SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

martedì 16 agosto 2011

MA GUARDA UN PO'...

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Anche in pieno agosto, e nonostante abbiate tutti di meglio da fare che stare a leggere i miei post, questo BLOG continua a segnalarvi quello che gli altri BLOG italiani preferiscono ignorare... Sperando sempre di farvi cosa gradita, anche se i vostri commenti latitano sempre. Forse vi lascio sempre senza parole? Chissà... Comunque senza indugio vado a segnalarvi la prima notizia del giorno, e siccome una mela al giorno leva il medico di torno inizio parlandovi della Apple e delle applicazioni per iPhone e iPad...Se avete buona memoria vi ricorderete che il mondo delle applicazioni per queste due piattaforme mobili è stato da sempre interdetto alla pornografia, tant'è che lo stesso Steve Jobs aveva più volte dichiarato che gli iPad e gli iPhone dovevano restare porn free. La situazione aveva assunto dei risvolti grotteschi quando Apple aveva iniziato a censurare pesantemente dei fumetti gay davvero innocenti che aveva messo in vendita, come quelli di Tom Bouden...
A seguito di una buona quantità di proteste, però, le censure furono tolte e finalmente è stato possibile leggere quei fumetti nella loro interezza.
Questo precedente, evidentemente, ha fatto scuola, visto che la Northwest Press ha appena reso disponibili sui supporti Apple i suoi fumetti, compresi quelli che presentano anche contenuti erotici, e nessuno di questi è stato censurato. Oltretutto questo piccolo quanto agguerrito editore, che fin da subito a deciso di specializzarsi in fumetti a tematica LGBT, ha attirato l'attenzione di alcuni autori che gli affideranno la gestione dei loro fumetti sotto forma di applicazioni per iPhone e iPad. Mi sto riferendo a Tim Fish, che vuole convertire in formato elettronico la sua corposa opera Cavalcade of Boys...
Ma anche a Tommy Roddy con la sua Pride High...La rivoluzione digitale che ha visto protagonista il fumetto gay sta forse entrando in una nuova fase? Forse è un po' presto per dirlo, tuttavia è innegabile che la Apple alla fine ha dovuto rivedere un po' la sua posizione, e probabilmente ha dovuto farlo anche alla luce del fatto che la concorrenza si fa molti meno problemi riguardo ai contenuti pornografici o perlomeno erotici, e ignorare questo dettaglio vorrebbe dire perdere una buona fetta di introiti...
In effetti bisognerebbe considerare anche il fatto che ormai il concetto di pornografia e di erotismo è estremamente relativo, soprattutto quando si parla di erotismo soft e soprattutto a seconda della posizione personale nei confronti di argomenti come l'omosessualità. Infatti, se si considerà l'omosessualità come una perversione, ogni volta che viene rappresentata deve essere considerata pornografica. Anche un bacio gay, una natica maschile nuda o un gesto di tenerezza fra due uomini possono rientrare in questa definizione. Diverso è il discorso se si considera l'omosessualità come un orientamento al pari dell'eterosessualità. Poi, ovviamente, oltre alla rappresentazione grafica c'è tutto il discorso dei sottointesi... E anche lì chi può dire dove è lecito fermarsi? Ad esempio: negli USA ha da poco finito la sua corsa la serie SECRET SIX della DC Comics...
Non è previsto un suo rilancio per l'autunno assieme alle altre testate DC Comics che fra poco ripartiranno dal numero uno, tuttavia molti fans sperano ancora che l'editore possa avere un ripensamento in futuro... Anche perchè questa serie non aveva mai mancato di offrire spunti interessanti dal punto di vista LGBT. Nell'ultimo arco narrativo, ad esempio, la spregiudicata Scandal Savage (sotto) ha segnato un altro passo avanti nella rappresentazione delle tematiche omosessuali nei fumetti di supereroi...
Infatti per molto tempo è stata legata alla prorompente Knockout (sotto), e insieme hanno contribuito ad alzare la quota di coppie lesbiche presenti nel mondo dei fumetti di supereroi. Peccato che a un certo punto Knockout abbia perso la vita e la povera Scandal Savage, dopo un periodo di smarrimento, ha iniziato una travolgente relazione con un'avvenente spogliarellista... Che guardacaso si esibiva vestendosi come la povera Knockout...Al che vi chiederete dove sta la novità... Il fatto è che Scandal Savage e la spogliarellista si sono innamorate giusto in tempo per vedere la resurrezione della vera Knockout e, poichè Scandal Savage non ha mai smesso di amare la sua ragazza defunta, le ha proposto di iniziare una relazione a tre, con tanto di matrimonio poligamo... E Knockout ha accettato. Sicuramente sulle pagine di un fumetto della DC Comics sarà alquanto improbabile vedere scene di sesso lesbico a tre, ma sicuramente questo elemento viene dato per scontato in una relazione di questo tipo. E se un fumetto di supereroi di un editore notoriamente tradizionalista può permettersi questo, perchè la Apple dovrebbe ostinarsi a censurare la rappresentazione erotica dell'omosessualità? Quindi, se si vuole essere gay friendly, tantovale essere gay friendly fino in fondo...
Comunque, passando dai fumetti erotici a quelli espliciti nel senso pieno del termine, oggi vi segnalo anche che in Spagna si è da poco conclusa la pubblicazione della serie La Casa de los Herejes, imponente saga in tre volumi scritta e disegnata dal prolifico Gengoroh Tagame e tradotta in spagnolo dall'editore La Cupola.
Inutile dire che ci troviamo di fronte all'ennesimo capolavoro di un artista che, pur rappresentando una serie infinita di torture e sottomissioni praticamente inumane, riesce persino a piazzarci un lieto fine con una conclusione ottimista e persino dolce... E probabilmente è qui che si vede il vero genio di un maestro, nonchè la vera differenza fra un fumetto esplicito e un fumetto che usa contenuti espliciti per arrivare a qualcosa di più. Peccato che in Italia non si abbia ancora notizia di future pubblicazioni di questo autore, men che meno delle sue saghe più corpose. In ogni caso, a scanso di equivoci, questo autore in Giappone continua a pubblicare regolarmente, e la sua ultima opera ("La Capanna Invernale del Pescatore", di cui vedete un assaggino qui sotto) è in corso di pubblicazione sul mensile gay BADI.Che dire? Gengoroh Tagame non si smentisce mai. Comunque, siccome questo è il blog che vi mostra tutto quello che gli altri blog italiani ignorano, e siccome so che fra di voi ci sono anche degli aspiranti fumettisti (che magari vogliono imparare a disegnare come Gengoroh Tagame), qui sotto vi mostro una bella guida realizzata dallo stesso autore, dove indica quali penne e pennini usa per ciascun tipo di dettaglio...
Ora, siccome come potete intuire si tratta di prodotti giapponesi - e magari non avete modo di procurarveli direttamente - qui sotto trovate anche le rispettive foto (i pennini ovviamente si usano dopo averli infilati in una apposita cannuccia), così magari potete ricercare gli equivalenti italiani nei nostri negozi di articoli per l'arte e la grafica... E poi non dite che non vi voglio bene!
E dopo avervi dato i compiti per le vacanze direi che posso salutarvi e darvi appuntamento al prossimo post. Però non dimenticate che ancora per pochi giorni Amazon.It offre tutti i suoi libri con il 40% di sconto! Approfittatene facendo acquisti passando dal banner qui sotto e sosterrete questo blog!

A presto!

Nessun commento: