SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

TROY É di NUOVO ONLINE!

LE MIE RECENSIONI

I MIEI LINK!

Cosa sto vendendo su eBay?

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

mercoledì 2 gennaio 2013

PORNOLOGIA

Ciao a tutti, vi siete ripresi bene da Capodanno?
Oggi volevo ripartire da una constatazione: anche la pornografia - entro certi limiti - riflette la cultura che la produce. Dico questo dopo l'annuncio dell'ennesima porno parodia a base di supereroi classici prodotta negli USA... Che questa volta coinvolgerà Hawkman e Hawkwoman (ma ci saranno anche comparse di un certo rilievo, come Green Arrow)...

Tra l'altro questo video, prodotto dalla Extreme Comixxx, vede nel ruolo del protagonista Ryan Driller, e cioè il performer che per la casa di produzione concorrente Vivid ha già girato due porno parodie impersonando Superman (e altre sono in arrivo). Come dire che adesso iniziano ad esserci performers che si stanno specializzando nelle porno parodie di supereroi. Parodie che però, come ho già detto in passato, sono parodie solo fino a un certo punto... Dato che chi ci lavora cerca di confezionare prodotti curati nei dettagli, credibili e appetibili anche dai fans dei personaggi presi di mira... Tant'è che - giusto per fare un esempio -  la copertina di Spider-Man XXX Vs. Superman XXX della Vivid riprende pari pari la copertina dell'albo speciale degli anni '70 a cui si ispira.

Porno sì, ma di classe, insomma. Perchè parlo di porno parodie etero su questo BLOG? In effetti stavo riflettendo sul fatto che - con prodotti come questi - il mondo del porno etero dimostra di avere una certa considerazione del suo pubblico, e in particolare del suo pubblico che apprezza fumetti e cartoni, anche perchè ormai queste forme di intrattenimento sono considerate parte integrante della cultura popolare degli adulti...


Questo nel porno etero, se non altro... Il porno gay, in effetti, non ha ancora aperto le porte a questo sottogenere (a parte una squallida parodia di Batman uscita nel 2012), ma questo si deve al fatto che dagli anni '70 la cultura popolare gay si è sviluppata attorno a riferimenti propri, che poco e niente avevano a che fare con l'immaginario di fumetti e cartoni. E questo forse è un limite, soprattutto se si considera che fumetti e cartoni stanno dando un contributo notevole all'immaginario omoerotico delle ultime generazioni...
D'altra parte è anche vero che il porno gay e i suoi protagonisti,  per la comunità gay, sono diventati un riferimento pop di per sè, e fare impersonare supereroi e cartoni animati da porn performers fortemente caratterizzati potrebbe sembrare superfluo... Inoltre chiedere ad un personaggio iconico di  assumere le sembianze di un altro personaggio iconico potrebbe portare a qualcosa di ridicolo e surreale...
A parziale discolpa del mondo gay, però, c'è da dire che una buona parte della sua pornografia si richiama all'immaginario erotico costruito da artisti come Tom of  Finland... E qualche volta le icone del porno si possono anche prestare ad omaggiarli in maniera esplicita, come nello scatto che vedete qui sotto (Alex Marte visto da Roberto Chiovitti) che è stato incluso nella bella antologia che la Gmuender ha appena dedicato proprio a Tom of  Finland...
Questo vuole forse dire che le porno parodie gay non si ritaglieranno mai una loro nicchia di mercato? Mai dire mai, anche se per ora sembra un po' improbabile. Prima è necessario che cartoni e fumetti entrino a pieno titolo nella cultura gay ufficiale, e per questo - forse - è necessario ancora un po' di tempo. Alla fine di tutto questo discorso, però, c'è da dire una cosa: se è vero che la pornografia riflette la cultura che la produce, il fatto che in Italia non esista porno gay, mentre il porno etero è caratterizzato da un immaginario legato perlopiù alla degradazione femminile e a situazioni tendenzialmente squallide, cupe e prive di immaginazione, che tipo di cultura va a riflettere?
Meditate...

Nessun commento: