SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 28 luglio 2014

FLASH GAY FRIENDLY

Ciao a tutti, come va?
Questa volta la settimana inizia con un annuncio decisamente interessante che arriva dal mondo delle fiction a base di supereroi. Infatti sembra proprio che il canale CW, che sta producendo le serie di ARROW e FLASH, abbia intenzione di rendere sempre più esplicita la sua politica gay friendly. Infatti, dopo avere letteralmente farcito ARROW con una gran quantità di richiami in codice per il pubblico gay (ad esempio scegliendo attori cult per questa fascia di pubblico, ma non escludendo una buona dose di fan services e una sottotrama lesbica), con la serie di FLASH evidentemente vuole spingersi ancora un po' più in là. Non paghi del fatto di avere scelto per il ruolo principale l'attore Grant Gustin (che nel serial GLEE faceva la parte di un giovane gay dichiarato), i produttori hanno annunciato che inseriranno nella storia almeno due personaggi gay! O meglio: hanno annunciato che inseriranno nella storia due personaggi gay dell'universo fumettistico di FLASH, presentandoli per quello che sono.
Non è la prima volta che dei personaggi gay compaiono in una serie TV americana, ma è la prima volta che vengono introdotti stabilmente nel cast di una serie di supereroi, e sicuramente questo è un dato da non sottovalutare. A questo punto, però, vi chiederete chi sono questi due personaggi...
Per ora è stato annunciato solo uno dei due, e si tratta di David Singh, il direttore del laboratorio della polizia scientifica della città di Central City, in cui vive Flash. Il ruolo è stato assegnato, guardacaso,  a un bel figliolo come Patrick Sabongui, alla faccia degli stereotipi che in Italia vanno ancora per la maggiore...


E d'altra parte anche nei fumetti il personaggio di David Singh ha sempre sfoggiato una buona dose di fascino virile...
La cosa interessante, però, è che questo personaggio vive in maniera conflittuale la propria condizione, e - perlomeno nei fumetti - non si è ancora deciso a viverla alla luce del sole, anche perchè ha una relazione con un personaggio che potrebbe rendere doppiamente complicato il suo coming out, e cioè l'ex supercriminale Pied Piper (il pifferaio), che probabilmente ha fatto il primo coming out allegro e disinvolto nella storia del fumetto americano... Avvenuto nel periodo in cui FLASH era Wally West, e in un'epoca in cui i (pochi) coming out nei fumetti di supereroi avvenivano in contesti drammatici e/o non necessariamente gratificanti per il pubblico omosessuale... Infatti il tutto avvenne all'inizio di FLASH #53, del 1991...



Siccome gli appassionati di fumetti non sono proprio degli sprovveduti, quindi, iniziano già a pensare che il secondo personaggio gay misterioso sia proprio il partner di David Singh, che peraltro di recente ha subito un restyling che lo rende decisamente all'altezza... E oltretutto, siccome a differenza del suo ragazzo vuole vivere alla luce del sole la loro relazione, potrebbe portare nella serie TV delle dinamiche molto interessanti...
Sempre che il gay misterioso sia proprio lui, ovviamente...
Quel che è certo è che la serie di FLASH potrebbe rappresentare un riscatto importante per la comunità LGBT, che spesso e volentieri si è vista estromessa dagli adattamenti televisivi dei fumetti della DC COMICS. Emblematico il caso del detective Maggie Sawyer comparso nella serie SMALVILLE (interpretata da Jill Teed): nei fumetti ha quasi finito per sposare Batwoman, mentre nel serial TV non si è nemmeno accennato ai suoi possibili gusti sessuali...
Certo, questo succedeva qualche anno fa, ma le cose non sono cambiate poi tanto, se pensate che nella serie che la NBC vuole dedicare a CONSTANTINE i produttori hanno già annunciato che NON si darà spazio hai risvolti bisessuali del personaggio. Sicuramente nei fumetti questi risvolti non sono mai stati essenziali, ma resta il fatto che John Constantine ha avuto anche relazioni con altri uomini...
La cosa irritante, comunque, è che sicuramente i produttori non si faranno problemi a rappresentare i risvolti eterosessuali del personaggio, soprattutto alla luce del fatto che viene interpretato da un attore belloccio come Matt Ryan...
Il che, comunque, mette in luce una volta di più che nulla accade per caso, visto che il produttore esecutivo di ARROW e FLASH è il sempre sorridente Greg Berlanti (foto sotto), che guardacaso è gay dichiarato e  SICURAMENTE è stato determinante in alcune scelte (che peraltro finora si sono dimostrate vincenti)...
Morale della favola: se vuoi una cosa fatta bene devi fartela da solo, e se vuoi che venga dato spazio alle tematiche gay devi essere TU GAY a darti da fare, perchè fondamentalmente sei tu che capisci quanto è importante questa cosa e quanto è importante farla bene. Poi, forse, anche chi non è gay se ne può accorgere, ma delegare agli altri quello che dovresti fare tu e lamentarti se le cose non funzionano è fondamentalmente inutile. Nelle fiction TV come in tutto il resto.

Alla prossima.

Nessun commento: