SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

mercoledì 1 luglio 2015

LEGGENDE CONTRO L'OMOFOBIA

Ciao a tutti, come va?

Qualche volta mi viene rinfacciato di essere esterofilo, e di esaltare eccessivamente quello che viene realizzato al di fuori dell'Italia. D'altra parte è un dato di fatto che le notizie più esaltanti spesso arrivano proprio dall'estero, contribuendo a fare luce sulle lacune e sui punti deboli del nostro paese.

La Riot Games, ad esempio, (CLICCATE QUI) ha dimostrato di voler combattere l'omofobia con i fatti, e non solo a parole. Se non siete appassionati di videogiochi online forse non conoscete questa casa di produzione videoludica statunitense (anche se ormai ha diversi uffici in tutto il mondo) e il suo grande successo, il fantasy di combattimento LEAGUE OF LEGENDS (CLICCATE QUI), che ogni giorno coinvolge una media di 27 milioni di giocatori in tutto il mondo ( in particolare in Asia, dove è il gioco più praticato nei PC Cafè, e dove si organizzano tornei in diretta TV)...

E forse non saprete neanche che, da qualche tempo, chi vuole giocare a LEAGUE OF LEGENDS deve firmare un contratto in cui si impegna a non usare un linguaggio offensivo mentre gioca la sua avventura, men che meno nel senso omofobo del termine, a meno che non voglia  pagare una multa nel mondo reale...

Ebbene: a quanto pare qualcuno sgarra nonostante gli avvertimenti, ed è costretto a pagare il dovuto. Ne parlo su questo blog perchè, quano pare, la Riot Games - d'ora in poi - ha deciso di donare la cifra raccolta tramite le multe dovute al linguaggio offensivo al Trevor Project (CLICCATE QUI), un'associazione che si occupa di prevenire i casi di suicidio nei giovani rappresentanti della comunità LGBT. La somma raccolta nel 2014 e devoluta a giugno ammonta a 31.850 $ (circa 29.000 euro).

La Riot Games ha anche tenuto a precisare che:

"La prevenzione del suicidio e dell'omofobia è qualcosa che la comunità di LEAGUE OF LEGENDS (LoL) sente molto. Quando abbiamo consultato i report sulle offese, abbiamo scoperto che le segnalazioni che ci sono arrivate per parole come 'frocio'  erano il 165,84%  in più rispetto a quelle relative ad esclamazioni come 'vaffanculo'. Allo stesso modo segnalazioni relative a parole come 'ucciditi' erano il 225,65%  in più. Come comunità troverete questo atteggiamento doloroso e inaccettabile, e anche noi. Sappiamo che gli atteggiamenti offensivi e le loro conseguenze vanno oltre le semplici sessioni di gioco - e questo è il motivo per cui il lavoro di organizzazioni come The Trevor Project è così importante. Ci auguriamo che questo denaro sarà in grado di dargli una mano, creando un ambiente sicuro e inclusivo per tutti noi, indipendentemente dall'orientamento sessuale."

Comunque non è la prima volta che in qualche modo LEAGUE OF LEGENDS offre lo spunto per superare problemi legati all'omofobia. A febbraio un torneo di questo gioco organizzato nelle Filippine aveva deciso di includere solo giocatrici di sesso femminile, per promuovere l'inclusione del sesso femminile nella community. Piccolo dettaglio: avevano deciso di escludere le ragazze omosessuali e le ragazze transessuali e/o transgender! A quel punto è partita una campagna di protesta internazionale da parte della community di LEAGUE OF LEGENDS, che ha fatto tornare gli organizzatori sui loro passi.... Con tanto di pubbliche scuse.

Interessante...

Alla prossima.

2 commenti:

Auramazda ha detto...

Le comunità dei moba sono tra le più tossiche del mondo, in particolare quelle di LoL e DotA dove la competitività è molto forte, meno in SMITE e molto poco in Hots principalmente perché la blitzard ha tolto quasi ogni forma di personalizzazione della build del personaggio e non permette di chattare con la squadra nemica ma sono comunque riuscito a rageare anche lì.
Da giocatore della stagione 1 di LoL posso tranquillamente affermare che questo genere di giochi ti spingono all'esasperazione certe volte, visto che essendo un gioco di squadra a volte capiti con dei senza mani, con gente che non ha mai provato il personaggio neanche contro i bot e lo gioca nella tua partita, gente che va AFK, ecc, ecc, e anche se sono una persona molto pacata a volte mi sono lasciato andare a dei rage assurdi.
Comunque per queste aziende 31.850$ sono niente, meno di una scorreggia, steam con dota guadagna 18 milioni di dollari al mese, la RIOT con LoL guadagna quella cifra in cinque giorni, diciamo che sono operazioni piccole pubblicitarie

Wally Rainbow ha detto...

Però a livello simbolico è già qualcosa, visto che sono i soldi riscossi dalle multe sulle offese omofobe :-) Detto questo è bello vedere che questo blog è seguito anche da gente coinvolta da questo tipo di cose. A volte ho la sensazione che questo tipo di aggiornamento non sia granchè considerato, e mi piace essere smentito :-)