SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 24 dicembre 2012

PUFFO VANITOSO

Ciao a tutti e ciao a tutte, come va?
Natale è alle porte e il mondo sembra che non sia ancora finito, così io continuo ad usare questo BLOG per fare il punto laddove nessuno lo fa. Ad esempio oggi vorrei dedicare due parole al nuovo film dei puffi, che arriverà anche nelle sale italiane il prossimo anno...
Dopo aver messo sottosopra New York questa volta gli ometti blu si avvicineranno alla loro patria effettiva (il Belgio) andando a movimentare la vita parigina, ma la vera novità di questo film è che del gruppo di puffi protagonisti farà parte anche il puffo Vanitoso!
A quei pochi, pochissimi, che non sapessero di chi stiamo parlando, ricordo che il puffo Vanitoso è stato probabilmente uno dei pochi personaggi del fumetto franco belga a tenere alta la bandiera della sua "diversità", senza per questo essere discriminato o preso di mira da chiccessia... E la cosa davevro straordinaria è che quando gli studios Hanna-Barbera produssero la serie animata decisero di renderlo un personaggio ricorrente, dando alla serie animata dei puffi un valore educativo non da poco...
In effetti c'è da dire che, forse, negli '80 il suo messaggio passava in maniera un po' sottointesa, visto che in quel periodo parole come "gay" e "omofobia" non erano entrati nel linguaggio comune come ora... E sicuramente molti bambini di quegli anni nemmeno coglievano le allusioni del personaggio. Adesso che i bambini sono molto più svegli, e che in molti casi iniziano le elementari sapendo bene cosa vuol dire gay e cosa no, direi che inserire il puffo Vanitoso in un film che si annuncia già come un grande successo ha un notevole valore aggiunto... Soprattutto per paesi come l'Italia, in cui per la lotta all'omofobia - nei fatti - si fa ancora molto poco. Detto ciò eccovi il trailer del film...
Se non sapete che film andare a vedere con i vostri nipotini direi che questa potrebbe essere un'ottima scelta... L'unica cosa un po' triste è che quando questi film - ispirati a cartoni di successo - arrivano in Italia, i distributori e gli studios che li producono ignorano (o quasi) la lunga e gloriosa storia che hanno avuto nel nostro paese... Convocando solo una parte dei doppiatori storici, ad esempio, anche se nel caso dei puffi ce n'è almeno uno non manca mai (^__^)... Per fortuna...
Alla prossima.

1 commento:

Fabrizio MAZZOTTA ha detto...

Ma uno "storico" doppiatore ( E questo, mi data un po'!) ha rischiato di non riprendere a doppiare il suo personaggio. Come ho già raccontato in vari luoghi e in vari siti, doppiai il trailer del primo film dei Puffi ma poi... la Sony volle un provino prer tutti i vecchi doppiatori che parteciparono alla serie a cartoons degli anni 80 ! Il dubbio era se le voci, dopo trent'anni, potessero ancora essere convincenti e simili alle nuove voci del film. Alla fine ho vinto il provino con una bella lode dalla Sony che riportava: " Old voice, very nice!" C'è da essere soddisfatti! YUP! :)
In questo nuovo film che uscirà intorno a Settembre 2013 sembra che non ci sarà quattrocchi in favore di Vanitoso che non lesinerà le caratteristiche peculiari della sua personalità. Forse è stato inserito perché le movenze affettate di Vanitoso e il suo birignao rientrano nello stereotipo del classico Francese, come lo immaginano gli Americani e ambientando la storia a Parigi forse si pensa che abbia più appeal per il pubblico Europeo. Chissà!!! Ad ogni modo è vero che mai i Puffi abbiano discriminato il loro amico. Mai nei fumetti e mai nella serie tv. Ma d'altr'onde questo non è nella loro natura pacifista e nè la discriminazione fà parte della loro invidiabile civiltà! ;)