SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 1 maggio 2015

PARITÀ E NUDITÀ...

Ciao a tutti come va?

Oggi volevo portare alla vostra attenzione un caso che ha iniziato ad animare un piccolo dibattito nel mondo degli appassionati di videogiochi. Lo scorso dicembre la casa di produzione giapponese Square Ennix aveva presentato il primo capitolo di FINAL FANTASY pensato per smartphone e tablet, che dovrebbe chiamarsi MOBIUS FINAL FANTASY, ambientato sul mondo di Paramitia e avente per protagonista un certo Wal... Il tipico guerriero post adolescenziale pieno di risorse e di armi fisicamente impossibili da impugnare agevolmente...

Ad aprile, però, gli ideatori del videogioco hanno annunciato, in una conferenza online, che vorrebbero ritoccare il look del personaggio principale, perchè a quanto pare hanno ricevuto molti pareri negativi per il suo abbigliamento (perlomeno nelle fasi iniziali del gioco), che era ritenuto troppo sexy...

In particolare pare che abbia dato fastidio la sua schiena nuda e tatuata e la pelle lasciata scoperta lungo i fianchi...


Vedendo le demo di prova (che vedete qui sotto), pare che siano fioccate le critiche relative all'approccio troppo gender bender, se così vogliamo definirlo, del povero Wal... Nel senso che trasgredisce le aspettative relative al suo ruolo di genere, o perlomeno quelle relative al tipico abbigliamento di un guerriero protagonista di un videogame di questo tipo... O perlomeno quelle relative ai guerrieri di sesso maschile, visto che i personaggi femminili di questo genere di videogioco hanno sfoggiato completini molto più sexy e minimal...
In ogni caso durante la conferenza di cui sopra è stata ufficializzata la copertura delle nudità contestate, e Wal finirà per indossare un più classico smanicato...

Comunque nella conferenza (che vi riporto qui sotto, ma vi avviso che è tutta in giapponese)
gli sviluppatori del gioco hanno anche detto che se ci fossero abbastanza commenti favorevoli ad un ritorno al look originale potrebbero tornare sui loro passi...

La situazione, che si sta evolvendo in maniera alquanto bizzarra, sta alimentando una discussione abbastanza interessante attorno all'annosa questione della parità di rappresentazione dei sessi, e dei generi, nei videogames... Visto che il look di Wal non era poi così provocante se paragonato a quello di una buona parte delle sue colleghe di sesso femminile, specialmente in ambito fantasy... Dato che spesso e volentieri si ritrovano a combattere al massimo in succinti bikini e stivali sadomaso... Al punto che, per definire il loro abbigliamento, è stato coniato il termine "battlekini"... Un abbigliamento che, solo in anni recenti, inizia a trovare qualche corrispettivo nel look dei personaggi maschili, ma solo nei casi in cui il suddetto look può essere personalizzato dai giocatori... Come nel caso di GUILD WARS 2...



O magari FINAL FANTASY XIV...








Il caso di Wal e MOBIUS FINAL FANTASY probabilmente ha creato un precedente perchè il protagonista ha un look sessualmente provocante, e vagamente gender bender, nella versione standard per tutti...

E questo dettaglio ha fatto riemergere il fantasma del maschilismo e dell'omofobia in un contesto, quello dei videogames, dove sembrava che il pubblico - negli anni - avesse iniziato ad avere un approccio un po' più aperto...

Ma forse si trattava solo di apparenza, visto che garantire opzioni meno maschiliste (o magari gay friendly) non implica il fatto che si riesca a modificare radicalmente la mentalità del tipico videogiocatore maschilista (che rappresenta ancora una buona percentuale di utenza) nel giro di qualche anno...

Probabilmente la strada da fare è ancora lunga, ma il fatto che si sia innescato un dibattito attorno a Wal è sicuramente un segno (positivo) di come i tempi cambiano e di come ci siano delle persone che stanno iniziando a mettere in discussione tutta una serie di punti di vista che una volta sarebbero stati considerati gli unici possibili...

Certo è sempre possibile contestare un brutto look (e personalmente ammetto che trovo il look di Wal brutto, e in particolare la sua armatura, a prescindere dal fatto che sia sexy o meno), ma se quello che viene contestato è solo il fatto che è troppo sexy e che un giocatore davvero "maschio" non potrebbe mai mettersi nei panni di un personaggio del genere, sarà interessante verificare come si evolverà la discussione e quale sarà la decisione finale dei programmatori...

Chi vivrà vedrà...

P.S. Vi ricordo che in cima a questo blog (nella versione web che potete visualizzare dal browser e non in quella per cellulare) potete votare per il PREMIO GLAD (Gay e Lesbiche Ancora Denigrati: trovate tutti i dettagli cliccando sull'apposito banner) 2015. Partecipate e spargete la voce!

1 commento:

Marco ha detto...

E' abbastanza ridicolo: Final Fantasy, in tempi meno polemici e più aperti al nuovo, era "gender bender" (in realtà tranquillamente fantasy un po' androgino) dal 1998 circa. D'altronde anche se non volessimo persone vestite così in giro (effettivamente...) si tratta di un mondo parallelo: si può sapere, se ci sono ogni sorta di mostri e alieni, perché si scandalizzano per un eroe un po' provocante e bizzarro (beh, bizzarro rispetto ad un conformismo di ieri e in parte di oggi sulla nostra dimensione terrestre :-D)?
Contiamo poi che si tratta solo di look e/o di atteggiamento. Non abbiamo (e non abbiamo mai avuto) un protagonista di FF gay (e nemmeno un comprimario se per quello, che io sappia). Ché poi chi l'ha detto che se uno è gay o transgender debba essere vestito così? Perché l' ultra-etero (?) Leonida di 300 era più vestito? Alexander (Alexander, dico l'anìme) quello sì anche storicamente bisex, era più vestito (peraltro quando accarezzava i capelli di Efestione)? E si trattava della solita estetica bishounen. Ed era circa il 1999! Cosa succede? Kefka ha preso il potere? Ci vuol tutti vestiti di bruno (tranne lui, vestito da Arlecchino)? E per "ci" intendo i cittadini, perché non sono nemmeno omosessuale, io... Inoltre al di là del guerriero flessuoso e muscoloso (come se non piacesse anche alle ragazze etero...) abbiamo già avuto senza grossi scandali amazzoni etero fru-fru (Daga), amazzoni etero serie (Lightning, Faris) donne molto femminili ma arrabbiatissime (Ceres), uomini leggermente effemminati (Squall) nonché uomini imbelli (Edward) o imbranati/distratti e apparentemente inconcludenti (Laguna) omoni di colore di buon carattere (Barret Wallace) maghe sadomaso in realtà ipermonogame (Lulu)... Da quando Final Fantasy, sempre abbastanza audace (anche se non realmente provocatorio o sperimentale) deve attenersi a modelli di genere superatissimi dai suoi colleghi oltre che dal suo stesso franchise? E se invece si tratta di look troppo femmineo o androgino, beh, nel 2001 c'è stato Kuja (non conta perché è un cattivo?)