SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 1 settembre 2014

SUPEREROI A NUDO...

Ciao a tutti, come va?
Oggi inizia un nuovo mese e, siccome il buon giorno si vede dal mattino, volevo dedicare il post di oggi a un fenomeno che fa ben sperare per il futuro... In realtà non è un fenomeno nuovo, ma è di quelli che per lungo tempo sono rimasti nell'ombra, se non nell'oscurità più completa... E anche con l'arrivo di internet le cose non sono migliorate immediatamente, visto che c'è voluto qualche annetto perchè in ambito fumettistico le persone si sentissero libere di condividere un certo tipo di passione...

Di cosa sto parlando?

Andiamo con ordine: i supereroi sono sempre stati delle icone omoerotiche per tutta una serie di motivi... Perchè mettevano in risalto i loro corpi perfetti con costumi molto aderenti, perchè si ritrovavano spesso in situazioni vagamente sadomaso, perchè fra di loro avevano relazioni ambigue, perchè spesso venivano raffigurati coi vestiti a brandelli, smagliettati, in intimo, sotto la doccia e via discorrendo...
E oggi che l'omoerotismo non è più il tabù di un tempo gli autori si divertono anche a lanciare degli ammiccamenti più espliciti... Ad esempio facendo girare nudi per New York Iron Man e Hulk dopo che hanno perso una scommessa con gli AVENGERS, e con tanto di Spider-Man che gli scatta una foto per la stampa...

Oppure raffigurando il semidio greco Hercules, che è anche un eroe MARVEL, mentre insegna educazione fisica alle reclute degli AVENGERS completamente nudo, come si faceva ai tempi dell'antica Grecia...
O ancora facendo combattere al mirabolante Hawkeye, ben noto ai fans degli AVENGERS, delle intere sequenze senza niente addosso...
E queste sono solo le prime cose che ho trovato, e solo nell'abito delle testate legate agli AVENGERS della MARVEL... Evidentemente certi tipi di situazioni, soprattutto se presentate in un contesto ironico, nel fumetto americano non sono più un tabù.

Il fenomeno di cui voglio parlarvi, però, non è questo... Perchè non riguarda quello che i fumettisti americani professionisti producono in via ufficiale, ma quello che realizzano per il proprio divertimento o su commissione per i loro fans...

Animando un mini mercato parallelo, ben noto ai collezionisti, ma sconosciuto ai più.

Infatti ci sono diversi professionisti che si divertono a realizzare illustrazioni che una casa editrice non pubblicherebbe mai ufficialmente, e ci sono sempre più committenti che non si fanno problemi a richiedere un certo tipo di disegno ai propri autori preferiti... Per poi condividerlo su internet... E così oggi può capitare che il copertinista Kris Anka realizzi la cover ufficiale di ALL-NEW X-FACTOR #9 della MARVEL...
Condividendo poi col pubblico il disegno preparatorio senza censure, per la gioia dei tanti fans del mutante Gambit...
Questo, qualche anno fa non sarebbe proprio stato possibile. Tuttavia si tratta solo della punta dell'iceberg. Stjepan Sejic, che ha lavorato per MARVEL, TOP COW, IMAGE e altri ancora, a quanto pare si diverte a prendere di mira in particolare i personaggi della DC COMICS, raffigurandoli - a tempo perso - in pose decisamente ammiccanti...

E ne ha un po' anche per la MARVEL...

Mentre ci sono disegnatori come Phil Jimenez che si divertono con disegni come questo, in cui Dick Grayson/Nightwing si fa un selfie...
Tuttavia le cose più interessanti arrivano quando qualche fan disinibito trova il coraggio di esternare certe richieste ai suoi disegnatori preferiti (che lo accontentano volentieri, anche perchè i disegni su commissione si pagano profumatamente). Qui di seguito, ad esempio, potete vedere alcuni disegni su commissione realizzati da Marcus To (che lavora soprattutto sulle testate di Batman) e che hanno come soggetto la vita segreta di Superboy e Robin..


O le "innocenti" cuscinate fra Nightwing e Red Robin...
La stessa committente (che si chiama Sophie) ha anche chiesto ad altri professionisti (qui vedete Karl Kerschl, Valentine De Leandro, Becky Clonan, Dale Eagleshan e Yannick Paquette) dei disegni anche più espliciti, ed è stata accontentata...



Ed è persino riuscita a farsi fare un'immagine di Hulkling e Wiccan in versione matrimoniale dal disegnatore storico della serie, Jim Cheung, da applicare sulla copertina della sua copia dell'albo dedicato al matrimonio di Northstar...

Fortunella!
Comunque è fortunato anche un certo Brendan, visto che si è fatto realizzare da Lan Medina diverse belle illustrazioni incentrate sul caro vecchio Spider-Man di quartiere (che si diverte assieme alle ultime incarnazioni di Scarlet Spider e di Venom)...

E a quanto per questo genere di commissioni può coinvolgere anche Al Rio, nome molto noto per le sue pin-up femminili, che dà prova di cavarsela più che egregiamente anche con le anatomie maschili...

La cosa interessante è che non sono solo i disegnatori più giovani ad essere disponibili ad esaudire questo genere di richiesta... Questo Daredevil sotto la doccia, ad esempio, è opera di Jerry Bingham (classe 1953 e nome storico della MARVEL)...
Mentre il suo coetaneo Mitch Ballard ha realizzato Robin e Kid Flash mentre sperimentano un po' di bondage in stile tipicamente supereroistico...
E comunque anche un mostro sacro come Gorge Perez, per un fan di nome Troy, ha realizzato varie pin-up shirtless dei membri fondatori dei Teen Titans...

E la cosa interessante è che, a quanto pare, il grande artista è disponibile anche a realizzare illustrazioni più allusive... Basta chiedere...

Che dire?
Forse sbaglio, ma se tanto mi dà tanto sono portato a credere che in circolazione ci siano anche commissioni più esplicite di queste, che però non vengono ancora condivise per una qualche forma di prudente imbarazzo... Che forse è destinato ad essere superato a breve. Sia come sia la cosa interessante, ripeto, è che qui non si tratta di aspiranti artisti, per quanto bravi, ma di professionisti che - in diversi casi - hanno contribuito in prima persona alla storia del fumetto americano.

Se per loro disegnare questo genere di cose non è poi così compromettente forse è arrivato il momento che i grandi editori statunitensi inizino a valutare l'ipotesi di produrre qualcosa che - pur non sfociando nel pornografico - metta davvero al centro dell'attenzione il sex appeal e l'omoerotismo dei suoi personaggi maschili... Magari puntando su degli artisti di grande richiamo...

Restiamo in attesa.

Nessun commento: