SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

sabato 2 febbraio 2013

IL VIDEO DELLA SETTIMANA

Ciao a tutti, come va?
Um po' perchè siamo sotto elezioni e un po' perchè ciclicamente torna di moda, anche nel nostro paese si è tornato a parlare di diritti gay e della legittimità dei matrimoni fra persone dello stesso sesso. La discussione, ovviamente, c'è anche in altre nazioni - seppur a vari livelli - eppure fra lo scenario italiano e quello estero c'è almeno una grande differenza... All'estero gli omosessuali si danno molto più da fare per esporre e condividere il loro punto di vista, ciascuno secondo le proprie possibilità. Così in tante nazioni abbiamo anche molti registi, scrittori, attori, fumettisti e personaggi vari che utilizzano le loro capacità per contribuire al dibattito... E ovviamente anche tanti musicisti e cantautori. Uno di questi, ad esempio, è il cantante statunitense gay dichiarato Ben Haggerty, meglio noto col nome di Macklemore (e una volta come Professor Macklemore).
Lui è nato nel 1983 a Seattle e si è appassionato alla musica fin da piccolo, potendo contare su una famiglia che non ha mai ostacolato la sua passione, anche se in effetti quando ha iniziato ad appassionarsi all'hip hop le cose si sono fatte più complicate. Negli anni del college ha collaborato ad un programma di recupero per giovani disagiati e che scontavano pene detentive, proprio attraverso la musica. In realtà il suo interesse per i temi sociali nasceva da prima, più o meno da quando si è reso conto del problema del razzismo, frequentando una scuola multietnica e allo stesso tempo vivendo in un quartiere bianco.
La sua carriera, partita dal mondo delle autoproduzioni indipendenti, inizia nel 2000, ma nel 2005 ha una frenata perchè deve risolvere alcuni problemi derivati dalla dipendenza da sostanze, e torna a farsi sentire solo nel 2010, facendo coppia - artisticamente parlando - col produttore e musicista Ryan Lewis (nella foto sotto è quello alle spalle), esordendo proprio con un brano che racconta la sua esperienza con la droga.
Siccome è impegnato anche sul fronte dei diritti gay, proprio di recente ha realizzato un brano e un video in cui condanna pesantemente l'omofobia e i pregiudizi verso l'amore omosessuale e chi vuole ostacolare la legittimazione dei diritti gay a tutti i livelli. E ovviamente coglie l'occasione per una condanna supplementare al razzismo in generale. Siccome il video è davvero carino e si può vedere come un vero e proprio cortometraggio ve lo posto qui di seguito sperando di farvi cosa gradita...
Ennesimo caso di artista gay dichiarato che schiera la sua arte in favore della causa gay... Criticando chi discrimina e proponendo un punto di vista alternativo. Purtroppo in Italia siamo ancora un po' indietro, e quando si parla di canzoni con testi gay il massimo del consentito sono brani che raccontano la diffiicle condizione gay o che celebrano gli amori omosessuali in maniera un pochino idealizzata e astratta, e - ovviamente - senza porsi in aperto conflitto con nessuno... Diciamo che, se proprio devono accennare alla cosa, preferiscono parlare degli omosessuali  come vittime del destino che devono suscitare compassione, piuttosto che come individui che rivendicano con forza un diritto elementare di fronte a una società che dà troppo peso ai bigotti.
Qual'è l'approccio migliore secondo voi?

Nessun commento: