SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 28 giugno 2010

NEWS

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Prima di tutto volevo smentire pubblicamente alcune voci false e tendenziose che sono state diffuse da qualcuno che, spacciandosi per me, si è messo a dire in giro che non ho più intenzione di fare fumetti. Tutto falso. Dopo una fase di riassestamento (necessaria per valutare le mie mosse) sto per riprendere in mano la situazione. Siccome qualcuno mi ha fatto notare che sono stato poco chiaro ribadisco che TROY non finirà e riprenderà presto in versione soft su popkorn.it e in versione integrale (a pagamento) su lulu.com, mentre sta per ripartire Thorak (che sarà in versione integrale su popkorn.it e in versione estesa su lulu.com). Robin Hoog riprenderà quando saranno risolti i problemi tecnici del sito. Tutto chiaro?
Detto questo passo alla consueta carrellata di curiosità di cui poco si parla al di fuori di questo blog. Per stare in tema col mese del Gay Pride vi segnalo che, com'era prevedibile, negli Stati Uniti non sono mancati i carri che omaggiavano il mondo dei supereroi, come potete vedere anche dalle foto seguenti, che arrivano da varie Gay Parades che si sono tenute in questi giorni negli USA...
Sicuramente al vostro occhio attento non sarà sfuggito il fatto che il personaggio di Wonder Woman è sempre molto quotato dalle ragazze lesbiche, anche e soprattutto perchè ha sempre avuto una connotazione sottilmente lesbo-friendly, ma anche per tutta una serie di motivi legati alla storia delle lesbiche anglosassoni (che, dal diciannovesimo secolo, utilizzano il termine "amazzoni" per definire la loro comunità). Parto da questa osservazione perchè a Hollywood alcune dichiarazioni dell'attrice Megan Fox (foto sotto) hanno lasciato un po' perplessa la comunità GLBT americana.
Infatti la bella attrice, che effettivamente sarebbe la candidata ideale per il tanto atteso film dedicato a Wonder Woman (che doveva uscire anni fa, ma che finora non è mai andato oltre alla fase di pre-produzione) ha detto di non essere assolutamente interessata al progetto perchè, molto in sintesi, per lei Wonder Woman sarebbe un personaggio ridicolo. I soliti ben informati, però, sostengono che prima di tutto l'attrice si sarebbe sentita a disagio nei panni di un'icona gay dai risvolti lesbici. La cosa veramente curiosa, però, è che proprio in questi giorni Megan Fox ha detto che le piacerebbe molto interpretare la supereroina Sarah Rainmaker (che vedete nell'immagine seguente), se mai qualcuno volesse produrre un film tratto dal fumetto Gen¹³...
Ora: al di là del fatto che per motivi anagrafici l'attrice sarebbe già un po' troppo avanti per interpretare una supereroina così giovane (che per giunta ha ascendenze pellerossa), qualcuno ha fatto giustamente notare che questo personaggio è dichiaratamente bisessuale (anche se con una maggiore propensione per le persone del proprio sesso). Megan Fox non lo sapeva? Lo sapeva è ha voluto allontanare i sospetti di lesbofobia per le dichiarazioni precedenti, ben sapendo che un film su Gen¹³ non è in progetto? Preferirebbe interpretare un personaggio minore e bisessuale piuttosto che un'icona gay di fama mondiale? Solo il tempo ce lo dirà, certo è che queste dichiarazioni nel mese dal Gay Pride sono un po' sospette e sanno tanto di abile mossa pubblicitaria... In ogni caso, per restare in tema di produzioni hollywoodiane, stanno iniziando a circolare le prime immagini provenienti dalla Bulgaria, dove si sta finendo di girare il nuovo film dedicato a Conan il barbaro... E finalmente è possibile avere un'idea di Jason Momoa nei panni del protagonista...
Che ne pensate? Personalmente temo che questo film potrebbe rivelarsi un popkorn movie senza tante pretese, dal dubbio gusto estetico e dallo scarsissimo appeal gay... Se non altro dal punto di vista dei costumi (il gonnelino di pelle lo trovo particolarmente kitch... Dov'è finito il classico perizoma di pelliccia???)... Staremo a vedere... In compenso sembra che potrebbe avere un maggiore potenziale omoerotico Immortals (il film dedicato alle peripezie dell'eroe greco Teseo), perlomeno a giudicare da alcune immagini provenienti dal set, in cui Kellan Lutz si fa sistemare il gonnelino che indossa per il ruolo del dio Poseidone...

Staremo a vedere anche in questo caso... Comunque, giusto per restare in tema di cinema, oggi vi segnalo anche una notizia che ha un po' dell'incredibile e che vi dò in anteprima assoluta per l'Italia (sperando che le mie fonti non abbiano preso un abbaglio)... Forse anche voi avete sentito nominare il Festival del Cinema di Locarno, che da sessantatre anni anima la ridente cittadina svizzera (del cantone italiano) che si affaccia sul Lago Maggiore... Ebbene, a riprova del fatto che a volte è proprio vero che un confine fa la differenza, vi informo che nel prestigioso Festival del Cinema sarà in gara anche L.A. Zombies... Il tremebondo film horror/omoerotico di Bruce LaBruce, che può contare su un cast di porn performers di primo piano come Francois Sagat (nel ruolo di protagonista)...
L'annuncio ufficiale della partecipazione di questo film dovrebbe essere dato il 14 luglio (il festival si tiene i primi di agosto), e sarà molto interessante verificare come verrà accolto da pubblico e critica... E sarà interessante verificare se si beccherà anche qualche premio, visto che - tra l'altro - in questo film recita anche il gay porn performer di origine italiana Francesco D'Macho... In attesa di un annuncio ufficiale a luglio vi informo che il prossimo mese debutterà negli USA anche il sequel a fumetti del serial tv Charmed (meglio noto in Italia come Streghe), che durante le sue otto stagioni di messa in onda pare abbia avuto un particolare successo presso il pubblico gay italiano...
Considerando la pressochè nulla presenza di personaggi omosessuali e l'assenza di tematiche gay friendly suppongo che le cause indirette siano da ricercare in dinamiche di identificazione trasversali... Tipo l'appartenenza ad una comunità segreta, l'ansia di dover nascondere il proprio potenziale alla gente comune, la capacità di attingere a risorse che gli altri non hanno e magari anche la paura di essere perseguitati da persone con troppi pregiudizi... Il sottoscritto non ha mai seguito il serial in questione (a differenza di quello di Buffy, che era esplicitamente gay friendly e che pure sta continuando sotto forma di fumetto), quindi se c'è qualcuno che vuole offrire una spiegazione più completa faccia pure...
In ogni caso stavolta chiudo segnalandovi che, una volta tanto, l'Italia ha fatto una figura più bella degli USA, dato che da noi le Edizioni Junior hanno appena editato un libretto per bambini dove si parla di omosessualità e omogenitorialità attraverso la storia (vera) di due pinguini dello zoo di New York...
Quando il libro venne pubblicato negli Stati Uniti si scatenò un vero e proprio putiferio e una gran quantità di associazioni bigotte si attivarono per cercare di impedirne la distribuzione, mentre in Italia è arrivato come se niente fosse... Certo il sospetto è che dalle nostre parti nessun bigotto lo abbia notato, ma in ogni caso quel che conta è che adesso i bambini italiani hanno a disposizione il primo libro di questo tipo tradotto nella nostra lingua...
Si comincia dal poco, no?

Cari lettori e lettrici: questo blog vi piace? Ci trovate notizie e informazioni che non trovate da nessuna parte? Non potete più farne a meno ? Non date per scontato che che questo idillio possa durare in eterno senza la vostra partecipazione! Onde evitare brutte sorprese guardate in alto a destra e troverete la possibilità di sostenere questo BLOG con un abbonamento simbolico. In parole povere: se vi iscrivete, ogni mese contribuirete alla salute di questo blog con la cifra di un euro. Se questo blog vi piace e se pensate che vada supportato questo è un modo comodo e sicuro per farlo...

3 commenti:

Mauro Padovani ha detto...

Sono contento che le tue storie proseguono. I tuoi fans saranno felici :)
Volevo chiederti se avevi ancora tempo da dedicare a Bullet & Justine 2, e forse era meglio sospendere questo progetto.

Luca ha detto...

"Megan Fox non lo sapeva? Lo sapeva è ha voluto allontanare i sospetti di lesbofobia per le dichiarazioni precedenti, ben sapendo che un film su Gen¹³ non è in progetto? Preferirebbe interpretare un personaggio minore e bisessuale piuttosto che un'icona gay di fama mondiale?"

O magari semplicemente non gli piace Wonder Woman, che ricordiamolo, è una supereroina "vecchia", usata e abusata (anche se non nei film) ;)

Comunque sono contento che tu stia chiarendoti le idee Wally, anche se non so quanto resisteresti a lungo dovendo curare tre fumetti contemporaneamente, di cui due in due versioni diverse. Io mi focalizzerei su Troy, facendolo entrare nel vivo in modo da assicurarti una solida fanbase, la stessa che avevi anni fa con rainbows e in misura minore con robin hoog (dove bene o male i personaggi erano meno caratterizzati psicologicamente).

Invece ricordo che mesi fa avevi parlato della possibilità di lavorare con un autore di bara manga, mi sembra fosse Syunnpei Nakata... com'è andata a finire? probabilmente in un nulla di fatto, visto che non hai più accennato alla faccenda, ma che impressioni ne hai tratto? si potrebbe fare in futuro, magari con un altro autore come ad esempio Takeshi Matsu?

Scusa per quello che potrebbe sembrare un interrogatorio, ma nel corso degli anni mi sono affezionato moltissimo a te, Vale, e mi fà piacere sapere come ti sta andando aldilà dei fumetti che pubblichi ;)

Un saluto col cuore,
Luca

Ulisse ha detto...

Io Streghe me lo sono visto tutto, al massimo avrò perso una o due puntate. Credo che uno dei motivi per il suo successo fra i gay è che gira e rigira era piena di bellocci a partire dal tenebroso Cole (Julian MacMahon) che ha letteralmente spopolato e fatto sognare milioni di donne e non solo. Non a caso dopo la sua fuoriuscita dalla serie il pubblico è via via calato. Se tutti i diavoli fossero così, evviva l'inferno.