SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 14 aprile 2014

FRANCOBOLLI E BOLLINI ROSSI

Ciao a tutti, come va?
Il servizio postale finlandese Itella Posti ha appena annunciato che a partire dal prossimo settembre distribuirà 33 nuovi francobolli, alcuni dei quali celebreranno un'artista locale che forse qualcuno do voi potrebbe anche conoscere (sono ironico, ovviamente)... E cioè Tom of Finland...
La decisione è abbastanza curiosa, ma forse neanche tanto in un periodo in cui tutti comunica via e-mail, app e social network, e i francobolli stanno ormai diventando articoli da collezione. D'altra parte è comunque notevole il fatto che questo gesto simbolico sancisca definitivamente lo sdoganamento di quello che, alla faccia dei bigotti, è diventato uno degli artisti finlandesi più noti a livello internazionale.
Da notare che i suddetti disegni di Tom of Finland faranno compagnia ai dipinti del paesaggista Urpo Martikainen e alle foto urbane di Jaakko Tähti, che a quanto pare sono considerati nomi molto rappresentativi dell'arte finlandese... Nonchè a tutta una serie di vedute invernali e natalizie (cosa abbastanza scontata, in effetti, considerando il periodo in cui questi francobolli verranno distribuiti), a riprova del fatto che evidentemente Tom of Finland è diventato davvero qualcosa di cui la Finlandia tutta va orgogliosa, al pari dei suoi paesaggi.
La Finlandia non ha ancora una legge sui matrimoni paritari: il suo Parlamento inizierà a discutere della cosa solo nei prossimi mesi e, non so perchè, ma ho la sensazione che chi è a favore non potrà fare a meno di citare questa specie di eroe nazionale, che - molto metaforicamente - ha reso famosa la Finlandia solo da quando è stato "costretto" a pubblicare i suoi lavori negli Stati Uniti. Detto questo non ho potuto fare a meno di fare un collegamento con un episodio che proprio in questi giorni sta tenendo banco in Italia. Infatti, mentre in Finlandia l'arte omoerotica viene sdoganata anche dalle poste, dalle nostre parti siamo ancora alle prese con le censure preventive su un semplice nudo maschile. Il caso è quello di una fiction che ripercorre (presumo in maniera molto riveduta e corretta) la vita di Rodolfo Valentino, in questo caso intepretato da Gabriel Garko. A quanto pare l'emittente che la trasmetterà a deciso di tagliare una scena in cui l'attore rimane completamente nudo di fronte a uno specchio e lascia che si intravedano le sue virtù... Scena censurata strategicamente persino dalle riviste di gossip che hanno segnalato il caso...
Qualcuno potrebbe pensare che, in effetti, sarebbe stato strano se la censura non fosse scattata, ma personalmente credo che anche solo il fatto che ci siamo abituati a ragionare in questi termini sia molto indicativo di una situazione che ha preso una piega decisamente infelice... Visto che ormai viene da dare per scontato che siamo un paese bigotto, maschilista e omofobo, nonchè tenuto sotto scacco dalle lobby cattoliche, e che quindi sia normale che la visione di un corpo maschile nudo (più o meno invitante) debba ricevere questo tipo di trattamento.
E secondo me questo è un brutto segnale.
Alla prossima.

IMPORTANTE: Se dovete fare acquisti DI QUALSIASI TIPO usando amazon, per favore fateli passando dal banner che vedete qui sotto, perchè in questo modo sosterrete questo BLOG... GRAZIE!

1 commento:

quid76 ha detto...

" Visto che ormai viene da dare per scontato che siamo un paese bigotto, maschilista e omofobo, nonchè tenuto sotto scacco dalle lobby cattoliche, e che quindi sia normale che la visione di un corpo maschile nudo (più o meno invitante) debba ricevere questo tipo di trattamento.
E secondo me questo è un brutto segnale."

Amaramente concordo