SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 10 ottobre 2014

FURTO CON RICATTO!

Ciao a tutti, come va?
La notizia che vado a segnalarvi oggi è alquanto curiosa, e offre qualche insolito spunto di riflessione. A Minneapolis risiede un pittore di nome Marc DeBauch (il suo sito lo trovate QUI), operativo da qualche anno e specializzato in arte omoerotica. Nel suo ambito è abbastanza noto e nel giro dei collezionisti ha un certo successo.
Probabilmente questo è dovuto al fatto che ha anche una produzione variegata, che copre un immaginario erotico molto ampio. Infatti i soggetto dei suoi dipinti vanno dai modelli in pose classiche ai tipici feticismi gay dai personaggi fantasy ai politici... E se pensate che sia assurdo che un politico possa diventare il soggetto di un dipinto omoerotico qui sotto vi faccio vedere la sua personale interpretazione del Presidente Obama...
Inoltre questo artista può passare dai cowoboys agli indiani con disinvoltura...


Passando dai surfisti alla mitologia classica...

Alcuni dei suoi soggetti, però, sono molto particolari anche nell'ambito dell'arte omoerotica, e non tutti gli artisti osano affrontarli con disinvoltura, infatti Marc DeBauch realizza anche dipinti omoerotici con soggetti religiosi.
E non parlo degli angeli, che comunque sono un altro dei soggetti che questo artista predilige...

Parlo proprio delle figure di riferimento della religione cattolica. Marc DeBauch sostiene che, essendo nato e cresciuto in una famiglia cattoliva, che gli fatto mandare giù molti bococni amari, per lui dedicarsi a quello che definisce "porno religioso" ha anche una valenza terapeutica e di rivalsa nei confronti di quella che definisce "una delle religioni più ipocrite mai esistite". A causa di queste sue opere ha anche ricevuto delle minacce di morte, anche se - paradossalmente - sono fra quelle che riesce a vendere meglio (spesso a persone che hanno avuto un percorso di vita simile al suo).
Fatto sta che proprio una delle sue opere a sfondo religioso adesso è al centro di un episodio particolarmente increscioso, a seguito di una mostra in cui è stata esposta...
L'opera in questione è la sua personale versione del battesimo di Gesù, che potete vedere qui sotto...
Forse starete pensando a qualche atto vandalico o a qualche aggressione avvenuta nottetempo... A una manifestazione in piazza da parte di qualche lobby omofoba o magari a qualche lettera di diffida ad opera di qualche altro prelato cattolico...

Niente di tutto questo.

Il fattaccio è avvenuto al termine della mostra, quando il pittore si è accorto che il dipinto era misteriosamente sparito! In poche parole qualcuno glielo aveva rubato! E non finisce qui: il ladro gli ha poi inviato alcune lettere anonime per chiedergli il pagamento di un riscatto, altrimenti il pittore non sarebbe mai più tornato in possesso del dipinto!

La sgradevole situazione non si è ancora risolta, tuttavia non ho potuto fare a meno di sorridere pensando alla differenza abissale fra problemi con cui deve confrontarsi l'arte omoerotica negli USA e in Italia, dove peraltro non ha nemmeno degli spazi che la valorizzino adeguatamente e dove viene boicottata regolarmente anche quando non si ispira alla politica o alla religione.

Cosa sarebbe successo se Marc DeBauch avesse esposto i suoi quadri in una grande città italiana? O magari a Roma, a due passi dal Vaticano?

Non so voi, ma io ho i brividi solo a pensarlo...

D'altra parte, paradossalmente, è bello vedere che negli USA l'arte omoerotica va letteralmente a ruba.

Alla prossima.

2 commenti:

Loran ha detto...

Veramente un curioso episodio, in italia come è accaduto ad un fotografo sarebbe stato diffidato dal esporre le sue opere o sarebbero state imbrattate dagli squadristi cattolico fascisti.

Wally Rainbow ha detto...

è quello che ho pensato anche io :-)