SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 20 novembre 2009

LA CURIOSITA' DI OGGI

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Prima di tutto volevo informarvi che i vosdtri click sugli annunci pubblicitari che vedete alla vostra destra questo mese hanno prodotto (finora) ben 31 euro. Questo vuol dire che a qualcosa i vostri click servono. Ovviamente il resto spetta a voi e alla vostra opinione di questo blog, nel quale cerco di inserire sempre notizie sfiziose che nessun altro vi fornisce. Per esempio: lo sapevate che a Rio de Janeiro, in Brasile, si è appena tenuto il quarto Festival Internazionale dell'Animazione Erotica (FIAE per gli amici)? Il FIAE non è ancora famosissimo, ma è un appuntamento decisamente importante per tutti quegli animatori e quelle proposte che non hanno molte possibilità di farsi strada nei festival tradizionali, proprio a causa dei loro contenuti per adulti. Attenzione: si parla di erotismo e non di pornografia, quindi buona parte di questi prodotti girano intorno al sesso anche se spesso non ne danno una rappresentazione troppo esplicita o realistica. Per avere un'idea dei vari cortometraggi presentati potete CLICCARE QUI. Stranamente era presente anche un cortometraggio italiano, e per giunta nella rassegna "sesso sicuro". Si tratta di "25 volte no all'AIDS", realizzato per una campagna informativa della provincia di Ravenna da Lorenzo Caroli & Andrea Porati nel 2006. Ovviamente è uno spot eterissimo, ma siccome questo è il blog che vi mostra quello che nessuno vi mostra (nonchè per una questione di amor di patria) potete vederlo qui di seguito.

Le cose a tema gay non erano tante, ma qualcosa c'era... Come ad esempio alcuni episodi del serial brasiliano Mundo Canibal (in Brasile ha anche una rivista a fumetti ufficiale). Si tratta di uno di quegli sboccatissimi cartoni satirici di ultima generazione, che però non si fa problemi ad utilizzare un certo umorismo un po' volgare tipico dei paesi latini, diciamo... Ha diversi personaggi, tra cui Tomelirolla: una specie di nerd all'ennesimo stadio che è un grande fan di He-Gay... Aemh... Tant'è che nell'episodio che segue - un'evidente parodia di una nota serie degli anni 80 - entra nel televisore per salvare il suo eroe... Vi avviso che la sua visione è sconsigliata ai palati raffinati e alle persone che non tollerano la volgarità. Vi avviso anche che il suddetto episodio è stato realizzato PRIMA della scomparsa di Michael Jackson...

In effetti in questo cortometraggio l'omosessualità viene un tantino presa di mira, ma nelle altre puntate della serie vengono presi di mira molti aspetti della società, quindi non si può parlare propriamente di omofobia, tuttavia la questione diventa un po' sospetta osservando un altro cortometraggio brasiliano presente al Festival: il suo titolo è "MASSACRO ANALE"...

Non so... Lidea di usare il rapporto gay sadomaso come la metafora del peggio che può accadere in una giornata di lavoro a me personalmente disturba, e ci trovo un messaggio effettivamente omofobo, anche se magari l'intenzione non era quella... Voi cosa ne pensate? Io credo che effettivamente il fatto che questi due cortometraggi provengano dal Brasile (dove la questione omosessuale è vissuta ancora in maniera molto contraddittoria) e non - ad esempio - dal Nord Europa, non sia proprio casuale. Così come non è un caso se l'unico video proveniente dall'Italia sia totalmente etero anche se parla dell'AIDS... Che è un problema a prescindere dall'orientamento. In Francia, ad esempio, nel 2006 circolava un bellissimo video animato in 3D sulla prevenzione dell'AIDS, specifico per i gay... L'autore era Wilfred Brimo (e non io, come qualcuno ha scritto su internet!). Sicuramente lo conoscete, ma siccome è un piacere rivederlo ve lo ripropongo anche qui...

Vi faccio presente che questo cortometraggio, in Francia, venne passato più volte anche sull'emittente ufficiale del Parlamento. Da notare che venne realizzato nello stesso anno in cui venne realizzato il cortometraggio finanziato dalla provincia di Ravenna che è andato al festival brasiliano di quest'anno... Immagino che, fatti i dovuti confronti, anche questo voglia dire qualcosa. Comunque, a parziale discolpa del Festival Internazionale dell'Animazione Erotica bisogna dire che è una manifestazione a cui si può partecipare a richiesta, e se nessun cortometraggio a tema gay ha partecipato è anche perchè animazione di questo tipo - per ora - ce n'è molto poca e perchè il rapporto Giappone-Brasile è abbastanza conflittuale. Per tutta una serie di motivi che sarebbe troppo lungo elencare qui. Ovviamente sarebbe molto bello se le cose potessero migliorare, anche perchè l'animazione è una forma espressiva capace di veicolare certi messaggi molto meglio di tante altre. Voi cosa ne pensate?
IMPORTANTE: Se guardate in alto a destra troverete, proprio in cima e in bella vista, degli annunci pubblicitari. Cliccandoci sopra ogni volta che passate di qui potete contribuire al mantenimento di questo sito senza spendere nulla. GRAZIE.

1 commento:

Ulisse ha detto...

Vi dispiace fare una prova?
Oggi per caso ho cominciato a cliccare sulla voce 'Blog successivo'che sta in alto sulla banda di blogger.
Dopo alcuni blog generici ha cominciato a darmi soltanto blog di carattere religioso. Ho provato a ripetere lo stesso esperimento in un altra finestra ma con gli stessi risultati: una decina di blog casuali e poi una sfilza di blog a tema sacro senza alcuna possibilità di uscirne.
Vorrei che provaste anche voi per vedere se vi dà gli stessi risultati. In caso affermativo forse è meglio segnalare la cosa.

PS: mi rifiuto, almeno per il momento, di pensare male.