SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 16 ottobre 2009

AGGIORNAMENTO

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Proprio stamattina mi è arrivata la copia di RACCONTI ESTREMI di Gengoroh Tagame da recensire... E devo ammettere che è riuscita a sorprendermi molto positivamente. Confezione curatissima, carta e stampa pregevoli, una lunga intervista all'autore (corredata da schizzi inediti), un fitto apparato di note esplicative e persino spiegazioni per i suoni onomatopeici nelle tavole! Tra l'altro le otto storie presenti nel volume sono tutte molto recenti (in Francia ne hanno pubblicata solo una e le altre sono appena uscite in volume anche in Giappone). In poche parole direi che è valsa la pena di attendere per avere un prodotto confezionato a puntino (la copertina continua a non convicermi granchè, ma è un'opinione personale).Un bel "bravo" agli amici di Black Velvet, che - forse senza saperlo - hanno dato un notevole contributo alla cultura del fumetto gay nel nostro paese! Nonostante il fatto che Tagame sia specializzato in fumetto sadomaso il consiglio che vi dò è di provare comunque ad acquistare questo volume... In primo luogo perchè non tutte le storie presenti sono così estreme, e in secondo luogo perchè il sadomasochismo che rappresenta Tagame è molto psicologico/emotivo, e riesce ad essere estremamente coinvolgente anche per chi (come il sottoscritto) non associa assolutamente il piacere fisico ad abusi e maltrattamenti.
Inoltre l'editore mi ha già detto che se questo esperimento dovesse andare bene (e qualcosa mi dice che andrà molto meglio di quanto non si aspettano, non foss'altro perchè nelle librerie gay hanno già raccolto prenotazioni a valanga...) saranno molto felici di continuare a pubblicare i lavori di questo autore. Rimanga fra me e voi: il mio sogno segreto è che - almeno la Black Velvet - capisca che, a prescindere da Tagame, sono i bara manga di qualità (e il loro modo di affrontare i temi omoerotici) a rappresentare la nicchia di mercato su cui puntare. Tagame è un maestro e merita sicuramente tutta l'attenzione del caso, però invito gli amici di Black Velvet a non dare per scontato che il successo di questo volume si da imputare unicamente all'autore o al fatto che tratta di rapporti omosessuali tendenti sadomaso.
Lo dico perchè - in via ufficiosa - mi hanno fatto sapere che il loro prossimo progetto a tematica gay saranno tre volumetti dedicati agli YAOI sadomaso di Tori Maia, popolarissima autrice di manga omoerotici per ragazze del tutto inedita in Italia (anche per i contenuti decisamente forti delle sue storie). Tecnicamente Tori Maia e Gengoroh Tagame hanno diversi punti di contatto, ma si rivolgono a due aree di pubblico completamente diverse, utilizzando un linguaggio fumettistico che per certi versi si trova agli antipodi. La maestra Tori Maia (che vedete in un simpatico autoritratto qui sotto) reinterpreta l'omosessualità e l'omoerotismo in una chiave estremamente folkloristica e legata ai canoni dei classici fumetti per ragazze degli anni 70.
Ovviamente bisogna rendere merito alla Black Velvet di avere voluto dare una possibilità anche a Tori Maia, tuttavia mi auguro che non si aspettino che il pubblico che seguirà Tori Maia sia lo stesso di Gengoroh Tagame, perchè di certo non sarà così. Il primo fumetto di Tori Maia che arriverà in italiano si chiama Sadistic Boy (un nome una garanzia), e punterà - come spesso accade nei fumetti di questa autrice - sui risvolti psicologici ed emotivi delle pratiche di sottomissione fra gay, interpretate (e idealizzate) da un punto di vista squisitamente femminile.
Cosa vuol dire questo? Fondamentalmente che fra Gengoroh Tagame e Tori Maia, perlomeno dal punto di vista degli ideali estetici, c'è un abisso. Giusto per darvi un'idea di ciò che voglio dire, qui di seguito vi faccio vedere una foto che ritrae due cosplay (costume players) giapponesi che interpretano alcuni personaggi di Tori Maia in maniera particolarmente riuscita. Prego notare l'ideale di bellezza maschile androgina, tipico di una certa cultura giapponese, che è tutt'ora popolarissimo presso il pubblico femminile nipponico.
Lungi da me l'idea di farmi portavoce di tutti i lettori di Gengoroh Tagame, ma credo di non esagerare se dico che Tori Maia e Gengoroh Tagame sono due pianeti che orbitano sui lati opposti dello stesso sole. Sono sicuro che non c'è bisogno di ricordare questa cosa alla Black Velvet, ma ci tenevo a sottolineare che - dopo la pubblicazione di Tagame - c'è la concreta possibilità che la nicchia di mercato rappresentata dagli omosessuali che cercano fumetti espliciti (e ben realizzati) si risvegli dal torpore. Se questo accadrà i suddetti omosessuali sicuramente preferiranno essere viziati con altri bara manga piuttosto che da nuovi YAOI, per quanto espliciti come quelli Tori Maia. Siccome dalle nostre parti è molto facile che le cose partano bene per poi arenarsi a causa di qualche malinteso spero che, grazie anche alle sollecitazioni dirette del pubblico, questi rischi si possano evitare. D'altra parte voglio essere ottimista: se finalmente posso avere fra le mani un volume di Gengoroh Tagame in italiano (e ammetto che a ripensarci sono ancora un po' incredulo) forse c'è un motivo in più per sperare in bene, non credete anche voi?
IMPORTANTE: Se guardate in alto a destra troverete, proprio in cima e in bella vista, degli annunci pubblicitari. Cliccandoci sopra ogni volta che passate di qui potete contribuire al mantenimento di questo sito senza spendere nulla. GRAZIE.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Non ho capito quando esce il libro di Tagame

Kuan ha detto...

Tagame è molto meglio della Tori Maya(lona) uhhuhuhu.
E poi i personaggi dei yaoi sono troppo androgini, non hanno alcuna realisticità anatomica, ma come sempre in queste cose "de gustibus non disputandum est".
In bocca al lupo alla pubblicazione|

Wally Rainbow ha detto...

Questo volume è già in distribuzione nelle fumetterie e nelle librerie gay. Lo puoi trovare anche nelle migliori librerie online (non so quante librerie generaliste lo tengano, ma puoi sempre provare a chiedere).

Giacomo85 ha detto...

Sono andato stamattina in fumetteria e ho visto il volume(propio quello della foto) di Gengoroh Tagame, ovviamente sigillatissimo, guai a sfogliare una pagina!
Non l'ho preso, perche' non mi piace il sesso estremo, pero' e' comunque una soddisfazione vedere che non tutti hanno il paraocchi dei cavalli!
La fumetteria e' Super Gulp, Ripa di Porta Ticinese, Milano!!!

loran ha detto...

Speriamo che non rimanga un caso isolato.