SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

giovedì 6 novembre 2008

ITALIA NOSTRA

Oggi esco un attimo dalle pertinenze di questo blog (ma neanche tanto), per discutere di un argomento che secondo me è sintomatico di una situazione abbastanza odiosa e frustrante. In realtà ne avevo già parlato in parte in questo articolo per Gay .it , ma oggi vorrei parlarne in una chiave diversa. Allora: partiamo dal fatto che negli ultimi anni ho iniziato a collezionare calendari maschili sexy di personaggi famosi italiani. Una collezione abbastanza facile da portare avanti, considerando che ne escono pochissimi. O meglio: sarebbe una collezione facile SE i suddetti calendari sexy fossero considerati qualcosa di più che un escamotage per aumentare le vendite di qualche rivista di gossip per vecchie comari e ochette giulive. Mi spiego meglio. L'unico calendario sexy maschile annunciato per quest'anno era quello di Thiago Barcelos, ex concorrente brasiliano del Grande Fratello 8, allegato alla rivista settimanale STAR+TV due settimane fa.

Ci credete che non sono riuscito a recuperarne neanche una copia??? OK, ammetto che se avessi prenotato una copia il problema non si sarebbe posto, ma davo per scontato che recandomi regolarmente in edicola qualcosa avrei recuperato... E invece sono rimasto con un palmo di naso. Sembrava davvero che fossero passate le locuste. Riuscirò a recuperarlo da qualche parte??? Chissà... Nel frattempo in Francia il calendario sexy dei rugbysti (Les Dieux du Stade), si può recuperare con comodo in tutte le edicole e le librerie, senza paura che una torma di massaie golose e ragazzine ingrifate facciano razzie, usando la scusa della rivista per appagare le curiosità che non avrebbero mai il coraggio di appagare direttamente in un sexy shop o su qualche sito specifico... E tutto ciò mentre, ironia della sorte, anche quest'anno nel calendario dei Dieux du Stade (che si può recuperare davvero OVUNQUE e a tempo indeterminato) ci sono diversi sportivi italiani. Nessuno è profeta in patria...

La cosa davvero irritante, però, è che se uno va in rete a cercare i primi giudizi delle ragazze sul suddetto calendario di Thiago si leggono commenti tutt'altro che entusiasti, riferendosi ad esempio al fatto che - cito testualmente - è un calendario "troppo nudistico". Non so perchè, ma in tutto ciò c'è qualcosa di estremamente irritante, soprattutto considerando che i calendari delle celebrità (anche porno) femminili in edicola restano appesi mesi e mesi... Mentre il nudo integrale maschile, se non accompagnato da quello femminile, è praticamente sparito dalle edicole (e dai mass media in generale)... E se compare ci resta il meno possibile (e mi viene da pensare che questa cosa non sia proprio slegata dal clima sottilmente omofobo che serpeggia sempre di più nel nostro paese). Sarò banale, ma trovo che ridurre il nudo maschile a un voyeurismo usa e getta per chi non lo sa apprezzare fino in fondo (ovvero massaie e ragazzine che ululano appena vedono un torso nudo nei programmi di Maria De Filippi) sia abbastanza avvilente. Ovviamente se qualcuno di voi ha una copia in più del suddetto calendario lo invito caldamente a contattarmi: se me lo manda sarò ben felice di realizzargli una mia illustrazione originale aggratis. Comunque, per risollevarmi parzialmente il morale, oggi vorrei condividere con voi un paio di belle opere che mi sono state mandate da due lettori affezionati. Il primo è un Capitan Gel interpretato dall'affezionatissimo Awakening e il secondo è uno studio di nudo realizzato da Randy nella sua classe di disegno (chissà se negli Stati Uniti ci sono dei modelli così belli in tutti i corsi di disegno...). Ottimo lavoro ragazzi! (^__^) Ovviamente chiunque voglia mandarmi dei suoi lavori (ispirati o meno ai miei personaggi) è benvenuto. Alla prossima!

Nessun commento: