SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 8 giugno 2009

AGGIORNAMENTO

Ciao a tutti e ciao a tutte, come state? Piccolo post di aggiornamento sulle mie attività. Forse avrete notato che TROY è diventato più regolare, che sta cercando di recuperare gli arretrati e che ha avuto una notevole virata fantascientifica. Mi rendo conto che quest'ultima può sembrare una scelta bizzarra, ma posso garantirvi che - per come la vedo io - è quella migliore e la più facile da gestire per tutta una serie di motivi che adesso non sto qui ad elencarvi. Ci vorrà ancora un pochino prima che entri nel vivo, ma sono convinto che le ideuzze che ho in mente possano valere l'attesa. Per quel che riguarda Robin Hoog adesso ha rallentato momentaneamente le uscite, e questo per due motivi: il primo perchè il gestore non ha avuto ancora modo di farlo fruttare (e quindi di farmi avere un compenso per il tempo che ci dedico) e il secondo è perchè le donazioni ultimamente non sono tali da giustificare un impegno maggiore. In tutto nel mese di maggio le donazioni sono state sette, e tutte insieme non arrivano a cinquanta euro (che, volendo essere buoni, basterebbero giusto per ripagare due/tre striscie in tutto). Nel frattempo, come avrete notato, avevo anche cercato di valorizzare il potenziale introito degli annunci pubblicitari da questo blog partendo con gli spot di google, ma anche lì non c'è stata tanta gente che ha voluto contribuire cliccandoci sopra (a costo zero). Mediamente ci sono 6-7 persone che ci cliccano sopra ogni giorno (grazie!), generando un guadagno di circa un euro al giorno... Sinceramente - considerando che le persone che si aggirano su questo blog sono almeno 200-300 al giorno - mi aspettavo un po' più di partecipazione, ma pazienza... Gli annunci restano e chi vuole cliccarci sopra ha comunque la mia gratitudine. Per quel che riguarda LULU, invece, le cose non sono andate tanto male, visto che a maggio ho venduto più di cento unità (merito anche del lancio del book di Andrea Madalena), e questo ha spinto Amazon.com ad interessarsi e così... Adesso le cose che produco su LULU sono disponibili anche su Amazon.com... Ovvero sulla più grande libreria online del mondo. Non male vero? E senza che io ci abbia dovuto investire un euro. Magari a questo punto potrei produrre qualcos'altro in inglese... Vedremo un po'. In ogni caso, anche se avevo deciso che la collana antologica Wally Rainbow's World sarebbe diventata bimestrale, in considerazione del caso che questo avrebbe comportato il "salto" di giugno mi sono detto che era il caso di fare un'eccezione e uscire fuori con qualcosa di nuovo anche questo mese (visto che non solo è il mese del Gay Pride, ma è anche il quarantennale del movimento omosessuale moderno, senza il quale nè io nè voi ora saremmo qui a chicacchierare amabilmente di certe cose). Non vi anticipo nulla per scaramanzia, ma appena avrò tutto pronto sarò ben felice di dare l'annuncio ufficiale (incrociate le dita). Chiudo questa breve serie di aggiornamenti con un aggiornamento che non riguarda me, ma che è doveroso nonostante mi sia ricordato di farlo solo ora (e con qualche mese di ritardo). Se siete assidui frequentatori di questo blog vi ricorderete che mesi fa avevo annunciato le nomination per i premi dell'associazione Gay & Lesbian Alliance Against Defamation (GLAAD) nella categoria fumetti. Ebbene vi informo che il vincitore, o meglio la vincitrice, della suddetta categoria è stata la serie a fumetti di Buffy che prosegue idealmente la serie di telefilm (tant'è che è ambientata nel 2005) e che non solo ha snocciolato una discreta serie di personaggi gay e lesbici a tutto tondo (talvolta riesumati dalle passate stagioni del telefilm), ma ha anche dato modo alla stessa protagonista di sperimentare una relazione omosessuale con la cacciatrice di vampiri Satsu. La relazione non è andata a buon fine, ma vista la caratura di un personaggio come Buffy era prevedibile che vincesse il premio GLAAD. Oltretutto questa serie di fumetti è stata scritta dallo stesso creatore della serie di telefilm (Joss Whedon), quindi tanto di cappello. Se, come me, siete fans di Buffy rimasti orfani dalla chiusura della serie TV, vi ricordo che le nuove avventure della cacciatrice hanno iniziato ad essere tradotte anche in italiano e sono reperibili in fumetteria. A prescindere dai contenuti vi ricordo che quando questa serie debuttò nel 2007 entrò subito tra i dieci migliori fumetti del 2007 di Amazon.com ed è stata inclusa da Entertainment Weekly tra i 10 eventi più importanti dell’anno nel mondo dello show business, quindi se questa estate non sapete cosa leggere sotto l'ombrellone questa potrebbe essere un'idea...
Ovviamente sorvolerò sul fatto che in Italia attualmente non viene prodotto praticamente nulla che tratti l'argomento omosessualità in questo modo nell'ambito del fumetto italiano mainstream... D'altra parte la speranza non muore mai... Voi che ne dite?
IMPORTANTE: Se guardate in alto a destra troverete, proprio in cima e in bella vista, degli annunci pubblicitari. Cliccandoci sopra ogni volta che passate di qui potete contribuire al mantenimento di questo sito senza spendere nulla. GRAZIE.

5 commenti:

Luca ha detto...

Ah, mi fa piacere sapere che ha vinto un fumetto dalla così grande risonanza mediatica ^^
anche se io tifavo per la giovano coppia di supereroi gay XD
con affetto,
Luca

Jacopo ha detto...

Caro Vale,
da affezionato lettore e contributore permettimi di dirti che non sono affatto d'accordo con il tuo ragionamento su Robin Hoog. Tu dici: visto che contribuiscono così pochi, diminuisco le uscite del fumetto. Ma io che contribuisco ragiono esattamente all'opposto: meno uscite di Robin Hoog ci sono, meno mi sento motivato a contribuire! Come mi pare di averti scritto più volte, io non sono né potrei essere un mecenate, sono un lettore! E per quanto mi faccia piacere che tu ti stia dedicando a Troy e ad altre pubblicazioni, io sono soprattutto un lettore di Robin Hoog. Se questo sistema non ti convince più, cambialo. Per quel che mi riguarda sono dispostissimo a continuare ad acquistare i tuoi fumetti su Lulu o su Amazon, così come ho fatto finora. Ma se per Robin Hoog continuerai a puntare sulle donazioni riducendo contemporaneamente le uscite, alla fine il risultato non potrà che essere negativo per tutti: tu senza donazioni, e noi senza Robin Hoog :-(

Awakening Art ha detto...

concordo in pieno con l'analisi di Jacopo! aggiungendo che io al tuo posto investirei tempo sulla conclusione di rainbows (che è una delle tue serie storiche), che sul rilancio di Troy.

Wally Rainbow ha detto...

Terrò dicuramente in debita considerazione i vostri commenti... Magari riprenderò a fare tre aggiornamenti di Robin Hoog a settimana per un periodo limitato per verificare se le donazioni effettivamente possono aumentare...

Awakening Art ha detto...

scusa se mi permetto Vale, dico questo e poi non tornerò più sull'argomento.
Per me sbagli il concetto di fondo, tu adotti "più donazioni più robin hoog" ma la strategia giusta a mio avviso è "più robin hoog più donazioni".