SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

martedì 6 settembre 2011

NEWS

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Oggi inizio questo post con una sorpresa, o meglio: con un bel pacco dono. Infatti hanno iniziato a circolare le prime immagini davvero chiare del costume che Henry Cavill indosserà nel prossimo film di Superman... Un costume più alieno, sexy e "smutandato" di quello classico, che non manca di puntare l'attenzione su alcuni dettagli decisamente interessanti. Quali? giudicate voi...
Ovviamente non possiamo sapere quanto ci sia di genuino e quanto sia frutto di un'abile strategia di marketing, tuttavia - considerando quanto sono pudici gli americani in certe cose - è altamente probabile che tanto rigonfiamento sia dovuto alle effettive dimensioni degli attributi dell'attore, che ovviamente non potevano passare inosservati in una tutina così aderente...
Non so perchè, ma ho la netta sensazione che questo film avrà molto più successo di Superman Returns, dove le grazie di Brendon Routh erano state abilmente nascoste dai classici mutandoni, che per l'occasione erano stati arricchiti da delle imbottiture strategiche per rendere tutto più piatto e meno evidente...
La cosa interessante, però, è che il caso del nuovo Superman non è isolato. Infatti anche il nuovo Spider-Man, che arriverà nel 2012, vedrà il giovane Andrew Garfield inguainato in una tutina aderentissima che esalterà anche le sue doti più nascoste... E lo farà da entrambi i lati...
Non male, vero? Scommetto che adesso siete diventati ancora più impazienti di vedere questi film nello splendore del 3D. Di certo pellicole come queste stanno contribuendo e non poco allo sdoganamento del corpo maschile e della sua sensualità, così come hanno fatto i fumetti da cui sono tratti prima di loro. Con una sostanziale differenza, appunto: nei fumetti i disegnatori erano obbligati a rendere pressochè piatte le parti basse, mentre al cinema questo non è possibile... E anche se lo fosse - magari grazie ai ritocchi digitali - renderebbe tutto meno verosimile e persino inquitante... Quindi, almeno in questo senso, i film di supereroi hanno superato i fumetti a cui si ispirano, e continueranno a mostrare supereroi di sesso maschile con tutti gli attributi.
Ora bisogna vedere se e quanto questo influirà sui fumetti e sulla rappresentazione grafica degli attributi maschili (i primi segnali ci sono già stati). In compenso bisogna segnalare che il mondo del porno gay non ha ancora mostrato alcun segno di interesse verso il mondo dei supereroi, a differenza del porno etero, che ha appena lanciato l'ennesima parodia di Batman (questa volta ispirandosi ai film più recenti, e non al classico serial TV)...

Perchè? Potrei azzardare qualche spiegazione. La prima cosa che mi viene in mente è che il porno gay, a differenza di quello etero, non ha mai avuto una grande tradizione di parodie... Anche perchè i suoi protagonisti tendono ad essere considerati delle icone in quanto tali, e l'idea di fargli interpretare delle parodie di supereroi potrebbe intaccare la loro immagine e farli sfociare nel ridicolo. D'altra parte non penso sia un caso se le poche parodie che sono arrivate nel mondo del porno gay sono state realizzate quasi sempre da case di produzione di secondo piano. E comunque le parodie porno gay che ci sono state negli ultimi anni hanno riguardato fatti di cronaca, film horror e... Harry Potter (ma giusto perchè è diventato un fenomeno di costume)...
Il che mi porta a pensare che il porno gay si tenga a debita distanza dalle parodie di supereroi anche per una questione di budget (più ridotto rispetto al porno etero), soprattutto in questo periodo di crisi generalizzata. Il che spiegherebbe anche perchè i porno etero si è sempre potuto parodie di tutti i generi, senza badare a spese per quel che riguarda costumi e location, mentre il porno gay no, soprattutto in questo ultimo periodo. Ed è un vero peccato, perchè il materiale interessante da parodiare non mancherebbe. E poi ci sarebbe sempre la soddisfazione inpagabile di vedere gli attori porno gay che si scattano le foto insieme agli attori dei film a cui si sono ispirati... Come nel caso di Cameron Adams, che in Whorrey Potter interpretava Himmione Grainghim e che lo scorso luglio ha avuto modo di conoscere Emma Watson, che nei film di Harry Potter ha dato il volto a Hermione Granger...
Carini, vero? Tra l'altro pare che, quando l'attrice ha saputo chi aveva di fronte, la cosa l'abbia parecchio divertita. D'altra parte parliamo di una generazione di attori decisamente più aperta rispetto a quelle che le hanno precedute: basti pensare all'impegno gay friendly dello stesso Daniel Radcliffe, alias Harry Potter... Che non a caso si è guadagnato diverse copertine sui più noti magazine gay del mondo...
D'altra parte è anche testimonial dell'associazione americana The Trevor Project, che da anni lotta per prevenire i suicidi fra i giovani omosessuali...
In effetti, con queste premesse, l'onore di una delle poche parodie porno gay degli ultimi anni se l'è guadagnato tutto. Resta il fatto che la distanza che separa il mondo del fumetto dal mondo del porno gay sembra ancora grandissima, nonostante quella fra il mondo del fumetto e la comunità gay si stia accorciando sempre di più, perlomeno a giudicare dal clima gay freindly delle maggiori manifestazioni fumettistiche del mondo, e dal crescente numero di spazi sul web che si occupano di fumetti dal punto di vista gay.
Davvero strano che il mondo del porno gay non se ne sia ancora accorto...
Alla prossima.

Nessun commento: