SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 17 aprile 2015

CONFRONTO ALL'AMERICANA...

Ciao a tutti, come va?

La notizia che vi segnalo oggi, in un certo senso, è il giusto coronamento degli altri post di questa settimana...

Infatti dimostra che, effettivamente, tutti i problemi di si fanno gli editori americani ora che i film di supereroi stanno attirando molti lettori occasionali, sono più che altro frutto di paranoia... E comunque non possono arginare il fatto che la sensualità dei loro personaggi possa essere evidenziata dalle produzioni amatoriali, e aprescindere dalle loro politiche editoriali... In questo caso mi riferisco in particolare alle parodie omoerotiche, che evidentemente stanno diventando un fenomeno di costume che non si può più ignorare... Non in una nazione che storicamente considera la libertà di parola come una questione di principio.

Così può anche succedere che il cast di AVENGERS 2, che ovviamente ha iniziato a fare il suo tour promozionale nei più popolari talk show americani, sia arrivato dalle parti del Jimmy Kimmel Live! della ABC... E che in questa occasione sia stato messo di fronte ad alcune delle fan art omoerotiche che gli sono state dedicate... E che, molto probabilmente, gran parte di loro non aveva mai visto...
A parte forse Robert Downey Jr., che quando ha capito cosa  stava tirando fuori Jimmy Kimmel sembrava che avesse scritto in faccia un bel "arieccoci!"...

Al di là dell'espressione impagabile di Robert Downey Jr (e di quella inizialmenteun po' perplessa di Scarlett Johansson, che forse non si è aggiornata ed era ancora convinta di essere lei il sex symbol ufficiale del film), c'è da dire che la reazione generale è stata decisamente rilassata... E che alla fine il lato ironico della situazione ha preso il sopravvento, nonostante una punta di evidente imbarazzo... Fatto sta che, al di là di tutto, essere arrivati al punto di parlare liberamente di fan art omoerotiche in occasione del lancio di quello che potrebbe essere il film più popolare del 2015 (perlomeno fino al debutto del nuovo STAR WARS), è indicativo di una situazione che sicuramente è molto cambiata rispetto a qualche anno fa...

Anche perchè le fan art omoerotiche NON sono una novità degli ultimi anni, ma è solo ora che stanno diventando una realtà di pubblico domino, che viene tirata in ballo persino nei talk show per famiglie che devono lanciare il "film dell'anno"...

Oltretutto, anche se di recente un'esperienza simile capitò anche a Chris Pratt (ne ho parlato QUI), questa credo sia davvero la prima volta che vengono mostrate in pubblico delle fan art vere e proprie...

Forse sbaglio, ma non escluderei che tutto questo - e il fatto che ha colpito positivamente il pubblico - potrebbe spingere gli editori americani a rivedere ulteriormente le loro posizioni sulla questione del nudo maschile e della rappresentazione dell'omosessualità.

Nel senso che non è da escludere che, quando i grandi editori (e i loro addetti marketing) avranno appurato che non solo la gente comune non si sente a disagio di fronte a certe cose, ma addirittura - in una certa misura - ne viene coinvola e divertita, si potrebbero aprire una serie di scenari inediti... Anche perchè, altro piccolo dettaglio da considerare, il fatto che gli editori di supereroi abbiano iniziato a tratttare in modo più "rispettoso" i personaggi femminili per venire incontro al nuovo pubblico lascia molti più spazi liberi per gli ammiccamenti sessuali che coinvolgono i personaggi maschili...

Ammiccamanti che comunque non vengono tradizionalmente considerati avvilenti e (spesso) gratuiti, come nel caso di quelli che coinvolgono personaggi femminili, e che - anzi - avrebbero un ascendente del tutto particolare sul pubblico.

Nel senso che la rappresentazione della nudità di un supereroe maschio, ed eventualmente il suo imbarazzo a gestirla, lo rende obbiettivamente più "umano" e simpatico presso tutte le fasce di pubblico. Inoltre sulle persone attirate dal corpo maschile ha un ascendente erotico supplementare... In poche parole niente da perdere e tutto da guadagnare.

Se poi gli editori prendessero anche atto che il grande pubblico, che è il NUOVO pubblico che ha deciso di corteggiare, non è più il grande pubblico prettamente omofobo di dieci o venti anni fa, e che ha un rapporto più disinvolto anche con la rappresentazione delle effusioni omosessuali (soprattutto nel caso del pubblico femminile)... Chissà... Non escluderei che nei prossimi anni le concessioni in questo senso potrebbero aumentare.

Staremo a vedere...

Quel che è certo è che chi ha realizzato le fan art che sono state mostrate ai diretti interessati adesso sarà particolarmente felice... E non escluderei che il mondo degli appassionati di fan art omoerotiche abbia guadagnato nuovi estimatori.

Alla prossima.

P.S. Vi ricordo che in cima a questo blog (nella versione web che potete visualizzare dal browser e non in quella per cellulare) potete votare per il PREMIO GLAD (Gay e Lesbiche Ancora Denigrati: trovate tutti i dettagli cliccando sull'apposito banner) 2015. Partecipate e spargete la voce!

Nessun commento: