SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 28 gennaio 2013

ASPETTANDO ANGOULÊME...

Ciao a tutti, come va? Come forse saprete, se siete appassionati di fumetti a tutto tondo, una delle maggiori manifestazioni fumettistiche europee si tiene ad Angoulême, in Francia, proprio fra la fine gennaio e l'inizio di febbraio. Quest'anno, infatti, si terrà dal 31 gennaio al 3 febbraio. In teoria pensavo di dedicare questo post alle iniziative LGBT di quest'anno, ma poi sono venuto a sapere una cosa che mi costringe a rimandare per fare posto ad un altro evento che ha avuto come sfondo proprio la cittadina di Angoulême...
Di che cosa sto parlando?
I fatti sono questi: come saprete adesso in Francia c'è una certa discussione attorno ai matrimoni gay, che potrebbero subentrare presto ai più noti PACS, e per questo è stata organizzata di recente una grande manifestazione CONTRO l'eventuale approvazione della legge sui matrimoni per le persone dello stesso sesso, che ha sfilato per Parigi qualche settimana fa. Questo fine settimana c'è stata una grande manifestazione A FAVORE dei matrimoni gay, ma nell'attesa qualcuno ha pensato che si poteva fare qualcosa anche per le vie di Angoulême, magari appena prima del Festival del Fumetto, sfilando per le vie della città lo scorso 19 gennaio, nonostante un tempo da lupi...
Perchè ne parlo qui? Molto semplice: perchè il fatto che le associazioni gay francesi hanno scelto Angoulême appena prima del Festival, e questo dimostra che effettivamente tengono in debita considerazione l'evento, ma soprattutto perchè questo corteo è stato caratterizzato - oltre che da alcuni matrimoni simbolici - anche dalla partecipazione ufficiosa di diversi protagonisti del fumetto francofono e non solo...
A quanto pare gli organizzatori della manifestazione non hanno scelto Angoulême a caso e hanno voluto lanciare un messaggio molto forte utilizzando proprio dei personaggi che - perlomeno in Francia - fanno parte a tutti gli effetti della cultura popolare...
Cosa significa questo? Intanto che - a quanto sembra - per le associazioni LGBT francesi i fumetti e i loro protagonisti possono essere considerati dei testimonial importanti per la causa dei matrimoni gay, ma anche  che le persone del corteo non si sono fatte problemi a marciare in una manifestazione per i diritti civili che era caratterizzata da dei personaggi dei fumetti come Asterix, Tintin e Spirou (io avrei avuto qualche dubbio solo sulla Puffetta in compagnia della versione giovanile di Nonna Puffa, ma pazienza)...
Tra l'altro hanno anche dimostrato di avere una conoscenza storica del fumetto davvero notevole, visto che - fra i vari personaggi che si baciano - ci sono anche due star di prima grandezza degli inizi dello scorso secolo, come Olive Oil e Becassine (nella foto sotto sono le prime a destra)...
Ovviamente non sono mancate le critiche dei superesperti, che - in sintesi - sostengono che alcune coppie erano un po' insensate e altre, più verosimili, sono state escluse (ad esempio: perchè Poison Ivy è con Cat Woman invece che con la sua migliore amica Harley Queen, e perchè Tintin non bacia il suo amico del cuore Tchang?)... In ogni caso penso che sia in momenti come questo che si notano delle sostanziali differenze fra la mentalità italiana e quella di altri paesi, anche dal punto di vista del mondo gay. Ve le immaginate delle associazioni gay italiane che si mettono d'accordo per sfilare a Lucca qualche settimana prima di Lucca Comics & Games? O che magari allestiscono un palco sulle mura, costellato da manifesti di eroi del fumetto italiano che si baciano a favore della causa gay? O ancora che allestiscono un carro come quello che vedete qui?
Chessò... Dylan Dog e Groucho, Diabolik e Ginko, Lupo Alberto e Enrico la Talpa... Anche ammesso che a qualcuno venisse questa idea probabilmente nel giro di qualche giorno partirebbero tante e tali diffide e querele da scoraggiare qualsiasi ulteriore utilizzo del fumetto da parte delle associazioni gay italiane... Che, comunque, è altamente probabile che sappiano anche solo dove si trovi Lucca o l'importanza dei fumetti nella cultura popolare, quindi di fatto il problema non si pone...
Però non nego che se si ponesse non mi spiacerebbe.
Alla prossima.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Veramente c'è stato un articolo su Fumettologicamente, due giorni prima del tuo:

http://fumettologicamente.wordpress.com/2013/01/26/diritti-per-tutte-le-coppie-a-fumetti-detournement/

Saluti.

Orlando Furioso

Wally Rainbow ha detto...

Quando ho scritto questo post (4 giorni fa) ero ancora il primo :-) Mhhh... Magari quando ho degli scoop è meglio che non programmo... Comuqnue ora correggo!