SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 17 maggio 2013

LOTTA ALL'OMOFOBIA

Ciao a tutti, come va?
Oggi è il 17 maggio, la Giornata Internazionale per la Lotta all'Omofobia, e quale occasione migliore per tornare operativo con il mio nuovo PC? E ovviamente quello di oggi sarà un post a tema :-) Da che parte cominciamo? Mhhh... Facciamo il giro largo: in UK dal 1989 opera un'associazione per la promozione dei diritti LGBT che si chiama STONEWALL, e che recentemente ha messo in atto una campagna di affermazione sociale abbastanza incisiva e in versione multilingue (CLICCATE QUI!)... Che ha trovato posto persino sui famosi BUS londinesi a due piani...
Tra l'altro, siccome in Italia siamo un po' a corto di campagne così incisive, Arcigay ha deciso di riprenderla pari pari traducendola in italiano e diffondendola proprio in questi giorni in quattro versioni.
Perchè ne parlo qui, vi chiederete voi? Perchè gli amici dell'associazione STONEWALL, che evidentemente volevano fare una campagna multilingue nel senso più completo del termine, hanno voluto strizzare l'occhio anche alla popolazione nerd/geek (cioè gli appassionati di immaginario pop contemporaneo), e in particolare gli amanti di STAR TREK... Visto che hanno realizzato una campagna anche in linguaggio klingoniano! Sia con l'alfabeto klingon ufficialmente riconosciuto che con la traslitterazione per la fonetica inglese!
La scelta, in effetti, non  è poi così eccentrica come sembra... Nel senso che, essendo i klingon una popolazione machista e guerrafondaia, che presumibilmente non vede di buon occhio l'omosessualità (anche se la cosa è oggetto di dibattito da tempo sui FORUM per appassionati), la scelta di volersi rivolgere simbolicamente anche a loro assume un certo significato...
E in ogni caso è la riprova che - perlomeno fuori dall'Italia - il mondo dell'associazionismo LGBT tiene in crescente considerazione gli appassionati di fantascienza, e più in generale il popolo che anima le fiere di fumetto e affini :-) E anche questo è un segno dei tempi che cambiano... E visto che siamo in tema di fumetto e tempi che cambiano, vi segnalo anche un bel video che è stato girato la scorsa domenica a Bologna, e che viene lanciato proprio in occasione della giornata contro l'omofobia. Il progetto è partito da www.minimalzero.com in collaborazione col Cassero, e fra i protagonisti di questa catartica pomiciata collettiva ha un ruolo preponderante anche un noto editore gay dichiarato di una casa editrice di fumetti LGBT che a sede a Bologna... Ovviamente non faccio nomi per rispettare la sua privacy... Chi sarà?
Comunque complimenti a tutti, anche perchè - e non scherzo - avete dimostrato di saper recitare meglio della stragrande maggioranza degli attori di fiction italiane che ammorbano la TV.
Il mio unico rimpianto è di non aver visto l'invito... Altrimenti di ritorno da Siena avrei fatto tappa a Bologna e mi sarei sacrificato anche io per la causa...
Alla prossima!

5 commenti:

quid76 ha detto...

Eh! Son sacrifici!

Anonimo ha detto...

Unico neo del post: i klingon non sono maschilisti... semplicemente sono tutti guerrieri... donne e uomini. Per cui si disprezzano a vicenda solo per la debolezza e non per il sesso... tanto che esistono, nell'universo narrativo di star trek, due klingon donne, Lursa e Bet'hor, che comandano a bacchetta un esercito di uomini proprio perché temute e rispettate.
Senza contare tutti gli altri esempi analoghi presenti nella serie...

NINO ha detto...

Il mio nome lo puoi fare! :-D Sarebbe stato bello metterci il logo Ren ma mi sentivo in colpa a strumentalizzare la cosa. :) Comunque, abbiamo da parlare. Ti scrivo una mail presto! Baci baci!

Wally Rainbow ha detto...

Tranquillo! Non avevo alcuna remora a dare le tue generalità, solo che volevo fare del sottile humor inglese con delle domande retoriche :-)

Anonimo ha detto...

e poi scusa e identico al 2008!!neanke cn il byacugan noteresti na differenza