SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

giovedì 13 gennaio 2011

NEWS

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Spero di non risultare monotono, ma anche questa volta le novità che riguardano il mondo dei fumetti a tema gay arrivano principalmente dagli USA, e siccome questo è un blog per chi vuole tenersi aggiornato su questo argomento mi ritrovo di nuovo a fare il punto su quello che succede laggiù. In primo luogo parlandovi di una nuova associazione per la valorizzazione del fumetto a tematica gay, che nelle intenzioni vorrebbe diventare un riferimento per la Est Coast... Dato che, nonostante tantissimi fumetti americani siano ambientati a New York e dintorni, purtroppo in zona non c'è un'associazione specifica... Quindi in bocca al lupo a GEEKSOUT, che il 22 gennaio farà il suo debutto ufficiale in società, con un party in costume a New York che gli servirà per raccogliere fondi...
A cosa gli serviranno questi fondi? Non certo a vivere nell'ozio, ma ad acquistare uno spazio nelle principali fiere di fumetto della costa est, più o meno come fa la PRISM COMICS sulla costa ovest da qualche anno. Per raccogliere fondi ci saranno anche aste di tavole originali e fumetti rari... Quando si dice fare le cose per bene. Considerando che la PRISM COMICS non può essere fisicamente presente su tutto il territorio americano la nascita di GEEKSOUT rappresenta senz'altro un segnale positivo. Ancora in bocca al lupo! Nel frattempo anche il blog per appassionati gay di fumetti FANBOYS OF THE UNIVERSE ha voluto fare la sua personale raccolta fondi, destinata ad alimentare il premio che ogni anno la PRISM COMICS assegna ai migliori artisti emergenti, e che serve a finanziare le loro autoproduzioni. E cosa si sono inventati gli amici di FANBOYS OF THE UNIVERSE per raccogliere fondi? Ovviamente un bel calendario con le foto dei lettori più carini del blog...
Un'idea carina, vero? E oltretutto per un fine nobile... Devo essere onesto: quando vedo certe cose mi viene davvero da pensare che dalle nostre parti la comunità degli appassionati gay di fumetti è ancora in uno stadio molto embrionale sotto diversi punti di vista... Dalla visibilità allo spirito di iniziativa, passando per la capacità di fare squadra e di porsi degli obbiettivi condivisi. Un giorno potrò raccontare di un'iniziativa simile anche dalle nostre parti? Me lo auguro, ma temo che ci vorranno una ventina d'anni almeno... Anche se, ovviamente, mi piacerebbe essere smentito quantoprima. Nel frattempo, per completezza, vi faccio vedere anche i dietro le quinte del calendario di cui sopra...

Complimenti. E complimenti anche allo sceneggiatore della DC COMICS James Robinson (che vedete nella foto sotto e di cui vi avevo parlato alcuni mesi fa), e che proprio in questi giorni ha portato nel mondo dei supereroi una nuova coppia gay nello speciale Starman/Congorilla...
In realtà James Robinson aveva già dato prova di una certa attitudine gay friendly, visto che nel 1998 scrisse la prima storia di supereroi in cui si vedeva un bacio fra due uomini (che vedete qui sotto e che avvenne su STARMAN 45 del 1998).
I due uomini in questione erano l'alieno Mikaal (che prese il nome di Starman) e il suo compagno Tony. Tuttavia lo stesso sceneggiatore è stato anche il responsabile della morte di Tony e del supereroe gay Tasmanian Devil... Diventando in breve tempo un autore non proprio amato dai lettori gay di fumetti di supereroi, e non tanto per il fatto che avesse fatto morire personaggi gay, quanto per il fatto che avesse trattato l'argomento con fretta e superficialità. Ora, però, James Robinson sembra intenzionato a riguadagnare punti, visto che è tornato a scrivere le storie di Starman e ha deciso di fare risorgere Tasmanian Devil (che vedete nell'immagine sotto), facendolo diventare proprio il nuovo compagno di Starman.
Sorvolando sul fatto che Tasmanian Devil ha un look decisamente ferino che non a tutti può piacere (ma d'altra parte si ispira all'omonimo marsupiale, che ha ispirato anche i cartoni della Warner Bros), resta comunque il fatto che il numero di coppie gay nel mondo dei fumetti di supereroi continua ad aumentare, e sicuramente questo non è un male (a patto, ovviamente, che siano gestite in maniera credibile). In attesa di vedere se questa relazione avrà successo, prendiamo atto che i personaggi gay nei fumetti di supereroi americani iniziano ad essere trattati e mostrati al pari di qualunque minoranza etnica e religiosa... Segno evidente che i tempi cambiano. E a proposito di tempi che cambiano volevo aggiornarvi su un fatto curioso avvenuto dalle parti delle Edizioni Voilier (quelle che pubblicano in italiano BLACK WADE). Ricordate che vi avevo detto che il socio gay aveva ceduto la sua quota e che non si sapeva se l'editore avrebbe continuato a pubblicare fumetti a tema gay? Il suddetto socio gay, che comunque aveva ancora il 10% della proprietà, si è presentato alla prima riunione aziendale dopo la cessione del suo 40% convinto che nel 2011 non ci sarebbe più stato spazio per nuovi volumi a tema gay... E invece ha dovuto ricredersi, visto che il nuovo socio, proprio quello a cui ha venduto il suo 40%, ha colto l'occasione per dichiare di essere bisessuale e di avere intenzione di uscire con almeno un fumetto gay all'anno! Nello stupore generale, ovviamente (ammetto che mi sarebbe piaciuto esserci per vedere gli occhi a biglia di tutti i presenti). Evidentemente pian piano i tempi cambiano anche in Italia, nonostante tutto.

E non dimenticate che se volete sostenere questo blog e volete comprarvi un libro (ma anche DVD e altro) a prezzo scontato potete prendere due piccioni con una fava utilizzando il banner di amazon.it che vedete qui sotto!

1 commento:

Mauro Padovani ha detto...

Incrociamo le dita:)