SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 7 agosto 2009

LA SEGNALAZIONE DI OGGI

Ciao a tutti e ciao a tutte, tutto ok?
Manco a farlo apposta questa settimana è iniziata con dei problemi tecnici che mi hanno impedito di aggiornare come avrei voluto i miei fumetti... Sperando che i problemi di connessione si risolvano quanto prima (visto che l'ultima volta si sono trasformati in un incubo con strascichi di ogni tipo), oggi mi limito a segnalarvi un film di prossima uscita ispirato a un noto fumetto francese. Ultimamente, e in particolare dopo il successo dei film dal vivo tratti da Asterix, anche i francesi - come gli americani - hanno iniziato a darci dentro con una nuova serie di film ispirati ai loro fumetti più popolari. L'adrenalinico pilota Michael Vaillant, il metafisico cowboy Blueberry e ora il suo ben più ironico (e noto) collega mandriano Lucky Luke.
Dalla sua creazione (che risale ormai al 1946) a oggi, questo personaggio ha goduto di numerose incarnazioni extra-fumettistiche, che lo hanno reso uno dei pochi personaggi a fumetti francesi popolari anche all'estero al di fuori del giro dei fumettofili. Io, per esempio, l'ho conosciuto grazie alla sua prima serie animata, quella realizzata negli anni 80 da Hanna-Barbera dopo il successo del film di animazione francese "La ballata dei fratelli Dalton", uscito nel 1978 (il film di animazione più costoso mai prodotto fuori dagli USA fino a quel momento)...
Però forse voi lo avete conosciuto attraverso le serie animate successive (ne hanno fatta una negli anni 90 e una nel 2001), oppure attraverso la serie di telefilm interpretata nei primi anni 90 da Terence Hill... Che però era stata creata su misura per l'attore protagonista (già icona di spaghetti western dagli anni 60 in poi), che per una serie di motivi (non ultima l'età anagrafica) era molto lontano dal personaggio dei fumetti... Col risultato che il suo cavallo era ben più fedele al fumetto di quanto non lo fosse lui...
A parte tutto una delle caratteristiche di Lucky Luke, quello originale, era quella sua aria perennemente scazzata, quella sua sicurezza ostentata fino a renderlo terribilmente simpatico e sexy, le sue assurde pose da modello fashion e quei suoi atteggiamenti da fighetto ante litteram... Per non parlare di quel suo look vagamente gay, comprensivo di inverosimile ciuffo che - mi dicevo - dal vivo non si sarebbe mai potuto vedere... Ipotesi abbastanza confermata dal film Les Dalton (2004), dedicato ai quattro fratelli fuorilegge, nemesi storica di Lucky Luke...

In questo film (decisamente TROPPO fumettoso) il nostro amico cowboy era interpretato dall'attore tedesco Til Schweiger: carino quanto volete, ma decisamente poco adatto alla parte...
Dopo questa infelice uscita mi ero detto che mai e poi mai avrei potuto vedere un Lucky Luke come si deve, sexy come si deve, con le sue pose fashion come si deve e quel ciuffo inverosimile come si deve... E invece *SORPRESA* ecco arrivare un nuovo film dal vivo dedicato a Lucky Luke, che sembra davvero fedele al fumetto originale... A partire dal ciuffo, dagli atteggiamenti, dalle pose e dagli ammiccamenti vagamente gay... Ben visibili già dal manifesto ufficiale... Prego notare i pantaloni aderenti e il lato B in bella vista...
E non è tutto... Qui di seguito vi mostro il trailer del film e poi mi dovete dire se Jean Dujardin nei panni di Lucky Luke (al tempo stesso credibili e fedeli a quelli dei fumetti) vi lascia del tutto indifferenti oppure no...

Ora: è presto per dire che si tratterà di film gay friendly, ma se rimarrà fedele allo spirito del fumetto originale, in cui Lucky Luke si tiene discretamente alla larga dal sesso femminile (cosa che in effetti, a suo tempo, mi aveva fatto supporre due o tre cosette), forse ci troveremo di fronte a un nuovo piccolo cult per il pubblico omosessuale... Anche se, forse, sarà un po' la scoperta dell'acqua calda... Come dimostra questa foto scattata al Gay Pride di Amsterdam l'anno scorso...
Simpatico, vero? Un vero peccato che nel nostro paese la cultura del fumetto sia ancora così marginale (anche in buona parte del mondo gay)... Ma se non altro siamo qui a parlarne e forse questo può dare qualche speranza in più per il futuro. Ciao e alla prossima.
IMPORTANTE: Se guardate in alto a destra troverete, proprio in cima e in bella vista, degli annunci pubblicitari. Cliccandoci sopra ogni volta che passate di qui potete contribuire al mantenimento di questo sito senza spendere nulla. GRAZIE.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny