SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

martedì 18 dicembre 2012

COMING OUT GAME

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Spesso mi lamento del fatto che l'Italia resta indietro di alcuni decenni rispetto agli USA, se non altro dal punto di vista delle tematiche LGBT, però devo constatare che gli USA - in alcuni  casi - restano indietro di alcuni decenni rispetto al Giappone... E il pensiero mi conforta, dandomi anche qualche speranza in più per il futuro. Dico questo perchè sembra ormai prossima ad un clamoroso successo la raccolta di fondi, promossa tramite il solito sito kickstarter, per la realizzazione di un videogioco Made in USA che riprende molte delle dinamiche tipiche dei visual game giapponesi a tema gay...
Il videogioco in questione, che si intitola Coming Out On Top ed è sviluppato dalla misteriosa Obscura, sembra proprio l'inconsapevole (???) versione USA dei tipici bara games che si sviluppano accompagnando il protagonista nella sua emancipazione sentimentale e sessuale, grazie all'aiuto di un nutrito gruppo di bei maschietti... In questo caso compagni di College del protagonista, che però in questo caso potrà contare anche sul supporto morale delle amiche del cuore...

La differenza sostanziale è che, in questo caso, si tratterà di un gioco interattivo realizzato in inglese, cosa molto rara per i bara games (che infatti non hanno praticamente mercato al di fuori del Giappone). Altra pensata abbastanza originale, in questo caso, è la possibilità di scegliere il livello di villosità dei personaggi, per estendere al massimo la nicchia di mercato del suddetto prodotto...
Ovviamente il riferimento principale sono i tipici universitari rasati, però la possibilità di poter variare le possibilità ha un certo fascino, soprattutto se si considera che ultimamente i maschi glabri non sono più considerati l'unico ideale di bellezza maschile.
Altra idea molto originale, e dal grande potenziale commerciale, sta nel fatto che in base all'entità della donazione cambierà il ruolo del "donatore": infatti se una cifra minima (10 $) garantisce la possibilità di ricevere una copia del gioco, cifre maggiori possono aprire tutta una serie di possibilità... Come ad esempio entrare a far parte del gioco in un ruolo secondario o comparire con un profilo sullo smartphone dei protagonisti!
Forte, vero? Soprattutto se si considerà che ci sono sicuramente tanti gay narcisisti che non vorranno lasciarsi sfuggire la possibilità di comparire in un videogioco ad un prezzo accettabile. Se volete partecipare al progetto su kickstart potete CLICCARE QUI, anche se - come potete intuire - l'obbiettivo di partenza di 5.000 $ è stato ampiamente superato, e a distanza di oltre un mese dalla chiusura della raccolta fondi ne sono stati raccolti oltre 38.000... Alla faccia della crisi!
Evidentemente le buone idee possono essere ancora premiate.
Per fortuna.
Alla prossima.

Nessun commento: