SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 20 aprile 2009

LA SEGNALAZIONE DI OGGI

Ciao a tutti e ciao a tutte come state???
Forse qualcuno di voi si sarà chiesto quali autori di fumetti erotici mi hanno influenzato di più agli inizi. Premesso che, se adesso i fumetti omoerotici in Italia non vengono pubblicati, fino a dieci anni fa non si sapeva nemmeno cosa fossero, va da sè che il sottoscritto ha avuto seri problemi a trovare storie e autori che lo colpissero positivamente in quel senso prima dell'avvento di internet, anche perchè la totalità del materiale reperibile era a tema etero e... Beh... Come ben saprete anche voi i fumetti erotici a tema etero (eterotici?) molto raramente mettono in primo piano i protagonisti maschili. Anzi... per dirla tutta ricordo che ogni volta che mi imbattevo in una qualche raffigurazione (decente) di un nudo maschile era una specie di festa... E se poi il soggetto rimaneva in quella appetibile condizione per più di una vignetta era un vero e proprio evento. C'è da dire che io compensavo certe lacune realizzando da solo dei fumetti con i soggetti erotici che mi interessavano (magari un giorno vi farò vedere di cosa si trattava, visto che diversi li ho conservati), però avere davanti un riferimento era tutta un'altra cosa. Tuttavia nei primi anni 90, o giù di lì, in Italia arrrivarono alcuni fumetti eterotici statunitensi che non si limitavano ad essere i soliti pornazzi usa e getta, dando il giusto risalto anche alla componente maschile, disegnati bene e sceneggiati meglio. Tant'è che per me hanno avuto un ruolo decisamente formativo e mi influenzano tutt'ora. Ve ne parlo qui perchè, se non avete pregiudizi e vi piacciono i fumetti in quanto tali, sono appena stati ristampati in due volumi dal prezzo relativamente abbordabile. Si tratta di:

BIRDLAND
di Gilbert Hernandez
e IRONWOOD
di Bill Willingham

Farne una recensione dettagliata qui mi sembra inappropriato, vi basti sapere che il primo è una surreale presa in giro del mondo delle soap opera, mixato con una buona dose di surreale fantascienza... E che uno dei protagonisti di BIRDLAND, Mark Herrera, è stato il motivo che mi ha spinto a comprare la mia prima rivista vietata ai minori (il numero 16 di BLUE), e che il mio modo di raffigurare le scene di sesso con tanti dialoghi deriva in buona parte proprio da questo fumetto. Oltretutto - cosa rara per un fumetto eterotico - in BIRDLAND compaiono tantissimi membri maschili e persino qualche orgia bisex (nel senso più gay del termine). Per quel che riguarda IRONWOOD devo dire che, anche se di sesso gay non ce n'è, è semplicemente delizioso... C'è tutto il fantasy che potreste immaginare ed è tutto rivisto in chiave sessualmente esplicita... E ovviamente ci son dei bei figlioli (con attributi decisamente notevoli) anche in queste pagine... Questo davvero lo consiglio a tutti gli amanti del fantasy, perchè al di là del sesso c'è una trama davvero interessante a reggere il tutto. Da notare che ultimamente i piccoli editori di fumetti sembrano riscoprire il fumetto erotico di qualità, tant'è che dopo anni e anni sono stati riproposti dei classici come l'originalissimo BLACK KISS (a base di vampiri, killer e trans lesbiche) e il deliziosissimo serial a base di felini umanizzati OMAHA (che addirittura verrà proposto integralmente, per la prima volta in Italia, in 18 volumi). Detto questo volevo segnalarvi che nelle maggiori librerie online è già prenotabile il primo volume italiano dedicato a Gengoroh Tagame... Costerà 15 euro, verrà pubblicato dall'editore Black Velvet (che però non lo ha ancora inserito sul suo sito, visto che dovrebbe uscire a maggio o a giugno) e hanno scelto di intitolarlo "RACCONTI ESTREMI" (sigh!). Non so quali storie verranno inserite nel suddetto volume, ma spero che questo titolo non implichi che partiranno con le storie più forti dell'autore, perchè in Italia passare a quelle partendo da zero potrebbe risultare quantomeno improduttivo. Forse mi sbaglierò, ma probabilmente questo piccolo rifiorire di pubblicazioni erotiche (per giunta di qualità) non deve essere proprio casuale. Forse la gente si è un po' stufata del clima del nostro paese, che negli ultimi anni è diventato sempre più bigotto e castrante, e forse i fumetti si stanno riappropriando della loro funzione di specchio di una società che, nonostante le apparenze, cova ancora qualcosa sotto le braci... Buon segno? Chissà... In ogni caso, per restare in tema di Giappone vi segnalo che, alla faccia della crisi, nella terra del Sol Levante hanno debuttato ben due nuove antologie periodiche dedicate ai bara manga, ovvero ai fumetti gay per gay. Per completezza qui di seguito vi posto i rispettivi numeri uno. E bravi giapponesi...

3 commenti:

Albireo ha detto...

wa benissimo! un autore giapponese che ti consiglio di vedere è Matsu, veramente bello !! grazie per le info wally

Wally Rainbow ha detto...

Di Takeshi MAtsu ho già varie cosette... E ne avrei anche di più se farmi spedire i volumetti direttamente dal Giappone non fosse così costoso :-( Grazie del suggerimento comunque :-)

Albireo ha detto...

noto con piacere che abbiamo gli stessi gusti :) , ma hai provato su ebay?, qualche cosa si trova a buon prezzo ogni tanto