SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

sabato 26 aprile 2008

LA CURIOSITA' DI OGGI

Dal 2006 è operativa in Italia la 001 Edizioni di Torino (potete cliccare sul titolo per andare sul suo sito), che produce volumi a fumetti prettamente per il circuito delle fumetterie. E' un editore abbastanza coraggioso, perchè non punta sulle mode del momento, ma sulla qualità delle sue atipiche proposte. Tra le altre cose sta portando in Italia, per la prima volta, le ristampe dei famigerati fumetti horror della EC Comics. I suddetti fumetti erano comparsi nei primi anni 50 nei castissimi e bigottissimi Stati Uniti, riscuotendo un enorme successo fra i ragazzini. Siccome il cinema e la letteratura erano estremamente controllati da apposite commissioni, il fumetto rimaneva uno dei pochi territori in cui era possibile esprimersi senza troppi vincoli, e i truculenti fumetti EC ne davano buona prova. Il loro successo fu tale che alcune loro trovate, come quella di fare introdurre i racconti da inquietanti personaggi ricorrenti, hanno lanciato un vero e proprio stile non solo negli Stati Uniti (forse qualcuno ricorderà alla fine degli anni 80 il personaggio che presentava i film horror su Italia Uno...E che era la versione italiana di un personaggio horror creato della Warren Publishing nel 1964: Uncle Creepy).

Fatto sta che nel 1954 i fumetti della EC finirono nel mirino di uno psicologo (o presunto tale) di nome Fredric Wertham, che nel suo saggio "La seduzione degli innocenti", teorizzò che tutti i problemi e i disturbi degli adolescenti avessero origine dai fumetti. Tra l'altro sosteneva che Batman e Robin rendevano i ragazzini gay e che Wonder Woman promuoveva il lesbismo. Da lì partì una crociata senza precedenti che ingabbiò per decenni il fumetto americano con il codice censorio chiamato Comics Code, che tra l'altro impediva di parlare esplicitamente dell'omosessualità e dei suoi derivati.
La cosa divertente è che l'omosessualità e i suoi derivati, negli anni 50, erano visti come un elemento comunque inquietante. 001 Edizioni ha recentemente pubblicato la seconda raccolta di storie tratte dalla rivista Weird Science della EC Comics, in cui le tematiche horror e inquietanti avevano risvolti prettamente fantascientifici. Fra alieni repellenti, robot assassini e apparecchiature incontrollabili è presente una storia dal titolo "TRASFORMAZIONE COMPLETATA", e risalente al 1951. Un anziano ricercatore medico è estremamente possessivo nei confronti della figlia Terry, e non vuole assolutamente che sposi il suo amato Lee. Mette a punto un siero a base di ormoni e lo inietta nell'ignaro ragazzo, spacciandolo per un antibiotico che dovrebbe aiutarlo col suo raffreddore. Poco dopo Lee inizia a trasformarsi...In una donna! Lee scappa via da Terry senza dirle nulla, e lei rimane sola e disperata. Quando però la ragazza scopre la verità fugge a sua volta portandosi dietro il siero...E poco tempo dopo invita il padre al suo matrimonio, visto che ora lei è diventata maschio e può sposare Lee che è diventato femmina. Che dire...Quello che una volta era solo lo spunto per un fumetto di fantascienza dai risvolti horror si è verificato diverse volte in varie parti del mondo, e non fa quasi più notizia. La cosa inquietante, semmai, è che per vedere questo argomento trattato in un fumetto pubblicato in Italia abbiamo dovuto aspettare la ristampa di un fumetto americano del 1951, per giunta horror. Qui di seguito posto l'ultima tavola della storia citata.

1 commento:

loran ha detto...

Io molto tempo fa avevo due libretti forse comprati da mio padre con dei fumetti horror alcuni ispirati ai racconti di Edgard Allan Poe della serie di "Uncle Creepy" che in italiano si chiamava "Zio Tibia" e che purtroppo ho perduto nei trasloghi.