SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

giovedì 5 settembre 2013

A.A.A. CERCASI COPPIE

Ciao a tutti, come va?
Mentre in Italia continua ad essere estremamente improbabile la possibilità di vedere una rappresentazione verosimile della realtà LGBT nel mondo delle fiction, negli USA sembrano tenerci particolarmente a risultare credibili in questo senso. Lo prova il fatto che, ad esempio, l'agenzia Sande Alessi Casting ha iniziato a pubblicare annunci un po' ovunque per cercare gay e lesbiche reali, da inserire in un prossimo episodio del serial TEENWOLF prodotto da MTV, girato a Los Angeles... In cui i gay dichiarati, evidentemente, hanno una vita sociale oltre che una vita intima...
La cosa interessante è che la suddetta ricerca di gay e lesbiche (che devono avere un'età compresa fra 18 e 24 anni) è rivolta in particolare a coppie "reali" (o perlomeno a giovani disposti a girare scene romantiche in coppia), visto che è finalizzata ad una sequenza ambientata in un locale gay di Los Angeles (città nota per l'altissima concentrazione di popolazione LGBT che vive alla luce del sole) in cui si ballerà un romantico pezzo lento... Se siete dalle parti di Los Angeles e volete partecipare potete CLICCARE QUI.
Di per sè questa potrebbe non sembrare esattamente una notizia da prima pagina, ma penso che sia interessante segnalarla per evidenziare la differenza di approccio che c'è su certe questioni fra le produzioni statunitensi e quelle italiane, che he da sempre preferiscono offrire un'immagine dell'omosessualità ad uso e consumo del pubblico eterosessuale, piuttosto che una rappresentazione realistica della stessa. E meno che mai si concedono di coinvolgere il mondo gay reale, dandogli modo di esprimersi con una certa spontaneità, anche in serial a sfondo fantastico/horror come questa...
In particolare mi viene da pensare che, se non erro, l'omosessualità è un argomento del tutto bandito dalle produzioni italiane che si rivolgono ad un pubblico prevalentemente molto giovane (e che, curiosamente, dalle nostre parti hanno un taglio tendenzialmente molto infantile)...
Varrebbe la pena di rifletterci un po' sopra.
Alla prossima.

1 commento:

Loran ha detto...

Solo apparentemente potrebbe sembrare una notizia non da prima pagina invece è molto interessante perchè anche negli Stati Uniti c'è stata una certa evoluzione nel rappresentare l'omosessualità nelle serie tv dedicate ad un pubblico giovane basta guardare le differenze tra Tenn Wolf e una serie solo pochi anni fa come Dawson's Creek dove il personaggio gay viveva male la sua condizione con sensi di colpa storie finite male con un assenza totale di vita sessuale.