) non ci è dato saperlo, ma probabilmente è solo una questione di tempo (e di coraggio). Alla prossima (con delle news sul mio lavoro).

Cari lettori e lettrici: questo blog vi piace? Ci trovate notizie e informazioni che non trovate da nessuna parte? Non potete più farne a meno ? Non date per scontato che che questo idillio possa durare in eterno senza la vostra partecipazione! Onde evitare brutte sorprese guardate in alto a destra e troverete la possibilità di sostenere questo BLOG con un abbonamento simbolico. In parole povere: se vi iscrivete, ogni mese contribuirete alla salute di questo blog con la cifra di un euro. Se questo blog vi piace e se pensate che vada supportato questo è un modo comodo e sicuro per farlo...

1 commento:

Luca ha detto...

Effettivamente non è questo concentrato di mascolità... ma magari hanno voluto puntare sulla parte adolescenziale di Spiderman