SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 26 aprile 2013

UN ROMANZO PER KEVIN

Ciao a tutti, come va?
Fra uno sbalzo di temperatura e l'altro questo BLOG ritorna ad aggiornarvi sulle cose di cui gli altri BLOG parlano poco e niente. Oggi, ad esempio, volevo parlarvi di come si possono evolvere in manierà miultimediale alcuni prodotti a tema gay, perlomeno in una nazione dove le tematiche gay sono trattate con una certa disinvoltura.
Partiamo dal simpatico Kevin Keller, che continua a mietere successi di critica e pubblico con la sua serie regolare a fumetti (ambientata nel presente, e in cui è un teenager) e con la sua partecipazione (in versione adulta e sposata) alla serie "futuristica" LIFE WITH ARCHIE...
Questo personaggio ha avuto la sua consacrazione letteraria, visto che lo sceneggiatore/scrittore Paul Kupperberg ha appena pubblicato il primo romanzo dedicato al primo adolescente gay dichiarato della Archie Comics, che si intitola - molto semplicemente - "Kevin". 
A quanto pare, da quando Kevin Keller è diventato una specie di piccolo fenomeno, l'editore americano che detiene i diritti di sfruttamento letterario per i personaggi dei fumetti Archie (la Penguin) ha iniziato a fare pressione per la realizzazione di un romanzo a lui dedicato. La cosa è particolarmente interessante se si considera che, finora, i romanzi dedicati ai personaggi della Archie Comics hanno sempre puntato sui personaggi storici della casa editrice (come Betty e Veronica), che in alcuni casi sono presenti sulla scena addirittura dagli anni '40 dello scorso secolo!
Il signor Paul Kupperberg (foto sotto ), che attualmente scrive proprio LIFE WITH ARCHIE, è un nome di tutto rispetto nel panorama fumettistico americano, ma ammetto che l'idea che gli sia stata affidata la scrittura di un romanzo su Kevin Keller mi lascia un po' perplesso...
Nel senso che, senza nulla togliere alle sue doti narrative, parliamo comunque di una persona nata nel 1955 ed eterosessuale, che ha cercato di raccontare in maniera credibile le vicissitudini di un ragazzo gay del 2013. Se in LIFE WITH ARCHIE si è dovuto confrontare con un Kevin adulto e risolto, nel romanzo (che io non ho ancora avuto modo di leggere) ha voluto raccontare i primi passi del personaggio nella scoperta del proprio orientamento. Intendiamoci: il fatto che sia stato pubblicato un romanzo del genere è di per sè una conquista, di quelle che in Italia - per ora - possiamo solo sognarci, tuttavia non posso fare a meno di pensare che ci sarebbero potuti essere degli scrittori più idonei. In un'intervista rilasciata di recente (CLICCATE QUI), Paul Kupperbergha detto che alla Archie erano in crisi perchè non riuscivano a trovare uno scrittore che si confrontasse col personaggio (nonostante le pressioni della Pinguin) e così si è fatto avanti lui... E poi ha aggiunto che gli è venuto molto facile, anche se in questo romanzo parla di adolescenza, coming-out e bullismo (!)... Quindi i casi sono due: o ci troviamo davanti ad un genio, oppure si tratta di una persona che ha molta autostima. Se leggerò il libro vi faro sapere, e se invece volete precedermi potete ordinarlo cliccando qui sotto per acquistarlo e scaricarlo comodamente.
 
In ogni caso, ripeto, è davvero notevole che un romanzo del genere - che peraltro amazon consiglia dagli 8 anni in sù (!) -  abbia visto la luce. Evidentemente, negli USA, i libri per bambini non sono solo a base di topi reporter, maghetti e streghine varie... E forse questo potrebbe spiegare perchè negli USA è anche più facile per un giovane omosessuale prendere coscienza di sè e diventare un adulto risolto ed equilibrato...
Alla prossima.

Nessun commento: