SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

mercoledì 27 gennaio 2010

MAH...

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
La scorsa settimana non ho potuto fare a meno di notare la copertina dell'edizione italiana di VANITY FAIR (la nota rivista che da sempre punta sul pubblico dei gay modaioli, anche se non lo ammetterebbe nemmeno sotto tortura), dove campeggiava l'attore Gabriel Garko in posa seducente e con i risultati della palestra in bella vista...
Non ho potuto fare a meno di trarre due conclusioni: la prima è che nel nostro paese c'è una penuria di sex symbol maschili davvero notevole (altrimenti non si punterebbe sempre e solo sui soliti personaggi da una dozzina d'anni a questa parte), la seconda è che - probabilmente - questo dipende anche dal fatto che gli spazi per valorizzare la carica erotica del corpo maschile, da noi, sono praticamente inesistenti... Un po' perchè in una nazione fondamentalmente maschilista (e che ha una percezione maschiocentrica dei media) valorizzare la carica erotica di un maschio vorrebbe dire rivolgersi gay (con tutto quel che ne conseguirebbe), e un po' perchè - sempre per il discorso maschilista di cui sopra - esaltare dei maschi troppo belli metterebbe a disagio la maggior parte del pubblico maschile, che non reggerebbe il paragone (anche se, nel caso delle donne, nessuno si pone lo stesso problema... Strano, vero?). A riprova di questa affermazione vi segnalo che qualche giorno fa si è tenuto il concorso del PIU' BELLO D'ITALIA, che come sempre è passato sotto silenzio... Ah! Se vi interessa ha vinto il ventiquatrenne napoletano Gabriele Morra...
Penso che questo dia la misura di quello a cui mi riferisco quando dico che il sex appeal maschile, da noi, è considerato ancora qualcosa di imbarazzante da gestire (per i motivi di cui sopra) per i nostri media, in particolare al cinema e in TV, con la sola eccezione - credo - del talent show AMICI...
Tuttavia direi proprio che non fa testo, visto che - in maniera abbastanza ipocrita - usa la scusa del ballo per mostrare ballerini sempre più nudi, con l'evidente scopo di fare leva sui bassi istinti del suo pubblico (in buona parte composto da ragazzine affamate e da gay) senza compromettersi ufficialmente. Intendiamoci: fare esibire dei ballerini senza vestiti di tanto in tanto può essere una scelta stilistica, ma farlo con regolarità (fra il pubblico in delirio e con tutta una serie di commentini - e inquadrature - in stile "mercato degli schiavi") è una dichiarazione di intenti...
In ogni caso, mentre da noi si respira questo clima alquanto avvilente, il mondo va avanti, e presto o tardi dovranno accorgersene anche dalle nostre parti. Giusto il 22 gennaio è stata trasmessa, dal canale americano STARZ, la prima puntata del serial SPARTACUS: BLOOD AND SAND, ennesima rivisitazione delle vicende del famoso gladiatore romano... Questa volta interpretato dall'attore australiano Andy Whitfield...
A quanto pare in questo serial non si faranno molti problemi a valorizzare il suo sex appeal (e quello degli altri attori), visto che già nella prima puntata sono abbondate le scene di nudo maschile integrale (anche se mai frontale).
A quanto pare, però, gli Stati Uniti sembrano proprio essere in vena di valorizzare il corpo maschile soprattutto a Hollywood, dove stà per debuttare (o è in cantiere) una discreta quantità di film che in un modo o nell'altro punteranno su questo elemento per aggiudicarsi il favore del pubblico. A maggio dovrebbe debuttare Prince of Persia: The Sands of Time, e guardacaso le prime immagini promozionali (che tempo fa avevo postato anche su questo blog) raffigurano proprio Jake Gyllenhaal che esibisce un bel fisico palestrato... Sarà proprio un caso? E sarà proprio un caso se buona parte delle prime locandine del film puntano tutto sul suo sex appeal?
Secondo me è tutto fuorchè un caso... E sono pronto a scommettere che fra qualche tempo cominceremo a vedere anche delle foto in cui compare Chris Hemsworth, che ha appena iniziato a girare il film tratto dai fumetti Marvel di THOR, in tenuta abbastanza sbottonata... Che poi non sarebbe una gran novità (a proposito: nella foto seguente di viso assomiglia proprio al Thor dei fumetti, non trovate?).
E in tutto questo pulsare di pettorali, addominali e bicipiti, che evidentemente fanno battere cassa, Hollywood non poteva certo lasciarsi sfuggire una nuova versione di CONAN IL BARBARO, l'eroe di tanti fumetti e romanzi fantasy che negli anni '80 venne portato sul grande schermo - con grande successo - dalla possente (e inespressiva) massa muscolare di Arnold Schwarzenegger...
A vestire i panni già indossati (si fa per dire) dall'attuale governatore della California dovrebbe essere Jason Momoa, giovane modello e attore di origine teutonico-hawaiana, che si fece conoscere sul piccolo schermo grazie a una delle innumerevoli serie dedicate a BAYWATCH... Per la precisione BAYWATCH HAWAII (non so se è mai stata trasmessa in Italia, ma in caso contrario non credo che ne sentiremo la mancanza... Se non per la quotidiana sfilata di bagnini, ovviamente). Qui sotto potete vedere Jason Momoa così come si presentava nella suddetta serie (è quello a sinistra)...Come spalle direi che ci siamo, ma il nostro Jason dovra fare un bel po' di palestra se vorrà essere un Conan credibile... D'altra parte col tempo Jason aveva già iniziato a irrobustirsi: BAYWATCH HAWAII era finito nel 2001, ma dal 2005 al 2009 il ragazzo è diventato più massiccio per partecipare alla serie STARGATE ATLANTIS (nel ruolo di Ronon Dex)... Forse, se siete appassionati del genere, vi sarà rimasto impresso per il suo look trucido e spietato...In effetti in foto non rende molto l'idea, ma nella serie STARGATE ATLANTIS emanava un sex appeal notevole... Anche se ha sempre il "difetto" di essere un po' troppo longilineo per mettere su la massa muscolare necessaria per diventare un barbaro in stile Conan...
Mhhh... Prevedo una dieta ferrea e molto proteica, con almeno tre ore di palestra al giorno... Vedremo un po' come andrà a finire, anche se in effetti i canoni di bellezza maschile attuali sono molto più simili ai suoi che non a quelli del caro vecchio Arnold Schwarzenegger... Il che ci fa tornare al discorso iniziale, ovvero al fatto che Hollywood non si muove a caso e vuole deliberatamente strizzare l'occhio al sex appeal maschile che va per la maggiore... E che generalmente è quello che viene lanciato e premiato dalla comunità gay... La stessa che in Italia - da questo e da altri punti di vista - non viene considerata dai media... Se non di straforo e ricorrendo a qualche sporadico sotterfugio... Non sarebbe ora di cambiare registro?
NOVITA' IMPORTANTE: Se guardate in alto a destra troverete la possibilità di sostenere questo BLOG con un abbonamento simbolico. In parole povere: se vi iscrivete, ogni mese contribuirete alla salute di questo blog con la cifra di un euro. Se questo blog vi piace e se pensate che vada supportato questo è un modo comodo e sicuro per farlo.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Allucinante il nuovo Conan,,,
Orribile...
COs'è vogliono fare un Conan stile 90210 ? ah ah...
Con i teen agers :-)
Poi PERLOMENO potevano avere la decenza di scegliere un attore con dei tratti nordici.
Minimo..
Forse si sono scordati che Conan non è originario dei Caraibi o della Jamaica..

Wally Rainbow ha detto...

Mhhh... Non so... Prima di disperarmi voglio concedere il beneficio del dubbio... In fondo a Hollywood sannno fare miracoli...

Anonimo ha detto...

Certo questo è vero.
Logicamente poi questi filmoni tutti messi a posto bene con gli effetti danno un effetto stupendo.
Ma di base , dico io, minimo potevano scegliere un attore con dei tratti più nordici...
Arnold ( può piacere o non piacere così troppo muscoloso, e troppo ormai anni 80 ) ma aveva un viso nordico... come si addice a Conan che di certo non è nato in Jamaica.
Già questa cosa mi fa storcere il naso.
Fanno le cose solo per cavalcare la moda di oggi dei bellocci fighetti da copertina..
Purtroppo.
Dicono questo nuovo film vogliano realizzarlo rifacendosi allo stile del fumettista Frank Frazetta
...A me basta vedere Arnold con quel costume e mi vengono in mente le sue illustrazioni.
Questo modello rasta che ci azzecca con lo stile nordico fondamentale per il personaggio ?
Certo poi con la CGI, effetti vari, possono sicuramente fare tutte le modifiche che vogliono e sicuramente faranno un gran lavoro.
Ma mi chiedo e ripeto: cosa costava prendere di base un attore con almeno una fattezza che si addice a CONAN...
Ce ne sono di attori anche nuovi belli manzi e nordici,, credo.. eh !