SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 25 gennaio 2010

LA LETTERA DI OGGI

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Oggi volevo rispondere a una e-mail che mi ha mandato Midnight Sun e che riguarda questo blog.
Midnight Sun mi scrive:

"Ciao Vale,
quello che stai facendo con il tuo blog è senz'altro un buon lavoro, ma alle volte mi piacerebbe che i tuoi commenti entrassero un pò più nel merito delle questioni che affronti, anziché limitarsi alla solita constatazione che in Italia le cose non sono come dovrebbero, altrimenti chi non sa l'inglese rimane comunque al di fuori della reale complessità delle cose. Per esempio, qualche giorno fa hai parlato dell'ultimo fumetto con Northstar protagonista e come c'era da aspettarsi hai messo in luce solo gli aspetti positivi della cosa. Peccato che se uno legge siti e blog in inglese le discussione è molto più variegata, tanto che ho letto perfino qualcuno temere che chi sta tentando di boicottare il matrimonio gay possa usare quel fumetto come appiglio per dimostrare l'incapacità dei gay di avere una relazione.
Spero che in futuro nei tuoi post tu riesca ad andare più a fondo senza paura di parlare anche del lato "scomodo" delle cose.
Saluti
Midnight Sun"

Caro Midnight Sun, mi fa piacere che apprezzi il lavoro che porto avanti su questo blog e sicuramente la tua è un'osservazione interessante. Ammetto che nei miei post tendo sempre a mettere in evidenza le carenze italiane e i traguardi tagliati altrove, però penso di essere anche abbastanza imparziale con le cose scomode che accadono all'estero. Ovviamente, però, devo fare una selezione fra le notizie e le informazioni. Con che criterio mi muovo? Generalmente utilizzo il mio intuito e cerco di basarmi il più possibile su dati oggettivi (anche se non sempre ci riesco come vorrei) e tendo a mettere da parte le ipotesi e le congetture fino a quando non prendono consistenza. I blog e i forum sono un terreno abbastanza spinoso, in questo senso. Faccio un esempio banale: in questo periodo era circolata la voce che il film AVATAR nascesse con intenti omofobi, perchè sul pianeta Pandora non mostrava alcun tipo di relazione omosessuale... Tecnicamente era una notizia che poteva avere interesse per i lettori di questo blog, ma non l'ho riportata perchè mi sembrava improprio definirla "una notizia", dato che se è vero che non si vedevano alieni o umani con comportamenti "gay" nel film non è neanche detto che non ci fossero, o che sul pianeta Pandora i rapporti omosessuali fossero vietati... Anzi, la mia sensazione vedendo il film è andata proprio in senso opposto. Ovviamente quando riferisco qualcosa cerco di essere sintetico (anche se poi scrivo sempre comunque troppo), e così - quando una notizia è fondamentalmente positiva - mi limito a riportarla come tale. Nel caso della storia di Northstar mi è sembrato che gli elementi positivi superassero di gran lunga quelli negativi, che comunque per ora sono solo ipotetici...
D'altra parte, anche se con questo blog mi propongo di offrire una panoramica sui fumetti GLBT (e non solo) che nel web italiano manca, è anche vero che non sono materialmente in grado di riportare TUTTO quello che viene dibattuto in altre lingue, così preferisco riportare di volta in volta gli elementi più significativi di queste notizie... Che mediamente sono abbastanza buone, per fortuna. Detto questo, per non smentirmi, vorrei concludere segnalandovi che in Francia è appena uscita l'edizione (in francese, ovviamente) della graphic novel italiana "IN ITALIA SONO TUTTI MASCHI", pubblicata poco tempo fa da Kappa Edizioni e incentrata sul fenomeno del confino degli omosessuali al tempo del fascismo...
Un bel traguardo per l'opera prima di Luca De Santis e Sara Colaone, che a quanto pare sta incuriosendo parecchio il pubblico francese (in particolare quello gay). Da notare che verrà pubblicato in Francia da Darguard (che è un po' come dire Feltrinelli da noi). Piccola riflessione a margine: in Francia viene pubblicato un fumetto italiano con una tematica omosessuale a distanza di circa un anno dalla sua uscita in Italia, ma quando è stata l'ultima volta che un fumetto francese a tematica gay è stato tradotto nel nostro paese? Forse mi sbaglio, ma mi pare che l'ultimo esempio sia stato il primo volume del DIARIO di Fabrice Neaud, nel 2000 o giù di lì... Meditate, gente, meditate...
Comunque oggi voglio essere buono e per festeggiare questa pubblicazione vi propongo un servizio che l'anno scorso RAINEWS24 ha dedicato proprio a questo libro, con tanto di intervista a Luca De Santis...

Quando la TV italiana fa una bella figura e parla di fumetti a tema gay fa uno strano effetto, vero? Peccato solo che questi servizi passino solo sulla TV satellitare...
Alla prossima.
NOVITA' IMPORTANTE: Se guardate in alto a destra troverete la possibilità di sostenere questo BLOG con un abbonamento simbolico. In parole povere: se vi iscrivete, ogni mese contribuirete alla salute di questo blog con la cifra di un euro. Se questo blog vi piace e se pensate che vada supportato questo è un modo comodo e sicuro per farlo.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Scasa la curiosità, ma cosa c'è in quel fumetto per giustificare il timore che possa essere usato contro i gay?

Anonimo ha detto...

Oppure anche il dubbio in Avatar..
Lo so che è stato detto nel discorso, ma lo dico anche per cercare di capire..
Cioè, non è che tutti i prodotti ( film o fumetti ) devono sempre avere un sotto tema gay, o anche solo accennare questa normalissima realtà che esiste perchè ESISTIAMO, altrimento se non lo fanno allora è un prodotto contro i gay...
In questo modo mi sembra si diventi paranoici.
magari sbaglio..

Ale.

Wally Rainbow ha detto...

Sono abbastanza d'accordo, e infatti è uno dei motivi per cui certe voci preferisco non riportarle qui.