SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 27 febbraio 2015

...AMMICCAMENTI?

Ciao a tutti, come va?

Da qualche giorno sta circolando la prima immagine di Jason Momoa nei panni di Aquaman, supereroe non proprio famosissimo della DC COMICS (anche se è attivo fin dal 1941) che farà la sua comparsa nel tanto atteso superhero movie BATMAN VS. SUPERMAN, previsto per il 2016...

Come forse avrete notato il personaggio sfoggerà un look shirtless sexy e tenebroso, scelta abbastanza ovvia considerando l'attore che è stato selezionato per il ruolo (ben noto per i suoi pettorali sempre in mostra, fin da quando faceva il bagnino nel serial BAYWATCH.... Come potete vedere qui sotto), ma che forse non era poi così scontata.

Infatti Aquaman, nei suoi oltre settant'anni di vita, si è presentato perlopiù indossando dei costumi integrali, e con tinte molto "solari" (che a me hanno sempre ricordato i classici pesci rossi, lo ammetto), che coprivano il suo corpo più o meno come una muta da sub...

Probabilmente anche per distinguersi da Namor il Submariner, e cioè il suo diretto concorrente presso la MARVEL, che si presentava da sempre praticamente nudo e comunque aveva un fascino abbastanza "dark"...

Certo, è capitato che anche Aquaman abbia avuto un look "shirtless", ma si è trattato più che altro di parentesi funzionali a periodi molto particolari della sua storia, tant'è che al momento è tornato ad indossare un costume che si ispira alla sua tenuta più classica.

Quindi perchè alla Warner Bros hanno pensato di puntare proprio su Aquaman in versione shirtless & wild? Forse sbaglio, ma non escluderei il fatto che siano giunti alla conclusione che - tutto considerato - aggiungere ad un film con Batman e Superman anche un supereroe che si presenta perennemente senza maglietta avrebbe rappresentato un motivo di attrattiva supplementare... Così come avrebbe rappresentato un motivo di attrazione supplementare la presenza di una bella supereroina, e cioè Gal Gadot nei panni di Wonder Woman...

La quale, tra l'altro, indossa un costume che NON si è mai visto nella sua serie a fumetti e che - invece di ispirarsi a uno dei numerosi cambi di costume del personaggio (che vedete qui sotto) - sembra più che altro un omaggio ai serial TV dedicati a XENA, la principessa guerriera...

Quindi, ricapitolando,  nel primo film su Batman e Superman (insieme) mai prodotto, la Warner Bros ha pensato di inserire Aquaman in versione shirtless e Wonder Woman in versione Xena... Considerando che l'aggiunta di questi due supereroi ad un film già incentrato su due icone assolute era del tutto superflua, viene il sospetto che si sia trattato di una scelta prettamente strategica...

Forse alla Warner Bros hanno preso atto che, visto che i loro film di supereroi non vanno bene come quelli della MARVEL, devono puntare ad ampliare il loro pubblico? E per questo motivo hanno deciso di ammiccare maggiormente al bacino gay e gay friendly? Dopotutto le versioni di Aquaman e Woman che hanno scelto di mettere in scena sono quelle che, probabilmente, risultano le più gay friendly di sempre...

Senza contare che Jason Momoa sfrutta degli pseudo tatuaggi simil polinesiani che ricordano vagamente quelli del personaggio che interpreta nel serial THE GAME OF THRONES, guardacaso anch'esso molto amato dal pubblico gay... E che Aquaman nei fumetti non ha mai avuto... Tutto un caso?

Mentre per Wonder Woman è stato studiato un apposito costume che richiama direttamente un'altra principessa guerriera, che a suo tempo diventò un'icona lesbica...

E tutto questo proprio mentre nell'ultima versione a fumetti di Wonder Woman la DC COMICS ha tentato in tutti i modi di emancipare il personaggio dal suo tradizionale ruolo di icona gay e lesbica... Quindi le scelte cinematografiche della Warner risultano perlomeno curiose, ma tuttosommato sensate... Visto che adesso - guardacaso - di Jason Momoa nel ruolo di Aquaman si parla molto anche nei siti gay che di solito NON si occupano di film di supereroi... E dubito che alla Warner non abbiano calcolato questo tipo di sviluppo... Anzi: non escluderei che nel film potrebbero fare finta che il recente "avvicinamento" (con relative pomiciate) fra Superman e Wonder Woman, avvenuto nell'ultima versione dell'universo DC COMICS, non ci sia mai stato...

Quindi, in conclusione, è probabile che BATMAN VS. SUPERMAN potrà considerarsi anche un buon esempio del nuovo trend hollywoodiano (e non solo), che considera il pubblico LGBT e LGBT friendly come una parte molto attiva nei processi che determinano il successo (o meno) dei prodotti di entertainment che vogliono risultare vincenti... E dopotutto la Warner ha avuto una conferma di questa tendenza anche in prima persona, dopo avere confrontato il buon andamento dei recenti serial TV dedicati ad ARROW e FLASH con quello negativo di CONSTANTINE, che guardacaso era un serial che NON aveva una componete spiccatamente gay friendly come gli altri due...

E la cosa interessante è che questo trend, ormai, sembra estendersi a tutto il mondo occidentale, tant'è che in Italia il film NON C'É DUE SENZA TE, che si è ostinato a considerare il pubblico gay e gay friendly come del tutto irrilevante, si è rivelato uno dei peggiori flop degli ultimi tempi... Con 910.000 euro di incasso in tre settimane a fronte di una spesa di oltre 2.300.000 euro (di cui, peraltro, 200.000 erano rappresentati da fondi pubblici).

Certo: vedere naufragare miseramente un film italiano pieno di stereotipi e macchiette sul mondo gay non è esattamente come vedere un colossal americano che ammicca al pubblico omosessuale, ma è pur sempre un inizio.

Alla prossima.

P.S. Vi ricordo che in cima a questo blog (nella versione web che potete visualizzare dal browser e non in quella per cellulare) potete votare per il PREMIO GLAD (Gay e Lesbiche Ancora Denigrati: trovate tutti i dettagli cliccando sull'apposito banner) 2015. Partecipate e spargete la voce!

Nessun commento: