SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

mercoledì 23 aprile 2008

LA NOTIZIA DI OGGI

In questi giorni dovrebbe essere già sugli scaffali delle fumetterie statunitensi (e ovviamente sugli scaffali delle fumetterie italiane che importano direttamente dagli Stati Uniti) Young Avengers Present #3 della Marvel Comics. Per chi non avesse la minima idea di che cosa si tratta ecco una breve introduzione. Gli Avengers (in italiano I Vendicatori), sono il gruppo di supereroi più importante dell'universo Marvel. Ultimamente ne hanno passate di cotte e di crude, e tra le altre cose uno dei suoi membri più potenti, la strega mutante Scarlet, è andata fuori di testa provocando una lunga serie di disastri e dopo essere rinsavita è sparita dalla circolazione per riflettere sull'accaduto. Poco dopo sono comparsi gli Young Avengers (I Giovani Vendicatori), un super gruppo di ragazzi e ragazze adolescenti dalle origini in buona parte misteriose e con poteri simili a quelli degli Avengers storici. Col passare del tempo si è chiarito che solo pochi di loro avevano reali legami di sangue con gli Avengers, e che tra questi c'erano Wiccan e Speed, che scoprono di essere proprio i figli di Scarlet. Altra cosa che si è scoperta è che Wiccan è gay e fa coppia con un altro young avenger, il massiccio Hulkling. Trattandosi della prima coppia gay di supereroi adolescenti hanno fatto molto discutere, e forse è anche per questo che la serie degli Young Avengers è stata momentaneamente sospesa per fare spazio a Young Avengers Present, che focalizza ogni numero su uno young avengers diverso. Fatto sta che il terzo numero di questa serie è dedicato proprio a Wiccan, che col fratello Speed decide di mettersi alla ricerca della madre scomparsa. Premesso che io avrei preferito un albo con Wiccan e Hulkling, la cosa interessante è che la scrittura di questo albo è stata affidata a Roberto Aguirre-Sacasa, autore di punta della Marvel. Lo scrittore, dichiaratamente gay e giunto nei comics dal mondo del teatro, aveva confessato da tempo di essere interessato alla possibilità di scrivere il personaggio di Wiccan per svariate ragioni. In primis per le sue origini mistiche e per la sua relazione con Hulkling. Ritiene che il personaggio potrebbe avere il potenziale per essere la versione Marvel di Harry Potter. Inoltre ha detto di avere affrontato la storia conscio di quanto sia pericoloso per uno scrittore gay scrivere di un personaggio gay, perché rischia di diventare tutta una storia sull'omossessualità, e quindi riduttiva. Secondo lui è questa la differenza che c'è tra una storia sui gay e una storia con personaggi gay, per quanto ben tratteggiati. Ecco quel che si dice una perla di saggezza che sottolinea una grande professionalità. La suddetta perla, poi, dovrebbe aiutarci a capire che non basta mettere un personaggio gay in una storia per trasformarla in un fumetto gay. Peccato che a quanto pare Sacasa e il suo modo di interpretare la questione siano lontani anni luce dal panorama editoriale italiano, dove al riguardo regna la più totale confusione. In ogni caso qui posto la copertina di Young Avengers Present #3 e una pagina dell'albo in cui Wiccan è in compagnia di Hulkling (state tranquilli, è così brutto solo quando sfoggia i suoi poteri...).

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Vale.
Scrivo solo per ringraziarti per la cura con cui aggiorni questo blog.
Io ammiro molto il tuo coraggio di dedicarti all'arte del fumetto e sono un tuo fan da tempo.
Continua così!

Wally Rainbow ha detto...

Grazie a te :-) Questi commenti fanno sempre piacere :-) Spero anche che questo blog non stia diventando troppo pesante, anche se mi rendo conto che parlo di cose che per la maggior parte delle persone che passano di qui sono un tantino inusuali. Però secondo me è importante parlarne e quindi lo faccio. Magari non avrò il seguito del blog di beppe Grillo, ma spero che anche i miei post possano offrire degli spunti di riflessione interessanti.

andrea madalena ha detto...

questa proprio non la sapevo!