SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

mercoledì 28 agosto 2013

GAY WRESTLING TIME!

Ciao a tutti, come va?
Proprio a cavallo di Ferragosto è avvenuto un coming out abbastanza storico, visto che si è trattato del primo coming out da parte di un lottatore di wrestling professionista sulla cresta dell'onda. Il ragazzone in questione si chiama Frederick Rosser, ma utilizza il nome di battaglia di Darren Young dal 2002, quando fece il suo debutto....
Noto per il suo look vagamente etnico (che in effetti, nel tempo, aveva virato sempre di più verso strade un tantino audaci) e per il suo bel faccino, Darren Young ha scelto di uscire allo scoperto in maniera un po' surreale. Infatti le cose sono andate più o meno così: stava aspettando le sue valigie nell’aeroporto di Los Angeles e gli è stato chiesto se un wrestler gay potesse avere successo nella WWE. La risposta di Darren Young è stata la seguente:
Certo! Guarda me, per esempio. Sono una superstar della WWE e per essere sincero con te, te lo dico direttamente: sono gay! E sono felice, molto felice.
L’intervistatore è rimasto sorpreso dalla risposta dello sportivo e ne ha elogiato il coraggio. E Young, per tutta risposta:
Non credo che sia importante. È importante? Ti interessa? Cambia la tua opinione su di me?
L’intervistatore di TMZ ha spiegato la sua posizione:
Non cambia nella maniera più assoluta. Ti ringrazio per aver condiviso qualcosa di così bello e personale con me.
E Darren Young, di rimando:
Siamo tutti adulti. Tutti gli sport sono fisici. Quando vado a lavorare, vado a lavorae. Gli affari son affari… A qualcuno non piacerà e ad altri sì.
Dal canto suo la World Wrestling Entertainment ha rilasciato la seguente dichiarazione:
La WWE è orgogliosa di Darren Young e della sua apertura nei confronti del proprio orientamento sessuale. Noi continueremo a sostenerlo come superstar della WWE.
Non male, vero?
E, siccome questo è il BLOG che vi mostra di tutto di più, qui di seguito potete vedere direttante  l'intervista in questione e la disinvoltura con cui il campione si mette in piazza...

Sembrano davvero lontani i tempi in cui il wrestling doveva sfornare supermachi sbruffoni e al di sopra di ogni sospetto. Eppure sono passati solo tre anni da quando il famoso wrestler Chris Kanyon (foto sotto) si è suicidato, proprio dopo aver raccontato nella sua autobiografia di avere vissuto da gay represso durante tutta la sua permanenza nel wrestilng professionale...
Invece sembra proprio che Darren Young abbia scelto un'altra strada, visto che - dopo la dichiarazione che vi ho riportato - non sta facendo nemmeno mistero della sua vita di coppia, visto che ha un ragazzo di nome Nick e non ha problemi a farlo vedere in giro...
Al che, vi chiederete, perchè parlo di Darren Young su questo BLOG? Il fatto è che i lottatori di wrestling professionisti, soprattutto negli USA, sono considerati alla stregua di veri e propri idoli pop, in particolare da bambini e ragazzini, tant'è che animano anche un floridissimo merchandising, proporzionale alla loro popolarità. Dello stesso Darren Young, ad esempio, sono disponibili varie action figure, che rappresentano i suoi vari passaggi di look (evidenziati dal cambio di pettinatura)...

Inoltre Darren Young è fra i protagonisti dell'imminente nuovo videogame prodotto dalla 2K Sports e incentrato sui campioni di wrestling di ultima generazione. Come dire che il suo coming out avrà delle ripercussioni anche sul mondo delle action figures e su su quello dei videogames, che non potranno in alcun modo negare che si tratta di un personaggio gay, visto che si tratta di una persona realmente esistente che ha fatto coming out!
Le implicazioni future di tutto questo sono semplicemente imprevedibili, ma nel frattempo è sicuro che tanti ragazzini gay in boccio e amanti del wrestling avranno finalmente un campione in cui identificarsi al 100% e che potrà favorire il loro processo di crescita personale.
Complimenti davvero!
Anche in questo caso il confronto con la situazione italiana e i suoi personaggi gay di riferimento, soprattutto per i gay giovani e i giovanissimi (che, guardacaso, sempre più spesso tentano di suicidarsi, e in qualche caso ci riescono anche), è abbastanza devastante.
Direi che i motivi per cui bisogna darsi da fare auamentano di giorno in giorno...

Nessun commento: