SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

martedì 22 luglio 2008

SIGH...SIGH...SIGH...

Mi sono più volte lamentato che in Italia non vengono stampati fumetti gay hard... Per anni mi sono lagnato di questa grave mancanza... Eppure, che ci crediate o no, mi sbagliavo! In Italia vengono stampati diversi fumetti gay estremamente hard e spesso di qualità decisamente alta... In Italia vengono stampati regolarmente anche autori con un certo seguito, come Logan e Patrick Fillion, nonchè tantissimi nuovi e promettenti talenti nel campo del fumetto gay a tema erotico e/o pornografico... Ho picchiato la testa? Sono uscito di senno? Niente di tutto ciò! Dico semplicemente la sacrosanta verità... Sabato sono andato per la prima volta in una libreria gay di Milano che si chiama Pier Pour Hom, anche perchè sapevo che aveva una sezione di fumetti gay d'importazione... Così mi sono tolto qualche sfizio comprandomi diversi fumetti dell'editore H&O che non avevo voglia di ordinare in Francia. Tutta roba carina che conto di recensire per Gay.It. Tuttavia, leggendo con più attenzione, le informazioni in seconda di copertina ho scoperto che... Sono stati tutti stampati in Italia! Evidentemente abbiamo delle buone tipografie. A parte questa acuta osservazione, però, non ho potuto fare a meno di pensare che oltre al danno c'è stata anche la beffa, visto che io ho dovuto pagare i suddetti fumetti col costo di copertina più le spese di spedizione dall'Italia alla Francia e ancora dalla Francia alla libreria di Milano in cui lo ho aquistati! Non è straordinario? In tutto ciò c'è qualcosa di straordinariamente irritante... E, per la cronaca, anche l'editore tedesco Gmunder, che è diventato uno dei riferimenti internazionali per quel che riguarda i fumetti e l'illustrazione a tematica gay, spesso e volentieri si serve di tipografie italiane... Boh! So che tuttosommato questi sono dettagli irrilevanti, però non posso proprio fare a meno di sentirmi preso per i fondelli (e non nel senso buono)... Voi cosa ne pensate?

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Questa cosa del "Printed in Italy" su libri della Gmunder l'avevo notata pure io...

Awakening Art ha detto...

O_o! Non ci posso credere! sono sbigottito!

Ulisse ha detto...

Io non mi stupisco, nel paese del 'fare ma non dire' queste cose sono all'ordine del giorno e non solo per i fumetti.

loran ha detto...

Ma mi pareva di averlo scritto commentanto qualche tuo post passato di questa libreria io ho comprato tramite internet (visto che abito a Roma) i due fascicoli di Benoit Prevot e Rainbow Country di Max.

http://www.pierpourhom.com/ecommerce/

E questo è un altro sito dove vendono anche fumetti e libri sia illustrati che fotografici:

http://www.castromarket.it/shop/index.php

loran ha detto...

Per me la beffa più grande è che in Italia ci sono disegnatori e fumettisti di grande livello pari se non superiori molto spesso ad europei e americani, e non ci sono editori che pubblichino regolarmente i loro lavori.

Kanzeon ha detto...

Magari piano piano verranno stampati anche i fumetti dei nostri bravissimi disegnatori... speriamo