SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

mercoledì 16 settembre 2009

MA GUARDA UN PO'...

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Ammetto di non essere un esperto di videogiochi, anche se ormai questa forma di intrattenimento è diventata decisamente comune... Forse è proprio perchè è diventata estremamente comune che il prossimo 29 ottobre uscirà il primo videogioco che ruota attorno ad un personaggio dichiaratamente gay. Il gioco è Grand Theft Auto IV : The Ballad Of Gay Tony, ed è prodotto dalla Rockstar Games per Xbox 360. Molto in sintesi ecco la trama: voi dovete guidare Luis Fernando Lopez, una body guard, nel difficile compito di proteggere Anthony Prince, un proprietario di diverse discoteche (gay e etero) entrato nel mirino di alcune associazioni criminali. Anthony Prince è gay dichiarato, tant'è che viene soprannominato Gay Tony. La cosa divertente è che il videogioco è ambientato anche in diversi locali e discoteche, frequentati da una clientela prettamente gay. Per darvi un'idea di questo gioco truzzissimo vi posto qui di seguito un paio di trailer...

Carina come idea, vero? C'è da dire che effettivamente la casa che ha prodotto questo gioco aveva già dimostrato di essere decisamente gay friendly quando, nel 2006, produsse Bully, un videogioco in cui il protagonista (un bulletto quindicenne di nome Jimmy Hopkins), ricaricava le proprie energie seducento e baciando appassionatamente le ragazze... E i ragazzi! Siccome questo è il blog che vi fa vedere quello che tutti gli altri non vi fanno vedere eccovi anche un estratto da Bully...

OK! Qualcuno di voi dirà che dopo il gioco di simulazione THE SIMS l'omosessualità nei videogiochi non è più un tabù, però è anche vero che THE SIMS (e altri giochi simili) sono dei giochi autogestiti, mentre Bully e Grand Theft Auto IV : The Ballad Of Gay Tony appartengono ancora alla "vecchia scuola" dei videogiochi con una trama da seguire... E quindi parlare di omosessualità o lasciare opzioni omosessuali acquista un altro genere di rilevanza, non trovate anche voi?
IMPORTANTE: Se guardate in alto a destra troverete, proprio in cima e in bella vista, degli annunci pubblicitari. Cliccandoci sopra ogni volta che passate di qui potete contribuire al mantenimento di questo sito senza spendere nulla. GRAZIE.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Carina l'idea di inserire il tema gay in un gioco come Grand Theft Auto (GTA), dato che è sempre stata una serie caratterizzata dal machismo...