SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

mercoledì 22 ottobre 2014

GUERRA AI FRANCOBOLLI

Ciao a tutti, come va?
La notizia di oggi è di quelle che ci ricorda come, nei fatti, alcune delle nazioni più potenti del mondo sono gestite in maniera molto discutibile.

Tutto parte dal grande successo che hanno avuto i tre francobolli realizzati dall'agenzia postale Itella per le poste finlandesi, e che riproducevano i dettagli di alcuni disegni di Tom of Finland. I suddetti francobolli hanno debuttato ufficialmente solo a settembre, ma pare che i preordini da tutto il mondo siano stati tanti e tali da mandare fuori uso il sito di Itella!
Questa serie di tre francobolli, però, adesso potrebbe mettere in atto una specie di crisi diplomatica. Come sapete la Russia dall'anno scorso ha approvato una legge anti-propaganda gay, di cui si è smesso di parlare (purtroppo), ma che a tutt'oggi serve fondamentalmente a legittimare una politica di repressione nei confronti della comunità omosessuale russa... Per tutta una serie di motivi che adesso sarebbe troppo lungo discutere, anche se viene spacciata come una forma di tutela nei confronti dei minori.
Fatto sta che un deputato russo, tale Vitaly Milonov (foto sotto), ha scoperto l'essitenza di questi francobolli, e si è sentito in dovere di prendere provvedimenti...
Così ha chiesto formalmente alle poste russe di bloccare tutta la corrispondenza destinata alla Russia che dovesse utilizzare questi francobolli, rimandandola al mittente, perchè questi francobolli sarebbero "fondamentalmente elementi di propaganda omosessuale, che è vietata nel nostro paese", e  ha anche chiesto ai vicini finlandesi "di astenersi dall'uso di questi francobolli per l'invio di lettere in Russia". Probabilmente il direttore generale delle poste russe, Dmitry Strashnov, asseconderà gli ordini che arrivano dall'altro... Ma cosa farà la Finlandia?

In realtà Itella aveva già fatto degli esperimenti a settembre, spedendo in Russia diverse lettere che utilizzavano i francobolli di Tom of Finland, e sono arrivate tutte a destinazione... Però è successo prima che Vitaly Milonov facesse scoppiare il caso.

Quel che è certo è che Tom of Finland è una specie di eroe nazionale per la Finlandia, ed è sicuramente uno dei suoi artisti più popolari, e di cui va più orgogliosa... Quindi non è detto che si asterrà dal replicare in maniera più o meno formale.

Quel che è certo è questo episodio mette in luce come, purtroppo, certe cose non cambiano mai e come l'arte - anche nel 2014, e in particolare quando si tratta di arte omoerotica - abbia ancora il potere di far discutere e di scatenare dei "casi", anche di portata internazionale.

Staremo a vedere cosa succcederà.

Nessun commento: