SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 11 novembre 2016

CARTE MAGICHE...

Ciao a tutti, come va?
Grazie alla provvida segnalazione del mio amico M.F., che tra le altre cose è un giocatore di MAGIC con una ventennale esperienza, posso dedicare il post di oggi ad un segnale abbastanza interessante che proviene proprio dal mondo di MAGIC... Che, per chi non lo sapesse, è un gioco di strategia che tiene banco dal 1993 (ad opera della Wizards of the Coast, che è un ramo della Hasbro) e che si basa sul confronto fra due giocatori che devono utilizzare nel miglior modo possibile le carte a loro disposizione, ciascuna delle quali ha delle specifiche proprietà che di volta in volta determinano la dinamica dello scontro, a seconda dei tempi e dei modi in cui vengono utilizzate.

Periodicamente vengono prodotti nuovi set di carte che ampliano le possibilità di gioco e arricchiscono il multiverso in cui sono "ambientate" le varie partite, visto che - oltre ad essere carte collezionabili e giocabili - le illustrazioni e le didascalie che le corredano concorrono a delineare vari piani della realtà in cui si muovono i giocatori, con la loro storia, i loro personaggi di riferiento e via discorrendo.

Parlo di MAGIC qui perchè proprio oggi è stata messa in commercio la prima carta che rappresenta esplicitamente una coppia omosessuale, anche se in realtà il discorso è leggermente più complicato. Nel 2013 era comparsa una carta ambientata nel piano di Theros (una sorta di Grecia mitologica), in cui venivano rappresentate due statue colossali che celebravano i due fondatori della città di Meletis, riferendosi a loro come a due amanti...


La carta che viene commercializzata oggi, invece, si colloca cronologicamente prima, e raffigura proprio i due personaggi quando erano in vita (e mentre le due statue erano in costruzione). Grazie a questa nuova carta scopriamo che i due si chiamano Kynaios e Tiro, che hanno un certo fascino e che sono una coppia interraziale (per non farci mancare nulla)...


Magari voi penserete che si tratti di una cosa da poco, ma forse tanto da poco non è. Intanto perchè dimostra che la casa editrice ha voluto prendere posizione, in secondo luogo perchè evidentemente ha deciso di sottolineare la cosa usando questa carta come copertina del nuovo mazzo in cui compare (e ne sono state prodotte anche una versione in formato "gigante" e una olografica)...
Cosa da non dare affatto per scontata, visto che il suddetto mazzo verrà venduto in tutto il mondo, compresi quei paesi in cui è assolutamente vietato "promuovere" l'omosessualità (uno per tutti la Russia). Ad ogni modo è alquanto improbabile che i bigotti e i fanatici di questi paesi abbiano la preparazione e l'acume per rintracciare certi elementi in un mazzo di MAGIC, anche perchè - tecnicamente - anche se questa è la prima coppia gay che si manifesta nel gioco non si tratta dei primi personaggi LGBT in assoluto. Nel gennaio 2015 era comparsa Alesha, un capo guerriero del piano di Tarkir, e poco dopo - sul sito ufficiale di MAGIC - si è scoperto che si trattava di un personaggio transgender (CLICCATE QUI)...


Poi, nel settembre 2016, è arrivata la carta dedicata ad Oviya Pashiri, proveniente dal piano di Kaladesh... E anche in questo caso si è scoperto tramite il sito ufficiale che si trattava di un personaggio omosessuale, e che aveva avuto una moglie (CLICCATE QUI)...


Ad ogni modo Kynaios e Tiro restano il primo caso in cui lo status di coppia gay viene confermato direttamente sulle carte da gioco, e sicuramente anche questo è un segno dei tempi che cambiano e della situazione che si evolve.

Ovviamente la speranza è che questo sia solo l'inizio.

Alla prossima.


2 commenti:

Francesco Osmetti ha detto...

Era da un po' che volevo comprare un mazzo di Magic per iniziare con gli amici... Magari inizierò proprio con questo! Grazie per le informazioni sempre molto preziose e dettagliate ^_^

Tony Ceccoli ha detto...

Credo non sia un caso che il costo di mana sia quanto più vicino fosse possibile alla bandiera rainbow :)