SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 4 novembre 2016

WITCH & BITCH

Ciao a tutti, come va?
Non ho ancora fatto il punto su LUCCA COMICS & GAMES 2016, tuttavia il post di oggi riguarda una novità presentata a sorpresa proprio in occasione della manifestazione, e che merita un post a parte.

Infatti il cantante Immanuel Casto (già ideatore del gioco di strategia SQUILLO) ha deciso di coinvolgere il famoso illustratore Marco Albiero (che, tra le tantissime altre cose che fa - sempre benissimo - è stato anche designer ufficiale di Sailor Moon) per l'ideazione di un nuovo gioco da tavolo... E cioè WITCH & BITCH...

La cosa interessante di questa produzione è che, in effetti, è il primo gioco da tavolo LGBT friendly mai proposto in Italia! E forse è anche per questo che per mandarlo effettivamente in produzione Immanuel Casto ha deciso di raccogliere la somma necessaria per pubblicarlo attraverso una raccolta fondi sul sito Eppela (CLICCATE QUI)... Diffondendo poi il video di presentazione che vedete qui sotto...
E in effetti, vedendolo, viene il sospetto che abbia fatto fatica a trovare dei finanziatori nelle case produttrici per via di alcuni contenuti, che effettivamente potrebbero portare a una serie di querele da parte di diversi personaggi ripresi direttamente dalla galassia del movimento anti gay e "anti gender"...

Il diritto di satira prevarrà? Staremo a vedere...

Tecnicamente la prenotazione garantisce l'invio nei primi mesi del 2017, anche se il gioco deve essere ancora del tutto ultimato (e questo avverrà una volta raggiunta la somma stabilita). Comunque, per come conosco Marco Albiero, posso dire che oltre ad essere bravissimo è anche velocissimo, quindi in questo senso non dovrebbero esserci sorprese...

Al di là di tutto, comunque, nel suo piccolo questo esperimento è anche abbastanza coraggioso... E può anche fungere da test per sondare la risposta del pubblico nei confronti di giochi da tavolo (o di strategia) che trattano certe tematiche da un determinato punto di vista... Può sembrare una cosa da poco, ma decisamente non la è, soprattutto in un contesto culturale come il nostro... Dove, forse si dà ancora un po' troppo per scontato che certi prodotti non abbiano mercato.

La raccolta fondi dura quaranta giorni, e ammetto che sono molto curioso di vedere in quanto tempo verrà raggiunta la somma richiesta di 14.000 euro... Anche perchè mi sembra abbastanza improbabile che non possa essere raggiunta in tempi brevi (al momento sta andando avanti ad un ritmo di 1000 euro al giorno circa)...

Nell'attesa tanti complimenti a chi ha avuto questa bella pensata...

Alla prossima.

Nessun commento: