SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

mercoledì 18 maggio 2016

IL PARADIGMA DELL'ORSO...

Ciao a tutti, come va?

Forse qualcuno di voi avrà letto il bellissimo saggio (a fumetti) REINVENTARE IL FUMETTO di Scott McLoud, in cui l'autore teorizzava la possibile evoluzione di questo media alla luce della rivoluzione digitale in atto. Se non lo avete mai letto ve lo consiglio caldamente, assieme agli altri due titoli della serie (CAPIRE IL FUMETTO e FARE IL FUMETTO). Su quelle pagine aveva anche citato la Legge di Moore, e cioè la teoria elaborata dall'informatico Gordon Moore nel 1965, secondo cui - molto in sintesi - le prestazioni dei sistemi informatici grazie al progresso tecnologico sarebbero raddoppiate ogni 18 mesi circa, crescendo in maniera esponenziale... Cosa che, a grandi linee, si è effettivamente verificata.

Scott McLoud ne parlava nel suo volume - che, per inciso, risale al 2001 - perchè vedeva un collegamento fra lo sviluppo delle nuove tecnologie e le possibilità di sviluppo del fumetto, inteso come media sempre più interlacciato alle nuove possibilità offerte dal web e dallo sviluppo del software informatico. Soprattutto per quel che riguarda i fumetti che vogliono proporsi a nicchie di mercato specifiche, magari relative a minoranze e a tematiche che i fumetti - nel senso più tradizionale del termine - tendono ad ignorare. E Scott McLoud citava espressamente anche il grande supporto che i progressi tecnologici avrebbero offerto alla diffusione dei fumetti a tematica omosessuale...

A quanto pare Scott Mcloud (foto sotto) era, ed è, una persona acuta e lungimirante, e i fatti gli stanno dando ragione...

Nel senso che, effettivamente, qualcosa sta succedendo sul serio, e per rendersene conto forse non è nemmeno il caso di guardare tanto lontano. La Renbooks ha da poco raccolto in un volumetto le tavole del webcomic LUI E L'ORSO (disponibile gratuitamente su facebook CLICCANDO QUI e sul sito VERTICALISMI CLICCANDO QUI) di Salvatore Callerami... Una sit-com a tematica gay incentrata - fondamentalmente - sul rapporto fra un bear molto disinibito e il suo nuovo coinquilino.

La pagina facebook ha oltre 10.000 like, il che presuppone che almeno 10.000 persone abbiano conosciuto questa serie senza spendere un centesimo. Eppure, quando Renbooks ha dato la possibilità di prenotare la raccolta cartacea sul suo sito, la prima tiratura (un migliaio di copie) è andata esaurita nel giro di tre giorni... E solo con le prenotazioni! Tant'è che è stato necessario pianificare una ristampa nel giro di un mese, che in una settimana ha già venduto altre duecento copie... E su amazon.it, per dirne una,  le scorte sono già andate esaurite. Ad ogni modo potete sempre prenotare la vostra CLICCANDO QUI o sull'immagine sotto (e se la acquistate tramite questi link potete anche sostenere questo blog, che ne ha tanto bisogno).
http://www.amazon.it/dp/8890918586/ref=as_sl_pc_tf_lc?tag=wallyrainbows-21&camp=3458&creative=23838&linkCode=as1&creativeASIN=8890918586&adid=1ERP41AKY795N3AKGY4T&&ref-refURL=http%3A%2F%2Flightelf.blogspot.it%2F

Qualcuno potrebbe pensare che non si tratta di numeri enormi, ma rapportando il tutto al mercato dei fumetti distribuiti solo in fumetteria e libreria (dove un migliaio di copie vendute in un anno sono già un notevole risultato), e cosiderando che il volume propone materiale (in buona parte) già visionabile gratis (seppure in versione censurata), diciamo pure che è stato un successo notevole... Tantopiù che si tratta di un prodotto che in Italia non ha precedenti, essendo una comic strip a tematica bear...


Ad ogni modo penso che il caso di LUI E L'ORSO, che presumo avrà ulteriori sviluppi in futuro, sia abbastanza emblematico. Nel senso che potrebbe essere il primo vero caso (italiano) che dimostra la validità delle teorie di Scott McLoud applicate al fumetto a tematica LGBT.

Siamo finalmente arrivati alle soglie della rivoluzione che lui auspicava?
E questa rivoluzione farà in modo che anche in Italia si possa creare una vera nicchia di mercato per i fumetti a tematica LGBT, passando per le porte aperte dal web?

Quando io realizzavo regolarmente fumetti online, ad esempio, la tecnologia era molto più arretrata rispetto a quella attuale, e la gente che faceva acquisti online era una minoranza risicatissima e diffidente... E in effetti una quantità di progetti che avevo messo in piedi si sono arenati per motivi di forza maggiore, legati proprio a problematiche di un certo tipo. Cosa che probabilmente, adesso, non si verificherebbe...

Umh... Questa riflessione ha delle implicazioni interessanti...

Alla prossima.

E non dimenticare di partecipare alla votazione dei premi GLAD! Vota anche tu il fumetto italiano che ti ha deluso di più! Trovi tutte le informazioni CLICCANDO QUI.

Nessun commento: