SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 22 gennaio 2010

LA RIFLESSIONE DI OGGI

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Giusto qualche giorno fa avevo segnalato come l'editoria giapponese, e in generale il Giappone, può essere elastico nei confronti delle tematiche omosessuali, ma evidentemente non è così... O meglio: non è così in ogni circostanza. Infatti in Giappone sta per uscire il dodicesimo volumetto che raccoglie le ultime puntate della serie Yami no Matsuei (pubblicata in Italia con il titolo La Stirpe delle Tenebre) di Yoko Matsushita...
Ora: dovete sapere che generalmente i volumetti (i cosiddetti tonkobon), raccolgono le puntate già comparse su riviste e antologie, non appena queste raggiungono una quantità di pagine sufficiente... Nel caso del dodicesimo volume di questa serie, però, è stato necessario aspettare otto anni dall'uscita dell'undicesimo, visto che la serie era stata bruscamente interrotta per divergenze fra l'editore Hakusensha e l'autrice... Che a quanto pare si era spinta un po' troppo oltre, e stava trasformando questa serie avventurosa per ragazze in un vero e proprio manga BOYS LOVE (se non addirittura YAOI) a base di relazioni omosessuali...
Evidentemente all'editore non stava bene, e le divergenze hanno portato all'arresto della serie e alla posticipazione del volumetto, che a quanto pare uscirà con vari ritocchi (censure?) rispetto alla versione pubblicata su rivista. A quanto sembra l'editore non aveva alcuna intenzione di continuare pubblicare quello che di fatto era un BOYS LOVE sotto mentite spoglie, perchè non era il suo genere di riferimento. Anche se all'inizio aveva tollerato varie parentesi in questo senso, a un certo punto ha ritenuto che la tematica gay stesse diventando troppo importante per un semplice manga horror/avventuroso... Anche perchè, immagino, avrà valutato le eventuali ripercussioni negative della cosa sul merchandising relativo alla serie... Non ultima l'immancabile serie animata...
Ora bisognerà vedere se, come e quando, la serie proseguirà dopo il dodicesimo volume... E soprattutto se l'autrice dovrà limitare la sua creatività per assecondare il suo editore. Tutto questo per dire che, evidentemente, quando ci sono di mezzo le tematiche omosessuali tutto il mondo è paese, seppur con notevoli differenze da nazione a nazione. Forse La Stirpe delle Tenebre è rimasta vittima di direttive editoriali poco gay-friendly, ma è pur vero che in Giappone ci sono editori che pubblicano SOLO fumetti a tema omoerotico per ragazze, senza contare gli editori che investono nel settore baramanga... Situazione estremamente diversa da quella italiana, ad esempio, dove se viene censurato o boicottato un fumetto a tema gay non c'è nemmeno la consolazione di sapere che comunque c'è un florido settore editoriale dedicato solo a quello... Editoriale e multimediale... Tant'è che in Giappone vengono regolarmente commercializzati videogiochi per PC a tema BOYS LOVE come quello di cui vi faccio vedere il trailer qui di seguito, dove l'obbiettivo è di fare accoppiare felicemente i giovani protagonisti...

D'altra parte mondo è bello perchè vario, giusto?
NOVITA' IMPORTANTE: Se guardate in alto a destra troverete la possibilità di sostenere questo BLOG con un abbonamento simbolico. In parole povere: se vi iscrivete, ogni mese contribuirete alla salute di questo blog con la cifra di un euro. Se questo blog vi piace e se pensate che vada supportato questo è un modo comodo e sicuro per farlo.

1 commento:

loran ha detto...

Forse sarà perche in Giappone anche nell'editoria ognuno ha il suo settore specifico e i cambiamenti di stile e contenuti non sono visti di buon occhio dagli editori.