SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

mercoledì 28 ottobre 2009

LA SEGNALAZIONE DI OGGI

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Nel caso non ve ne foste accorti ho anticipato l'orario in cui mi troverò a Lucca per salutare chi di voi vorrà conoscermi di persona (sempre che lo voglia, ovviamente ^___^). Non avevo calcolato che l'ora legale era già scattata e che diventa buio un ora prima... Quindi l'orario saranno - salvo imprevisti - le 16,00/16,30 di venerdì, sabato e domenica. Il vicoletto in cui mi troverò sarà Piazza S.Giusto, che è una piazza un po' strana perchè è divisa da una chiesa che sta proprio in mezzo. Io starò nella zona dove si trovano le bancarelle dei libri e fumetti usati, vicino allo Studio Bibliografico Pera (su internet lo trovate), e terrò in mano una bandierina arcobaleno (^__^). Ovviamente se non c'è nessuno (anche perchè non è detto che qualcuno ci sia) dopo un po' me ne vado e torno a rituffarmi nella fiera (^__^). Detto questo, siccome qualcuno mi ha fatto notare che forse la mia teoria, secondo cui presso la comunità gay americana i vampiri (e l'horror in generale) stanno diventando di tendenza, non aveva molto senso volevo permettermi di segnalare due titoli hard a base di vampiri che sono usciti in questo periodo...Ovviamente puntano anche sul richiamo dei film a base di vampiri molto giovani che stanno andano per la maggiore ultimamente e che sono ispirati dai romanzi di Stephenie Meyer. A quanto pare i suddetti film sono diventati una specie di cult anche per il pubblico gay, che ha riscoperto il fascino ambiguo (ed estremamente erotico) della figura del vampiro...
A parziale riprova che la mia teoria non è poi così balzana volevo segnalarvi anche che, proprio in questi giorni, sta debuttando un singolare fleshlight. Cos'è un fleshlight? Diciamo che da una decina di anni a questa parte è diventato una pratica alternativa per i maschi che vogliono infilare i loro attributi da qualche parte mancando di materia prima. Si tratta di orifizi umani (bocche, ani, vagine) riprodotti in una gomma speciale, dotati di una struttura interna molto stimolante e di un'impugnatura che le rende particolarmente manovrabili. Ultimamente vanno molto i fleshlight "camuffati" da lattina che sono decisamente più discreti. Fatto sta che, appositamente per il pubblico gay, è stato studiato uno di questi attrezzi a forma di bocca di vampiro... Se non ci credete guardate l'immagine qui sotto.
Non c'è limite al feticismo, a quanto pare... E all'interno questo fantastico prodotto, il cui nome in italiano potrebbe essere tradotto come Conte Cazzula, pare che sia stata realizzata una superficie particolarmente "zannuta" e stimolante... Per gli amanti del brivido, non c'è che dire. E sul sito ufficiale ve lo fanno pagare solo 44 dollari invece di 54! Un vero affare! :-) Qualcuno dirà che il Conte Cazzula non dimostra che i gay inizino ad essere fetiscisti dell'horror, ma sta di fatto che una volta non c'era e adesso c'è... E questo dovrà pur significare qualcosa...
La moda vampirica arriverà anche fra i gay italiani... Mhhh... Ho qualche dubbio al riguardo... Personalmente credo che, mancando in Italia dei media gay e dei circuiti di riferimento che vadano al di là di internet (che può essere molto dispersivo), questo tipo di tendenze non abbiano grande possibilità di affermarsi, in quanto sottoprodotti di una cultura gay pop multimediale che da noi di fatto non esiste.
A questo proposito volevo riallacciarmi un attimo al discorso Fiera di Lucca, dove quest'anno verrà allestito un padiglione Japan Palace, in cui verranno proposte performances e attività a tema nipponico... A quanto pare il Giappone sta diventando sempre più presente in queste occasioni, e quest'anno - finalmente - a Lucca sarà presente un'antologia di Gengoroh Tagame in italiano... Sarà molto interessante verificare come andrà in questo suo primo debutto ufficiale. Credo che sia la prima volta in assoluto che un fumetto omoerotico viene proposto nella suddetta fiera, e il fatto che sia un fumetto proveniente dal Giappone è indicativo.
Qualcuno dirà che è indicativo del fatto che in Giappone il rapporto col sesso è meno conflittuale che da noi, ed è vero, ma è anche vero che i fumetti gay in Giappone - a partire proprio da quelli di Gengoroh Tagame - si sono potuti affermare perchè hanno potuto contare da decenni su un editoria di settore molto attiva. Un'editoria gay che - proprio per il rapporto col sesso di cui sopra - non si è mai fatta problemi ad affiancare tematiche importanti a erotismo e pornografia. Secondo me è qualcosa su cui riflettere, soprattutto considerando che da noi la stampa gay non esiste più, e gli editori si ostinano a dire che per i gay non serve più visto che ormai usano tutti internet...
Allora perchè proprio in Giappone, che è uno dei paesi più tecnologicamente avanzati del mondo, la stampa gay (e i fumetti gay) reggono ancora benissimo? In questo periodo in Giappone ci sono diversi mensili gay, e alcuni arrivano ad avere da circa 600 pagine a numero...





Come vedete ce ne sono un po' per tutti i gusti, e diverse hanno anche dei DVD (a contenuto prettamente sexy) in allegato... Sicuramente se non avessero pubblico non continuerebbero ad andare avanti, giusto? Certo in Giappone c'è il vantaggio di non avere problemi a lanciare pubblicazioni che parlano di omosessualità a tutto tondo, dal sacro al profano... Mentre da noi la situazione è ben diversa. Sarà la cultura gay giapponese coi suoi bara manga a rilanciare l'editoria gay nel nostro paese? Chissà... Intanto, siccome questo è il blog che vi mostra quello che gli altri non vi mostrano, vi lascio con una bella intervista a Gengoroh Tagame... Purtroppo i sottotitoli sono solo in francese, ma le immagini non mancano...

Ciao e alla prossima!
IMPORTANTE: Se guardate in alto a destra troverete, proprio in cima e in bella vista, degli annunci pubblicitari. Cliccandoci sopra ogni volta che passate di qui potete contribuire al mantenimento di questo sito senza spendere nulla. GRAZIE.

3 commenti:

loran ha detto...

La figura del vampiro ha sempre affascinato l'uomo specialmente sotto il profilo sessuale legato al sangue ai morsi in genere sul collo (una delle tante zone erogene), le produzioni cinematrografiche stanno sfuttando anche il fatto che certi aspetti della vita di un vampiro sono accomunabili a quella degli adolescenti sia etero che gay,
proprio ieri vedevo su Iris un film "Desert Vampires" dove i protagonisti erano tutti attori di famosi telefilm americani ed il film stesso era evidentemente destinato ad un pubblico adolescente.

Anonimo ha detto...

evviva!!!!! il ritorno di TROY!!!! a quando il ritorno di Robin? e Raibon? ;)

Giacomo86 ha detto...

Oddio quella foto delle chiappe legate con quel perizoma non e' proprio il massimo!
Invece la foto quella col ragazzo nudo con le mani sul pube e' molto arrapante!
Preferisco un po' di muscoli piuttosto che quei ragazzini che sembrano dei bambinetti minorenni!!