SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 19 maggio 2008

LA NOTIZIA DI OGGI

Il tredici maggio, all'età di 70 anni, è morto John Phillip Law. Se non siete cultori di cinema probabilmente questo nome non vi dirà molto, ma mi sembrava coerente con la politica di questo blog segnalarlo. Il motivo è presto detto: John Phillip Law è stato un attore molto attivo fra gli anni 60 e 70, che ha interpretato anche due film ispirati ad altrettanti fumetti decisamente famosi: Diabolik (ben noto anche oggi) e Barbarella (eroina erotico-fantascientifica che non viene ristampata da anni, ma che a suo tempo fu un simbolo della liberazione sessuale). Qui di seguito posto i due trailers.


Nei suddetti film John Phillip Law esponeva generosamente il suo corpo alla pubblica visione, e anche se oggi il senso estetico e il comune senso del pudore sono cambiati, sicuramente a suo tempo animò i sogni erotici di tanti ragazzini omosessuali alle prese coi primi bollori. In Diabolik interpretava il protagonista, che nei momenti di tranquillità si metteva spesso "in libertà" e che si era esibito anche in una breve, ma intensa, scena sotto la doccia. Purtroppo non sono riuscito a recuperare la suddetta scena, in cui le sue nudità erano coperte da alcune decorazioni strategiche, però per farvene un'idea vi posto l'omaggio che il fumettista canadese Jay Bone gli ha dedicato nel suo fumetto Rodger Rogers.Invece nel film Barbarella interpretava un angelo cosmico innocente, ma molto disponibile e spesso vittima di raffinate torture sadomaso. E qui fortunatamente ho trovato una sequenza in cui compare con l'indimenticabile Jane Fonda nelle vesti della protagonista.

Qui di seguito vi posto anche un documentario in due parti che parla proprio del film di Diabolik, dove interviene anche John Phillip Law.


Prego notare che negli Stati uniti gli hanno dedicato un documentario, mentre in Italia è finito nel dimenticatoio, o quasi, nonostante la regia di Mario Bava e le musiche di Ennio Morricone. D'altra parte nel nostro paese i fumetti non sono considerati molto nemmeno dal cinema, che altrove ha saputo trasformarli in un'inesauribile miniera di idee (e di soldi).

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao, volevo chiederti dove è possibile visualizzare il tuo amgnifico Robin Hoog! L'anno scorso mi ricordo di averne lette molte tavole, ma non riesco più a trovarlo da nessuna parte. Help!
Grazie

Wally Rainbow ha detto...

IN teoria dovrebbe essere su www.robinhoog.com, però in effetti ora sono andato a controllare e non è possibile visualizzarlo. Non vorrei che il gestore, visti i ritardi dovuti ai miei ultimi problemi informatici, avesse deciso di sospenderlo più o meno momentaneamente. Oggi vedo di chiarire.

Wally Rainbow ha detto...

Adesso il sito è attivo... www.robinhoog.com (^__^) Buona lettura!

Pero ha detto...

Uh, meno male che non sono stato l'unico ad accorgermene :"(
Tra l'altro il buon John è stato anche un indimenticabile Pygar oltre che perfetto Dabolik.

Wally Rainbow ha detto...

Questo è un blog per intenditori... Era mio dovere parlarne :-)